-

Risultati 1 - 6 su circa 6 per  Wikiversity  / cardinale Segretario di Stato /  Wikiversity     (9554 articoli)

Curia Romana print that page

temporale del Papato , cessato de facto nel XIX secolo con l'unificazione all' Italia dello Stato Pontificio e formalmente con i Patti Lateranensi del 1929. Indice 1 Scopi 2 La segreteria di Stato 3 Struttura 3.1 I Sezione: Affari generali 3.2 II Sezione: Relazioni con

wikiversity.org | 2017/12/3 8:21:57

Riforma liturgica print that page

quando la Chiesa – superata l'epoca delle persecuzioni – si avviò ad essere una Chiesa di Stato . Si svilupparono dunque, sia in oriente sia in occidente, una moltitudine di particolarità liturgiche, alcune delle quali ancora in uso: il rito ambrosiano , il rito gallicano , il rito

wikiversity.org | 2018/1/11 22:26:51

Concordato print that page

distinti: un trattato che riconosce l'indipendenza e la sovranità della Santa Sede e che crea lo Stato della Città del Vaticano; uno degli allegati a questo trattato è una convenzione finanziaria per ricompensare la Santa Sede delle perdite subite nel 1870 . un concordato che definisce

wikiversity.org | 2017/12/9 13:40:45

Paolo Sarpi (superiori) print that page

Paolo_Sarpi_1

Inquisizione romana che intendeva processarlo e subì un grave attentato che si sospettò essere stato organizzato dalla Curia romana, agnosco stilum Curiae romanae , che negò tuttavia ogni responsabilità. Indice 1 Vita 2 Sarpi nella storia della letteratura e della scienza 3

Alessandro Tassoni (superiori) print that page

SecchiaRapita

espulso nel 1595 a causa dei continui episodi di delinquenza. [2] Nel 1597 fu chiamato a Roma dal cardinale Ascanio Colonna in qualità di suo segretario , e al suo seguito andò in Spagna tra il 1600 al 1603. [3] Il 21 giugno 1589 era stato eletto accademico della Crusca. Ammirò Carlo

Giovan Battista Marino (superiori) print that page

Frans_Pourbus_the_Younger_-_Portrait_of_Giovanni_Battista_Marino

Detroit Institute of Arts Giovan Battista Marino nacque a Napoli il 14 ottobre 1569. Dopo essere stato cacciato di casa dal padre, visse sotto la protezione di Giambattista Manso, amico di Torquato Tasso e suo biografo. In seguito fu segretario di vari signori, tra cui il principe di Conca