Milano: chiude la tranvia interurbana per Desio

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

sabato 1 ottobre 2011

Curiosi e appassionati attorno all'ultimo tram per Desio prima della sua partenza.

Ieri, alle ore 19:25, presso il Parco Nord di Milano è partito l'ultimo tram per Desio. Da oggi, la tranvia sarà completamente sostituita dalla linea automobilistica 166 che effettuerà servizio tra il capolinea di Milano Parco Nord e l'ospedale di Desio. Stando a dichiarazioni di funzionari dell'ATM presso il Corriere della Sera, la soluzione dovrebbe essere transitoria in attesa che partano i lavori di trasformazione della linea in metrotranvia nella primavera del prossimo anno.

La tranvia di Desio era l'ultimo tronco di una linea interurbana che collegava Porta Volta ai comuni di Giussano e di Carate Brianza. Fu costruita nel 1881 sulla sede stradale della provinciale Valassina e vide l'impiego dei Gamba de legn, locomotive a vapore adatte a svolgere servizio sui binari posati lungo le strade carrabili. Nel 1926 fu rimodernata dalla Società Trazione Elettrica Lombarda (STEL) che l'aveva presa in carico dal precedente gestore, l'inglese The Lombardy Road Railways. Da quel momento la linea, elettrificata, iniziò a correre a fianco della Valassina e vide l'impiego delle potenti elettromotrici interurbane concepite dalla STEL: le Desio, che presero il nome proprio dalla linea, e le Reggio Emilia. In tempi recenti sono stati i treni bloccati serie 500 e 800, costruiti dall'ATM, a farla da padrone.

È stato proprio il bloccato 831+801+832 che ha percorso per l'ultima volta il tracciato, addobbato per l'occasione con due bandiere tricolori messe sulla parte anteriore dall'Associazione Culturale Trasporti (ACT).

Il presidente dell'ACT, Paolo Pagnoni, auspica l'inizio dei lavori della metrotranvia per il prossimo anno. Ha comunque sottolineato come il tram subisse da un anno delle limitazioni di velocità a causa del mancato rinnovo dell'armamento e nonostante ciò fosse comunque competitivo rispetto agli autobus sostitutivi, costretti a muoversi nel traffico stradale. Il parere sembra condiviso dai sindaci di Desio, Roberto Corti, e di Nova Milanese, Laura Barzaghi, che, secondo il Corriere, nelle ultime settimane hanno contrastato il blocco del servizio. La Barzaghi, in particolare, teme che la linea faccia la fine di quella di Vimercate che nel 1981 fu chiusa, perché il progetto prevedeva la sua sostituzione con un ramo della linea verde della metropolitana, ad oggi non ancora finanziato.

Il sindaco di Bresso, infine, ha scritto una lettera alle autorità competenti e ai colleghi dei comuni attraversati dalla linea per denunciare la decisione unilaterale di ATM di chiudere la linea e il poco tempo messo a disposizione dall'azienda per coordinare le azioni necessarie a garantire l'autoservizio sostitutivo.

Fonti[modifica]


Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.

Wikivoyage ha un articolo su Milano.