Collegamento esternoclose
-

Risultati 1 - 10 su circa 700 per  Wikisource / Roccella-Acqua dei Corsari atlas:-48300:137132 / Wikisource    (290833 articoli)

Eneide (Caro)/Libro settimo print that page

Le ricche tele, con l’arguto suono 20 Che fan le spole e i pettini e i telari, E co’ fuochi de’ cedri e de’ ginepri Porge lunge la notte iudicio e lume.      Quinci là verso il dì, lontano udissi Ruggir lioni, urlar lupi, adirarsi, 25 E fremire e grugnire orsi e cignali

wikisource.org | 2018/7/25 11:35:34

Eneide/Libro settimo print that page

Publio Virgilio Marone Antichità E XVI secolo Annibal Caro Poemi epici letteratura Eneide Intestazione 3 giugno 2008 75% Poemi epici dc:title Eneide /dc:title dc:creator opt:role="aut" Publio Virgilio Marone /dc:creator dc:date Antichità /dc:date dc:subject Poemi epici /dc:subject

wikisource.org | 2011/9/26 17:41:17

Antonio Beltramelli print that page

1938 A Indice:Serra - Scritti, Le Monnier, 1938, I.djvu biografie Letteratura Antonio Beltramelli Intestazione 3 dicembre 2016 25% Da definire dc:title Antonio Beltramelli /dc:title dc:creator opt:role="aut" Renato Serra /dc:creator dc:date 1938 /dc:date dc:subject biografie /dc

wikisource.org | 2016/12/2 23:37:03

Morgante maggiore II/Canto ventesimosettimo print that page

dicessi: Io t’ho condotto a porto:      Orlando presto le braccia distese      All’ acqua , e cerca di dargli conforto;      Ma poi che pure il caval non si sente,      Si condolea molto pietosamente. [p.  366   modifica ] 102 O Vegliantin, tu m’hai servito

wikisource.org | 2016/12/18 19:27:07

Gerusalemme liberata/Canto quindicesimo print that page

ove i Numidi Menar già vita pastorale erranti. Trovar Bugia, ed Algieri, infami nidi 164 Di corsari : ed Oran trovar più innanti. E costeggiar di Tingitana i lidi, Nutrice di leoni e d’elefanti: Ch’or di Marocco è il regno, e quel di Fessa: 168 E varcar la Granata incontro ad

wikisource.org | 2015/7/10 4:54:19

Eneide/Libro primo print that page

Publio Virgilio Marone Antichità E XVI secolo Annibal Caro Poemi epici letteratura Eneide Intestazione 3 giugno 2008 75% Poemi epici dc:title Eneide /dc:title dc:creator opt:role="aut" Publio Virgilio Marone /dc:creator dc:date Antichità /dc:date dc:subject Poemi epici /dc:subject

wikisource.org | 2011/9/26 17:40:40

Morgante/Cantare ventesimosettimo print that page

«Io t’ho condotto a porto».      Orlando presto le braccia distese      all’ acqua , e cerca di dargli conforto;      ma poi che pure il caval non si sente,      si condolea molto pietosamente: 102 O Vegliantin, tu m’hai servito tanto!      O Vegliantin

wikisource.org | 2015/7/10 19:40:00

Eneide (Caro)/Libro primo print that page

E con che dura e sanguinosa guerra Fondò la sua cittade, e gli suoi Dei 10 Ripose in Lazio: onde cotanto crebbe Il nome de’ Latini, il regno d’Alba, E le mura e l’imperio alto di Roma.      Musa, tu che di ciò sai le cagioni, Tu le mi detta. Qual dolor, qual’onta 15 Fece

wikisource.org | 2018/1/10 14:19:23

La Tebaide/Libro quinto print that page

io lascio la funesta città; ma non già allora Bacco a me venne: una crudel masnada 735 di corsari rapimmi, e in questi regni al re Licurgo mi vendè per serva. -         Mentre in tal guisa con gli argivi duci Isifile rinnova i propri affanni ed inganna il dolor con lungo

wikisource.org | 2015/7/10 12:13:00

Raimondo Montecuccoli, la sua famiglia e i suoi tempi/note print that page

25% Da definire dc:title Raimondo Montecuccoli, la sua famiglia e i suoi tempi /dc:title dc:creator opt:role="aut" Cesare Campori /dc:creator dc:date 1876 /dc:date dc:subject /dc:subject dc:rights CC BY-SA 3.0 /dc:rights dc:rights GFDL /dc:rights dc:relation Indice:Raimondo

wikisource.org | 2018/2/2 13:34:00