Astrologia occidentale/Dignità e debilità

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.

Copertina

  1. StoriaAstrologia occidentale/Storia
  2. Segni zodiacaliAstrologia occidentale/Segni zodiacali
  3. PianetiAstrologia occidentale/Pianeti
  4. Moto dei pianetiAstrologia occidentale/Moto
  5. Dignità e debilitàAstrologia occidentale/Dignità e debilità
  6. Ascendente e altri angoliAstrologia occidentale/Angoli
  7. AspettiAstrologia occidentale/Aspetti
  8. Tema nataleAstrologia occidentale/Tema natale
  9. GlossarioAstrologia occidentale/Glossario

Secondo l'astrologia occidentale, l'influenza che un determinato pianeta esercita può essere accresciuta o diminuita a seconda della familiarità che il pianeta ha con il segno zodiacale in cui si trova. Quando l'influenza è accresciuta si parla di dignità, quando l'influenza è diminuita si parla di debilità.

La dignità non deve essere considerata come un'influenza favorevole e analogamente la debilità non deve essere considerata come un'influenza sfavorevole; tutte le influenze, favorevoli e sfavorevoli, sono da considerare accresciute dalle dignità e analogamente tutte le influenze, favorevoli e sfavorevoli, sono da considerare diminuite dalle debilità.

Inoltre un pianeta esercita sempre le sue influenze, anche quando si trova nei segni in cui è debole oppure nei segni in cui non ha dignità; le dignità e le debilità indicano solamente un aumento o una diminuzione di queste influenze.

Domicilio[modifica]

Il domicilio è la più forte tra tutte le dignità. Le influenze di un pianeta (favorevoli e sfavorevoli) sono considerate accresciute se questo pianeta si trova nel suo domicilio.

Ogni pianeta classico ha il domicilio in due segni ad eccezione dei due luminari (il Sole e la Luna) che hanno il domicilio in un unico segno. Secondo Tolomeo i domicili del Sole e della Luna furono assegnati ai due segni zodiacali che, ospitando il Sole durante i mesi più caldi dell'anno nell'emisfero boreale, erano di conseguenza considerati i segni più caldi dello zodiaco; la Luna (simbolo femminile) ebbe dunque domicilio nel Cancro (segno femminile) e il Sole (simbolo maschile) ebbe domicilio nel Leone (segno maschile). Nella tradizione occidentale questa spiegazione non è più utilizzata e semplicemente si assume che tra i due luminari e i segni del Cancro e del Leone esista un legame mistico o esoterico che resta valido anche per l'emisfero australe.

Gli altri pianeti hanno il domicilio in due segni e il domicilio è tanto più vicino a Cancro e Leone quanto più il pianeta è vicino al Sole; i segni dal Leone al Capricorno sono considerati "domicilio diurno" per la presenza del Sole e i segni dall'Aquario al Cancro sono considerati "domicilio notturno" per la presenza della Luna:

pianeta domicilio notturno domicilio diurno
Sole - Leone
Luna Cancro -
Mercurio Gemelli Vergine
Venere Toro Bilancia
Marte Ariete Scorpione
Giove Pesci Sagittario
Saturno Aquario Capricorno

Secondo la tradizione occidentale, la dignità del domicilio per i pianeti (eccetto Sole e Luna) è ulteriormente accresciuta di giorno se il pianeta è nel domicilio diurno e analogamente è ulteriormente accresciuta di notte se il pianeta è nel domicilio notturno.

Dopo l'introduzione dei pianeti moderni nell'astrologia occidentale gli astrologi si sono interrogati se assegnar loro un domicilio e, in caso positivo, dove; sulla questione non c'è un reale consenso. Molti preferiscono non assegnare un domicilio ai pianeti moderni mentre la maggior parte degli altri concordano in particolare sui domicili di Urano, Nettuno e Plutone; a questi tre pianeti sono stati assegnati come domicili notturni i segni che si trovano prima dell'Aquario e come domicili diurni i segni che si trovano dopo il Capricorno:

pianeta domicilio notturno domicilio diurno
Urano Capricorno Aquario
Nettuno Sagittario Pesci
Plutone Scorpione Ariete

Alcuni tra questi astrologi hanno preferito non distinguere più tra domicilio notturno e domicilio diurno, assegnando a ciascun pianeta un unico domicilio, con l'eccezione di Mercurio e Venere ai quali sono assegnati due domicili, che alcuni distinguono in domicilio orientale e domicilio occidentale. L'assegnazione più diffusa è la seguente:

pianeta domicilio
Sole Leone
Luna Cancro
Mercurio Gemelli (orientale) e Vergine (occidentale)
Venere Toro (orientale) e Bilancia (occidentale)
Marte Ariete
Giove Sagittario
Saturno Capricorno
Urano Aquario
Nettuno Pesci
Plutone Scorpione

Chi distingue i domicili di Mercurio e Venere sostiene che la dignità del domicilio orientale è ulteriormente accresciuta se il pianeta si trova a oriente del Sole e analogamente la dignità del domicilio occidentale è ulteriormente accresciuta se il pianeta si trova a occidente del Sole.

