-

Risultati 1 - 10 su circa 251 per  Wikipedia / Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Unione sovietica-bombardieri / Wikipedia    (10867 articoli)

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Unione sovietica print that page

politico [1] [2] [3] [4] 2 SMP 1990 [5] 3 Fanteria di Marina, fino al 1991 [6] 4 SMP 1991: forze in 'transizione' dell'ex impero [7] 5 Aviazione russa, 2009 [8] 6 Note Inquadramento sociale, economico e politico [1] [2] [3] [4] [ modifica ] Esempio? Churchill si unì a tanti

wikibooks.org | 2018/9/22 18:26:39

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Unione sovietica-2 print that page

BRDM_and_PT-76_TBiU_24

Il PT-76 è stato uno dei migliori carri armati leggeri della storia, e anche uno dei più numerosi, se non proprio il più numeroso, di tale categoria. Le prestazioni e l'armamento erano tutt'altro che straordinarie, come anche la protezione, ma il veicolo era un eccellente mezzo anfibio

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Unione sovietica-91 print that page

F-80C_8FBW_Aug_1952.

avevano molte scelte, del resto. Ma le macchine fatte in legno non duravano molto, e durante il dopoguerra decine di migliaia di aerei dovevano essere sostituiti se si voleva garantire un'attività aerea costante e abbondante. Del resto, non bisogna dimenticare che A- l'URSS era retta dal

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Francia-6 print that page

Ecco uno spaccato del 1992 che vede rappresentato il 35imo Reggimento di Fanteria Meccanizzata francese, e le differenze con un analogo tipo italiano. Comandato da un tenente Colonnello o un Colonnello, aveva 30 ufficiali, 64 sottufficiali e 289 militari di truppa per la CCAS, ovvero la compagnia

wikibooks.org | 2015/7/9 14:37:38

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Italia: Aeronautica 22 print that page

Ecco un altro reparto fondamentale dell'AMI: il 6° Stormo 'Alfredo Fusco', che ha ricevuto ben due dei 4 gruppi di Tornado, come previsto dal Nuovo Modello di Difesa. La cosa era risultata possibile dall'uso più razionale del 'parco macchine' ,dalla constatazione che le perdite operative

wikibooks.org | 2018/3/18 18:25:10

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Unione sovietica-9 print that page

Osa-I_class_Project205_DN-SN-84-01770

L'URSS si cominciò ad interessare precocemente della guerra missilistica navale, come antidoto alla superiorità occidentale, specie in termini di portaerei e gruppi anfibi. L'era missilistica era allettante e poteva condensare la potenza di fuoco di una salva di corazzata in uno scafo da

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Unione sovietica-7 print that page

BTR-60PB_DA-ST-89-06597

artiglieria controcarri. In seguito si pensò bene di far stare i fanti direttamente sui carri armati. Le armate di soldati sopra i KV e i T-34, armati dei mitra PPHS divennero estremamente temibili, anche se ovviamente i fanti erano vulnerabili alle armi leggere e alle schegge, spesso costretti

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Unione sovietica-8 print that page

Zu-23-2-bw

sovrappiù era costituito da polvere da sparo, e la velocità iniziale era di circa 960 m.sec. Nel dopoguerra entrambe vennero mantenute. E se la 23x115 divenne poi l'arma usata da tutti i velivoli sovietici armati di tale calibro, la 23x152 divenne una potente arma per la difesa antiaerea

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Unione sovietica-6 print that page

Su-27_05_cropped

Potrebbe essere davvero accaduto da qualche parte, in Cecenia o in qualche altra 'guerricciola' locale, o più semplicemente in qualche esercitazione aerea. Un episodio del genere, basato sulle informazioni disponibili della fonte qui consultata, sarebbe stato pienamente possibile. Nei dettagli

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Unione sovietica-5 print that page

SA-2-Guideline-1-1

la prima volta l'8 novembre 1957. Il missile vero e proprio era noto come V-750Vk Dvinà; era il secondo missile SAM dopo l'SA-1 'Guild'. Esso costituisce un paradosso: da un lato è un'arma più tattica che strategica, nel senso che è concepito per essere un sistema mobile e abbastanza economico