-

Risultati 1 - 10 su circa 35 per  Wikipedia / Amin al-Husseini / Wikipedia    (1834145 articoli)

Amin al-Husseini print that pageTimeline of Amin al-Husseini

Al-Husayni1929head

venti da una parte consistente della società arabo-palestinese. [2] Indice 1 Gioventù 2 Amīn al-Ḥusaynī leader della rivolta araba 3 Gran Muftī di Gerusalemme 4 Dai Fratelli musulmani al Terzo Reich 5 I legami con fascismo e nazismo 5.1 Anteguerra 5.2 L'alleanza col

Soluzione dei due stati print that page

Fatah_flag

La soluzione dei due stati al conflitto israelo-palestinese , è l'ipotesi di accordo che è attualmente in discussione da parte degli attori chiave del conflitto, discussa soprattutto durante la conferenza di Annapolis del novembre 2007 . Secondo tale ipotesi, la soluzione dell'ormai storica

Abd al-Qadir al-Husayni print that pageTimeline of Abd al-Qadir al-Husayni

Husayni

ʿAbd al-Qādir al-Ḥusaynī (in arabo : عبد القادر الحسيني ‎, anche detto impropriamente ʿAbd al-Qader al Husseini ) fu un nazionalista palestinese e un combattente che nel tardo 1933 fondò il gruppo paramilitare clandestino noto come "Organizzazione per il Sacro Jihad

Teatro dell'Africa e del Medio Oriente della seconda guerra mondiale print that page

Middle_east

Il teatro dell'Africa e del Medio Oriente della seconda guerra mondiale comprende l'insieme delle campagne terrestri e navali combattute nell' Africa subsahariana e nel Medio Oriente , dal giugno del 1940 al novembre del 1941. Il grosso dei combattimenti venne sostenuto dalle forze italo

Colpo di stato in Iraq del 1941 print that page

Heinkel_He_111_in_Syria_1941

contro gli inglesi. Tra le figure chiave che giunsero vi era anche il gran mufti di Gerusalemme, Haj Amin al Husseini , il leader nazionalista arabo della fallita rivolta. Il Quadrato d'oro lanciò il proprio colpo di stato il 1 aprile 1941, [2] detronizzando il reggente ed installando al

Grande rivolta araba (1936-1939) print that page

Havlagah_bus_during_1936-1939_Arab_revolt-British_Mandate_of_Palestine

Rivolta Il 19 aprile 1936 scoppiò la rivolta. Una settimana dopo, il Mufti di Gerusalemme, Hajji Amin al-Husayni , fondò il Supremo Comitato Arabo , di cui fu sempre presidente. Il Comitato proclamò lo sciopero generale arabo pretendendo la fine dell'immigrazione ebraica in Palestina

Sabra e Shatila print that page

SabraShatilaMemorial

Vengono ricordati per il massacro di un numero di arabi palestinesi stimato tra diverse centinaia e 3500 [1] , perpetrato da milizie cristiane libanesi in un'area direttamente controllata dall'esercito israeliano, tra il 16 e 18 settembre del 1982 . Sono anche ricordati per successivi fatti

Risoluzione 194 dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite print that page

Fatah_flag

La risoluzione 194 dell'Assemblea Generale dell'ONU è stata approvata l' 11 dicembre 1948 , verso la fine della guerra arabo-israeliana . La risoluzione esprime apprezzamento per gli sforzi dell'Inviato delle Nazioni Unite Folke Bernadotte dopo il suo assassinio da parte dei membri della

Yahya Ayyash print that page

Fatah_flag

Nacque a Rafah, un piccolo villaggio della Cisgiordania vicino a Nablus , da una famiglia di modesti agricoltori. Primo di tre fratelli, da bambino si mostrò decisamente legato alla religione , ricevendo un premio dall' Islamic Trust . [2] per la sua bravura nella memorizzazione del Corano

Dalal Al-Moghrabi print that page

Fatah_flag

Partecipò al dirottamento di un autobus nel 1978 , conclusosi con un pesante numero di vittime anche civili (35 morti, di cui 13 bambini, e 71 feriti). Al-Moghrabi trovò la morte nel corso dell'operazione. Nel 1978 , dopo che la resistenza palestinese aveva subito diversi attacchi da parte