Esaltazione[modifica]

L'esaltazione è la seconda dignità di un pianeta. Le influenze di un pianeta (favorevoli e sfavorevoli) sono considerate accresciute se questo pianeta si trova in esaltazione.

L'affinità tra un pianeta e il segno zodiacale di esaltazione è tradizionalmente assegnata come nella tabella che segue:

pianeta esaltazione
Sole Ariete
Luna Toro
Mercurio Vergine
Venere Pesci
Marte Capricorno
Giove Cancro
Saturno Bilancia

Tolomeo tentò di dare una spiegazione a questa tabella ma, essendo strettamente legata all'emisfero boreale, tale spiegazione è poi stata abbandonata a favore di una motivazione meno razionale e più mistica o esoterica.

Ad alcuni pianeti moderni alcuni astrologi, ma non tutti, hanno assegnato un segno di esaltazione senza però trovare un reale accordo. La tabella più comunemente seguita è:

pianeta esaltazione
Urano Scorpione
Nettuno Leone
Plutone Bilancia

Caduta[modifica]

La caduta è la debilità opposta all'esaltazione; secondo l'astrologia occidentale, un pianeta che si trovi nel segno zodiacale in cui è in caduta esercita la propria influenza (favorevole o sfavorevole) in modo più debole rispetto al normale.

Un pianeta si trova in caduta nel segno zodiacale che si trova opposto al segno zodiacale di esaltazione:

pianeta caduta
Sole Bilancia
Luna Scorpione
Mercurio Pesci
Venere Vergine
Marte Cancro
Giove Capricorno
Saturno Ariete

Gli astrologi che assegnano un'esaltazione anche ai pianeti moderni, assegnano di conseguenza anche una caduta:

pianeta caduta
Urano Toro
Nettuno Aquario
Plutone Ariete

Esilio[modifica]

L'esilio è la più bassa tra tutte le debilità. Un pianeta che si trovi in esilio esercita comunque le sue influenze (favorevoli e sfavorevoli) ma le esercita in modo più debole rispetto al normale.

L'esilio di un pianeta è nel segno zodiacale o nei segni zodiacali opposti al domicilio; dunque i pianeti tradizionali nell'assegnazione tradizionale dell'esilio seguono questa tabella, anche se non tutti gli astrologi occidentali distinguono tra esilio diurno e esilio notturno:

pianeta esilio notturno esilio diurno
Sole - Bilancia
Luna Capricorno -
Mercurio Sagittario Pesci
Venere Scorpione Ariete
Marte Bilancia Toro
Giove Vergine Gemelli
Saturno Leone Cancro

Chi distingue tra esilio diurno ed esilio notturno sostiene una ulteriore diminuzione dell'influenza di un pianeta quando questo si trova di giorno nell'esilio diurno ovvero di notte nell'esilio notturno.

Gli astrologi che assegnano un domicilio anche ai pianeti moderni assegnano di conseguenza anche un esilio agli stessi pianeti:

pianeta esilio notturno esilio diurno
Urano Cancro Leone
Nettuno Gemelli Vergine
Plutone Toro Bilancia

Infine gli astrologi che assegnano un unico domicilio a ogni pianeta, tranne che a Mercurio e Venere, assegnano di conseguenza anche un unico esilio (anche se non tutti distinguono tra esilio occidentale ed esilio orientale):

pianeta esilio
Sole Aquario
Luna Capricorno
Mercurio Sagittario (orientale) e Pesci (occidentale)
Venere Scorpione (orientale) e Ariete (occidentale)
Marte Bilancia
Giove Gemelli
Saturno Cancro
Urano Leone
Nettuno Vergine
Plutone Toro

Chi distingue tra esilio orientale ed esilio occidentale sostiene che la debilità è ulteriormente diminuita se il pianeta si trova nell'esilio orientale ed è a oriente del Sole ovvero se il pianeta si trova nell'esilio occidentale ed è a occidente del Sole.