-

Risultati 1 - 10 su circa 172 per  Wikisource / Antropologia/XVIII / Wikisource    (290833 articoli)

Antropologia/XVIII print that page

Cranio del Neanderthal (vedi fig. 23). — Nel Neanderthal esiste in una parete quasi verticale una piccola caverna, 60 piedi sopra il fondo della valle, 100 piedi sotto un altipiano, e dai 100 ai 110 piedi discosta dal torrente Düssel. Essa guarda verso settentrione; a lei dinanzi trovasi

wikisource.org | 2015/7/9 15:05:31

Antropologia/I print that page

non può trascurare. Di più, anche le malattie, le anomalie e mostruosità fanno parte dell’ antropologia , quando sieno considerate in modo comparativo o chiariscano l’influenza delle condizioni esterne della vita sulla nostra specie. Finalmente, come la zoologia segue un dato gruppo animale

wikisource.org | 2015/12/2 15:58:42

Antropologia/XVI print that page

La legge fondamentale della ereditarietà si è, che tutti i caratteri, senza veruna eccezione, sono trasmissibili dai genitori ai figli. Ma quando si tratta dell’apparizione di caratteri della specie o del genere, nessuno vi presta attenzione; è cosa sottintesa, da tutti preveduta, come

wikisource.org | 2015/12/2 16:12:33

Antropologia/Prefazione alla prima edizione print that page

Ho preferito questo secondo metodo, il quale è sempre opportuno nei libri popolari, perchè abitua la mente a pensare con ordine, e convince colla potenza delle ragioni anzi che coll’autorità dei nomi. Padova, li 23 luglio, 1878. G. C ANESTRINI. Categoria : Testi SAL 75% Categorie

wikisource.org | 2015/12/2 15:58:08

Antropologia/II print that page

Così Sesostri era gigante. Il Comte ha calcolato che l’imperatore Massimino aveva un’altezza di 2 metri e 33 centim.; il persiano Artacano era alto metri 2 e 66 cent.; il gigante della Finlandia, che si faceva vedere a Parigi nel 1735, metri 2 e cent. 17; il gigante Gilli di Trento, metri

wikisource.org | 2015/12/2 15:58:59

Antropologia/XI print that page

Nella classificazione dell’uomo si è dato qualche valore ai costumi, alle abitudini, alle credenze religiose, alle tradizioni, ecc. delle diverse genti; ma si è dovuto convincersi che tale valore è ben lieve, poichè i costumi, le abitudini e le credenze si modificano o mutano facilmente

wikisource.org | 2015/12/2 16:06:37

Antropologia/XVII print that page

Se vogliamo misurare il tempo che separa il presente dal punto, sino al quale giungono le nostre notizie relative all’esistenza della specie umana, fa d’uopo conoscere la misura che ci viene fornita dal geologo. Questo divide il tempo sinora trascorso dal primo albore della vita in diverse

wikisource.org | 2015/12/2 16:12:50

Antropologia/VII print that page

Nè i selvaggi antichi furono più intelligenti degli odierni, poichè sappiamo che vivevano nelle caverne; possedevano utensili di pietra o di osso o di corno di cervo, ma non conoscevano i metalli; e non avevano alcuna scrittura, nemmeno geroglifica. D’altra parte anche gli animali compiono

wikisource.org | 2015/12/2 16:05:26

Antropologia/XX print that page

Per vero dire, le ragioni scientifiche sono tutte dalla parte della seconda teoria; ma i sostenitori della prima invocano la ragione della dignità umana offesa. Ma per poco si rifletta intorno a quest’argomento, non riescirà difficile il persuadersi, che tali apprensioni non hanno fondamento

wikisource.org | 2015/12/2 15:59:14

Antropologia/XIX print that page

Gli studii embriologici hanno condotto recentemente a dei risultati sorprendenti, poichè ci hanno svelato il significato di alcuni organi, dei quali non si conosceva prima d’ora l’origine, ed hanno vieppiù assodato il concetto della parentela che collega insieme tutti i membri del regno

wikisource.org | 2015/12/2 14:34:43