-

Risultati 1 - 10 su circa 251 per  Wikipedia / Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Norvegia / Wikipedia    (10867 articoli)

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Norvegia print that page

Hauk_class_MTB_LOM

Dopo avere dato origine alle grandi conquiste dei vichinghi, la Norvegia rimase piuttosto distante dal grosso della storia europea. Cristianizzata, colonizzatrice della Groenlandia e forse del Labrador, la Norvegia mantenne la sua marina ad alti livelli, sopratutto mercantili. La conquista

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Canada print that page

Canadian_AVGP_obstacle_course

enormi e una popolazione di circa un decimo rispetto a quella degli USA, i dirimpettai di sempre. Le forze armate canadesi sono poco sviluppate, situazione che si è verificata principalmente dagli anni '60 con la riorganizzazione delle F.A., mentre l'industria del settore militare, sopratutto

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Islanda print that page

non è una nazione dalla lunga esistenza, in quanto divenne indipendente dalla Danimarca nel XX secolo . L'Islanda divenne una terra colonizzata solo nell'870 d.C. e presto parte del regno di Norvegia . Sul suo territorio vi fu anche una guerra civile lunga e sanguinosa, la Sturlungaold, con

wikibooks.org | 2018/8/28 16:44:55

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Regno Unito-3 print that page

Centurion-Shot-Kal-Gimel-latrun-1

perché vi erano in tempo di pace tutte e 4 queste nazioni mantenevano entro il proprio controllo le forze armate nazionali. Ma in emergenza il NORTHAG era capace di aumentare da 200.000 a 500.000 effettivi, parte dei quali da parte del BAOR tramite la BRSC. La situazione logistica era in

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Italia: esercito 4 print that page

Costa, primo di molte migliaia di macchine di quello che attualmente è uno dei maggiori produttori mondiali di elicotteri. I clienti furono l'AMI, Esercito, Marina, Guardia di Finanza, Carabinieri, ma anche 126 per la Francia che allora era impegnata nella feroce guerra d'Algeria (ed alimentando

wikibooks.org | 2018/4/28 8:15:56

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/USA-21 print that page

P-2H_VP-56_1963

La ricognizione per gli Stati Uniti è una componente fondamentale, e per ottenere più informazioni possibili non hanno mai esitato a spendere soldi in una quantità di progetti dei tipi più vari. Dai sensitivi ai servizi segreti, ai satelliti (di cui qui non ci occupiamo) ai ricognitori

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Svezia-3 print that page

S-tank

Strv 103, è senza dubbio alcuno il mezzo più rivoluzionario tra tutti i carri armati apparsi nel dopoguerra . Anzi, si potrebbe anche dubitare che si tratti di un carro armato, dato che ha alcune caratteristiche speciali, tra cui la mancanza di torretta. Infatti l'aspetto può ingannare:

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Francia-Armi print that page

Two_French_air_force_Dassault_Mirage_F1C_aircraft

La Francia è stata capace di produrre armi del tutto autonome, anche se piuttosto costose. La Matra Defense è capocommessa, le bombe sono le HE standard SAMP e la testa di ricerca è della Thomson-CSF, così come il pod di illuminazione. Non ne sono state prodotte molte: a metà anni '90

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Germania Ovest-3 print that page

FGS_Bayern_(F_217)_2

negli anni '50 vennero realizzati. La base di partenza di tutti i successivi progetti, il Type XXI bellico, di cui un esemplare venne anche recuperato per scopi sperimentali durante gli anni '60. All'atto della resa della Germania vi erano avanzati progetti che però non erano stati prodotti

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Germania Ovest-2 print that page

Republic_F-84F_Thunderstreak-donderwolk

Inizialmente l'aviazione tedesca ebbe, a partire dal 1955, oltre 300 F-86, circa 80 F-86K, 450 F-84F e 108 RF-84F che ne fecero la principale forza aerea NATO in Europa continentale. La sua potenza continuò ad essere mantenuta ai massimi livelli con: decine di batterie SAM Nike-Hercules