-

Risultati 1 - 10 su circa 13 per  Wikipedia / Barthélemy Louis Joseph Schérer / Wikipedia    (1834145 articoli)

Barthélemy Louis Joseph Schérer print that pageTimeline of Barthélemy Louis Joseph Schérer

Scherer

Italia prima di essere trasferito all' Armata dei Pirenei Orientali il 3 marzo 1795 ; il 14 giugno Schérer comandò 12.000 uomini contro 28.000 spagnoli in uno scontro sul fiume Fluvià . Dal settembre 1795 tornò in Italia a rimpiazzare Kellerman come comandante in capo; riportò contro

Armata d'Italia (Francia) print that page

Generale_Bonaparte_in_Italia

Dopo le sconfitte subite nel 1799 contro gli eserciti austro-russi, l'Armata d'Italia, al cui comando si succedettero numerosi generali dopo la partenza di Bonaparte per l'Egitto , venne assediata a Genova e quindi dopo la battaglia di Marengo venne ricostituita e partecipò alle guerre

Guerra del Rossiglione print that page

Bataille_de_Boulou

La guerra del Rossiglione , anche detta guerra dei Pirenei o guerra della Convenzione , fu un conflitto che coinvolse da un lato la Francia rivoluzionaria e dall'altro la Spagna (appoggiata dal Portogallo e da reparti di Émigré monarchici francesi) tra il 1793 e il 1795, nell'ambito

Battaglia di Loano print that page

Battle_of_Loano

Bibliografia Contesto [ modifica | modifica wikitesto ] Nel settembre 1795 il generale di divisione Barthélemy Schérer sostituì François Christophe Kellermann al comando dell'esercito francese in Italia . Di fronte ai francesi c'erano 30.000 austriaci e 12.000 piemontesi al comando

Battaglia di Cassano d'Adda (1799) print that page

Suvorovs_Battle_By_Adda

dai francesi. Dopo una serie di azioni inconcludenti contro gli austriaci del generale francese Barthélemy Schérer , il comando passò al generale Moreau . Dal lato della coalizione invece il comando passò da Paul Kray von Krajowa a Suvorov. Kray si dedicò all'assedio di Mantova dall

Armata d'Italia print that page

Generale_Bonaparte_in_Italia

Dopo le sconfitte subite nel 1799 contro gli eserciti austro-russi, l'Armata d'Italia, al cui comando si succedettero numerosi generali dopo la partenza di Bonaparte per l'Egitto , venne assediata a Genova e quindi dopo la battaglia di Marengo venne ricostituita e partecipò alle guerre

Andrea Massena print that pageTimeline of Andrea Massena

Renault_-_Andr%C3%A9_Mass%C3%A9na,_duc_de_Rivoli,_prince_d%27Essling,_mar%C3%A9chal_de_France_(1756-1817)

Di modeste origini sociali, Massena diede prova di grandi qualità militari durante le guerre rivoluzionarie francesi , dimostrandosi uno dei migliori generali della Repubblica . Dopo essere stato il principale luogotenente del generale Napoleone Bonaparte durante la prima campagna d'Italia

Guerre rivoluzionarie francesi print that page

La_Bataille_du_Pont_d%27Arcole

Le guerre rivoluzionarie francesi furono combattute dal 1792 al 1802 dalla Francia rivoluzionaria contro gran parte delle potenze europee, ostili alla Rivoluzione e decise a frenare l'espansionismo ideologico e territoriale francese e restaurare l' Antico regime . Cronologicamente vengono

Campagna italiana di Suvorov print that page

Scherer

La campagna italiana di Suvorov si svolse nel Nord Italia tra l'aprile e il settembre 1799 e vide in lotta l'esercito russo-austriaco guidato dal generale russo Aleksandr Vasil'evič Suvorov contro le truppe rivoluzionarie francesi . La campagna s'inserisce nel contesto della guerra della

Seconda coalizione print that page

Lejeune_-_Bataille_de_Marengo

La seconda coalizione antifrancese ( 1799 - 1802 ) fu l'alleanza tra numerose potenze europee costituita per strappare alla Francia rivoluzionaria le sue conquiste sul continente e schiacciare la Rivoluzione restaurando l' antico regime . Mentre il generale Napoleone Bonaparte era impegnato