-

Risultati 1 - 10 su circa 51 per  Wikiversity  / Torino /  Wikiversity     (9554 articoli)

Cesare Pavese (superiori) print that page

Cesare_pavese

educazione dei figli. [2] Nel 1926, conclusi gli studi al liceo classico Massimo D'Azeglio di Torino , si iscrive alla Facoltà di Lettere e Filosofia, dove si appassiona alle letterature classiche e a quella inglese, in particolare americana. Qui stringe amicizia con futuri intellettuali

Neorealismo (superiori) print that page

Ladri-biciclette

La fine della seconda guerra mondiale, l'esperienza della Resistenza e la libertà ritrovata dopo il rovesciamento del regime fascista hanno fatto sì che in Italia, negli anni dell'immediato dopoguerra, si diffondesse un nuovo clima di fiducia nel futuro. A partire dagli anni trenta si è

Educazione alla scrittura print that page

A distanza di poco tempo dall'entrata in vigore della nuova “maturità”, o “esame di Stato”, viene da riflettere sulle novità introdotte dalla legislazione parlamentare e ministeriale. In questa nota intendo concentrarmi sul “saggio breve”, che costituisce una delle modalità della

wikiversity.org | 2018/2/3 17:21:52

Edmondo De Amicis (superiori) print that page

Edmondo_De_Amicis

famiglia in Piemonte, dapprima a Cuneo, dove il piccolo Edmondo studiò alle scuole primarie, quindi a Torino , dove frequentò il liceo. Di famiglia benestante, il padre Francesco (1791-1863), d'origine genovese, copriva mansioni di regio banchiere di sali e tabacchi. La madre, Teresa Busseti

Romanticismo (superiori) print that page

Francesco_Hayez_041

Dopo la caduta di Napoleone, le nazioni europee si accordano per tornare agli equilibri che avevano caratterizzato l'antico regime. Tuttavia i sentimenti di indipendenza e libertà diffusi dalla Francia rivoluzionaria avevano finito per rafforzare i sentimenti nazionali in Italia, Belgio, Germania

Giovanni Verga (superiori) print that page

Giovanni-Verga

Dopo avere pubblicato alcune opere di gusto romantico, Giovanni Verga alla fine degli anni settanta approda al verismo , di cui sarà il principale teorico insieme all'amico Luigi Capuana. Nelle introduzioni alla novella L'amante di Gramigna e al romanzo I Malavoglia , oltre che in una serie

Crepuscolarismo (superiori) print that page

Sergio_Corazzini

Il 1º settembre 1910 appare sul quotidiano La Stampa una recensione del critico Giuseppe Antonio Borgese alle liriche di Marino Moretti, Fausto Maria Martini e Carlo Chiaves, dal titolo Poesia crepuscolare . La metafora del crepuscolo vuole indicare una situazione di spegnimento, dove predominano

Eugenio Montale (superiori) print that page

Eugenio_Montale

Se per Ungaretti la parola e il verso, liberati dalle forme della tradizione, potevano costituire uno strumento per attingere all'assoluto, per Eugenio Montale questa soluzione non è praticabile. Per il poeta ligure la realtà si pone sempre tra l'uomo e l'assoluto: nel mondo fenomenico della

Oltre il verismo (superiori) print that page

Matilde_Serao

La maggioranza delle esperienze letterarie della seconda metà dell'Ottocento risentono dell'influenza del naturalismo, ma i risultati a cui i vari autori arriveranno saranno molto diversi e soprattutto molto lontani dal rigore del verismo siciliano di Verga e Capuana. In generale, si riconosce

Giovanni Pascoli (superiori) print that page

Giovanni_Pascoli

La poesia pascoliana si inserisce, con tratti originalissimi, nel panorama del decadentismo europeo e segna in maniera indelebile la poesia italiana. Affonda le radici in una visione pessimistica della vita, in cui si riflette la scomparsa della fiducia, propria del positivismo, in una conoscenza