-

Risultati 1 - 10 su circa 251 per  Wikipedia / Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Grecia-2 / Wikipedia    (10867 articoli)

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Grecia-2 print that page

Greek_F-102_Delta_Dagger_1

ritrovarli in Paesi di prima linea contro il Patto di Varsavia, ma tant'é. Vennero forniti alla Grecia , e ovviamente, anche alla Turchia. Queste due nazioni sono state le uniche ad ottenerne. Dal 1968 la Turchia ne ebbe un certo numero per il 191 Filo (Squadron) di Murted il che fece rimpiazzare

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Grecia-1 print that page

Greek_T-2E_Buckeye_1

tecnica e problemi politici ed economici. A parte tutto questo, era piuttosto tipico considerare la Grecia e la Turchia utenti di aerei superati ex-NATO. Inizialmente si trattava di caccia F-84G ed F-84F, poi sono arrivati i caccia F-104G e F-5 (questi nuovi), F-102 e i possenti F-4 Phantom

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Turchia print that page

Phantom.68-0342.arp

La Türk Hava Kuvvetleri è una delle meno note forze aeree 'europee' (oppure medio-orientali, a scelta), ma anche una delle più potenti, avendo circa 900 aerei (3a nella NATO, dopo USAF e RAF) e 60.000 effettivi. Per giunta, è pure una delle più antiche. Infatti, se molti sanno degli

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Olanda print that page

Van_Nes_dutch_frigate_Type_12

comunque pari a quella economica e culturale, cosicché in Europa si ritrovò a giocare un ruolo di secondo piano rispetto alle maggiori potenze. Tra le sue industrie, degna di nota la Fokker, che per decenni ha costituito la base delle forze aeree olandesi (e prima ancora, tedesche), e dell

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/USA-2 print that page

P80-1_300

Tralasciamo per brevità gli epigoni delle varie dinastie a pistoni, delle quali i 'campioni' rimasti nel dopoguerra furono essenzialmente il P-51 (usato in almeno 145 esemplari durante le prime fasi della Guerra di Corea, senza contare i velivoli di altre forze aeree come la SAAF), la sua

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Grecia print that page

Kanaris_D-212

La Grecia , patria della cultura 'occidentale', è rimasta per molto tempo tagliata fuori dall'Europa in quanto prima fece parte dell'impero bizantino, poi di quello turco, in ogni caso sottomessa al potere di un'autorità dell'Anatolia, cosa che non deve aver fatto piacere ai discendenti

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Italia: Marina print that page

Impavido_DN-SC-92-01098

Carabinieri (da poco indipendente dall'Esercito propriamente detto), costituisce una delle quattro Forze Armate italiane: ad essa sono affidati il controllo e la condotta delle operazioni navali nelle acque territoriali ed internazionali. La sua funzione non è peraltro unica: in mare sono

Wikibooks:Pagine da cancellare/Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo print that page

Hablame! 07:58, 29 ago 2008 (CEST) commenti spostati in Discussioni Wikibooks:Pagine da cancellare Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo -- Wim b - talk 16:34, 29 ago 2008 (CEST) -1. Voto contrario, non capisco proprio perché la mia spiegazione a quanto

wikibooks.org | 2016/12/14 11:31:21

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Yugoslavia print that page

Bosnia_mig29

RATNA MORNARICA, era ripartita in 3 nuclei: navi ASW e scorta navi leggere per difesa costiera forze sottomarine sia con unità d'altura che tascabili. In tutto questo comprendeva 5 sottomarini, 8 minisottomarini, 4 fregate missilistiche, 2 pattugliatori, 16 unità missilistiche, 13

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Vietnam-2 print that page

F-4B_VF-111_CVA-43

parte (al più, con gli inevitabili 'consiglieri') e aiuti militari+truppe combattenti pesantemente armate (con tanto di VII Flotta) dall'altra. Il coinvolgimento americano nel Sud Est asiatico era quindi già una realtà prima del famoso incidente del Golfo del Tonchino, come lapalissianamente