-

Risultati 1 - 10 su circa 294 per  Wikipedia / Strada statale 238 delle Palade / Wikipedia    (1834145 articoli)

Strada statale 238 delle Palade print that page

La strada statale 238 delle Palade ( SS 238 ) è una strada statale italiana che collega l'alta Valle dell'Adige con la Val di Non . Indice 1 Storia 2 Percorso 3 Strada statale 238 racc delle Palade 3.1 Storia 4 Note 5 Altri progetti Storia [ modifica | modifica

wikipedia.org | 2016/10/18 17:19:02

George Emil Palade print that pageTimeline of George Emil Palade

RO033-16

mentore . Il dottor Claude lavora nell'Istituto Rockfeller (ora Rockefeller University ) e invita Palade a lavorare insieme a lui nel dipartimento di patologia cellulare . George Palade intuisce l'importanza eccezionale del microscopio elettronico e della biochimica negli studi sulla citologia

Passo delle Palade print that page

Gampenpass_01

Il passo delle Palade ( Gampenpass o Gampenjoch in tedesco , 1.518 m), è un valico alpino che mette in comunicazione Merano ( Burgraviato ) con Fondo in val di Non attraverso la ex strada statale 238 delle Palade . Dal punto di vista orografico si inserisce nelle Alpi della Val

Corpi di Weibel-Palade print that page

In istologia , i corpi di Weibel Palade sono degli organelli citoplasmatici presenti nelle cellule endoteliali che rivestono i vasi sanguigni ed il cuore . I corpi prendono il nome dei due scienziati che li descrissero per primi nel 1964 . Questi organelli svolgono un ruolo importante

wikipedia.org | 2013/2/20 12:56:55

Cronologia di biologia e biochimica print that page

EdSmPaPlateVIandVIIPrintsx

elettriche attraversano un contenitore che contiene acqua , metano , ammoniaca e idrogeno George Emil Palade scopre al microscopio elettronico gli organelli cellulari [95] che nel 1958 verranno chiamati ribosomi da Richard B. Roberts [96] 1955 Severo Ochoa scopre l'enzima RNA polimerasi

Robert Geoffrey Edwards print that page

Bourn_Hall,_Cambridgeshire

Pioniere della FIVET , tecnica utilizzata nella procreazione assistita , nel 2010 ha vinto il Premio Nobel per la medicina "per lo sviluppo della fecondazione in vitro ". [1] Indice 1 Biografia 2 Onorificenze 3 Note 4 Bibliografia 5 Altri progetti 6 Collegamenti esterni

Ivan Pavlov print that pageTimeline of Ivan Pavlov

Ivan_Pavlov_nobel

Figlio di Peter Dmietrievich Pavlov, un prete della chiesa ortodossa, e di Varvara Ivanovna, figlia di un chierico, la sua educazione fu improntata verso la carriera ecclesiastica. Frequentò infatti una scuola gestita da religiosi ed entrò in seminario. Sembrò seguire in tal modo le orme

Konrad Lorenz print that pageTimeline of Konrad Lorenz

Konrad_Lorenz

Nel 1973 la sua attività trova coronamento con l'assegnazione del Premio Nobel per la medicina e la fisiologia (condiviso con Nikolaas Tinbergen e Karl von Frisch ) per i suoi studi sulle componenti innate del comportamento e in particolare sul fenomeno dell' imprinting nelle oche selvatiche

François Jacob print that pageTimeline of François Jacob

Fran%C3%A7ois_Jacob_nobel

Con Jacques Monod formulò l'ipotesi in base alla quale il controllo dei livelli enzimatici nelle cellule avviene tramite il feedback sulla trascrizione . È stato accademico di Francia dal 1988 al 2013. Indice 1 L'infanzia e gli studi 2 L'esperienza militare 3 Rientro in Patria

Godfrey Hounsfield print that pageTimeline of Godfrey Hounsfield

X-ray_by_Wilhelm_R%C3%B6ntgen_of_Albert_von_K%C3%B6lliker%27s_hand_-_18960123-02

Egli, tuttavia, deve gran parte del suo successo a Wilhelm Conrad Röntgen , vincitore nel 1901 del Premio Nobel per la fisica per aver scoperto i raggi X . Röntgen, rinomato professore universitario tedesco, spinto da un'irrefrenabile curiosità verso i mondi inesplorati della fisica, scopr