Risultati 1 - 6 su circa 6 per  Wikisource / Micigliano / Wikisource    (290833 articoli)

Il piacere/X print that page

X. Alla partenza dei Ferres seguì dopo pochi giorni la partenza degli Ateleta e dello Sperelli per Roma. Donna Francesca volle abbreviare la sua villeggiatura a Schifanoja, contro il solito. Andrea, dopo una breve sosta a Napoli, giunse a Roma il 24 ottobre, una domenica, con la prima

wikisource.org | 2017/1/22 18:02:40

Il piacere/III print that page

III. Così ebbe principio l’avventura di Andrea Sperelli con Donna Elena Muti. Il giorno dopo, le sale delle vendite publiche, in via Sistina, erano piene di gente elegante, venuta per assistere all’annunziata contesa. Pioveva forte. In quelle stanze umide e basse entrava una luce

wikisource.org | 2016/12/2 20:34:16

Pagina:Il piacere.djvu/307 print that page

Quali delle impeccabili sono già a Roma? ― Quasi tutte: la Moceto, la Viti, le due Daddi, la Micigliano , la Miano, la Massa d’Albe, la Lúcoli.... ― La Lúcoli, l’ho veduta dianzi, dalla finestra. Guidava. Ho veduta anche tua cugina con la Viti. ― Mia cugina è qui fino a domani

wikisource.org | 2016/12/1 16:14:00

Pagina:Il piacere.djvu/79 print that page

sentiva dalla voce di lui prendere come in una rete e trarre fuor della vita che movevasi a torno. ― Sua Eccellenza la principessa di Micigliano ! ― annunziava il servo. ― Il signor conte di Gissi! ― Madame Chrysoloras! ― Il signor marchese e la signora marchesa Massa d’Albe

wikisource.org | 2016/11/28 14:04:46

Pagina:Il piacere.djvu/102 print that page

Tu lo conosci bene, quell’odore ― disse con malizia il Barbarisi. ― Perchè? ― La Micigliano .... Il giovine si compiacque manifestamente di sentir nominare una delle sue amanti. Non protestò, ma rise; poi volgendosi allo Sperelli: ― Che hai stasera? Ti cercava tua cugina

wikisource.org | 2016/11/28 15:16:57

Il piacere/II print that page

II. Sotto il grigio diluvio democratico odierno, che molte belle cose e rare sommerge miseramente, va anche a poco a poco scomparendo quella special classe di antica nobiltà italica, in cui era tenuta viva di generazione in generazione una certa tradizion familiare d’eletta cultura,

wikisource.org | 2016/12/2 20:20:30