Allenatori dell'Associazione Calcio Milan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Voce principale: Associazione Calcio Milan.

Qui di seguito sono riportati gli allenatori dell'Associazione Calcio Milan, società calcistica italiana per azioni con sede a Milano.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Herbert Kilpin, cofondatore e primo allenatore dell'Associazione Calcio Milan

Sono 59 gli allenatori che dal 1899 hanno assunto la guida tecnica del Milan, quattro dei quali con la funzione aggiuntiva di direttore tecnico e altri quattro prima con l'incarico esclusivo di allenatore e successivamente con quello supplementare di direttore tecnico. Il primo allenatore nella storia rossonera è stato Herbert Kilpin, nonché capitano e fondatore del club. Kilpin rimase alla guida della squadra fino al 1906, anno in cui fu sostituito da Daniele Angeloni. Il primo allenatore professionista[N 1] ingaggiato dal Milan fu, nel 1922, l'austriaco Ferdi Oppenheim,[1] che fu anche il primo allenatore straniero della storia rossonera: rimase alla guida della società per due stagioni.

L'allenatore rossonero più vincente e longevo risulta essere Nereo Rocco, in carica per 4 periodi diversi: dal 1961 al 1963, dal 1967 al 1972 e infine come direttore tecnico dal 1972 al 1974, dal 1975 al 1976 e nel 1977, per un totale di 459 panchine[2] in 13 stagioni (9 complete e altre 4 solo per alcune partite).[3] Nel corso della sua gestione il Milan ha vinto 10 titoli: 2 scudetti, 3 Coppe Italia, 2 Coppe dei Campioni (il Milan del Paròn, come viene soprannominato Rocco, è stata la prima compagine italiana a vincere quest'ultima[4]), 2 Coppe delle Coppe e una Coppa Intercontinentale.

Ferdi Oppenheim, primo allenatore professionista e primo allenatore straniero dell'Associazione Calcio Milan

Un altro tecnico che ha segnato la storia rossonera è stato Arrigo Sacchi. Il Mago di Fusignano condusse il Milan alla conquista di 2 Coppe dei Campioni consecutive (nel 1988-1989 e nel 1989-1990), vinte a distanza di venti anni dall'ultimo successo europeo, e altrettante Coppe Intercontinentali e Supercoppe europee consecutive (nel 1989 e nel 1990). A livello nazionale conquistò inoltre lo scudetto nel 1987-1988 e la Supercoppa italiana nel 1988. Ma gli uomini di Sacchi non vengono ricordati solo per il gran numero di trionfi, ma anche e soprattutto per la qualità del gioco espresso: secondo un sondaggio del 2007 effettuato dalla rivista inglese World Soccer, il "Milan degli olandesi" guidato da Sacchi è infatti la più forte squadra di club di tutti i tempi e la quarta assoluta nella speciale classifica, dov'è preceduta solo da Nazionali (Brasile 1970, Paesi Bassi 1974 e Ungheria 1953-1954).[5]

A Sacchi subentrò nel 1991 Fabio Capello, ex calciatore rossonero e allora tecnico della Primavera. In 5 stagioni il Milan vinse, fra gli altri titoli, 4 scudetti (3 dei quali consecutivi) e una Champions League. Capello risulta essere il secondo allenatore milanista più vincente di sempre per numero di trofei (9), alle spalle solo di Rocco (10). Inoltre quel Milan, soprannominato Milan degli "invincibili", stabilì il record di 58 risultati utili consecutivi in Serie A.[6][7]

Da ricordare, infine, Carlo Ancelotti, unico rossonero ad aver vinto con il Milan 2 Champions League in campo e altrettante in panchina. Allenatore dal 2001 al 2009, è il secondo tecnico con il maggior numero di partite alla guida del Diavolo, dopo Nereo Rocco,[2] con 420 gare dirette.[8][9]

Venticinque giocatori hanno vestito la maglia rossonera e si sono in seguito seduti sulla panchina del Milan; essi sono, in ordine cronologico: Daniele Angeloni, Giannino Camperio,[N 2] Guido Moda, József Bánás, Giuseppe Santagostino, Arrigo Morselli, Héctor Puricelli, Paolo Todeschini, Nils Liedholm, Arturo Silvestri, Cesare Maldini, Giovanni Trapattoni, Paolo Barison, Massimo Giacomini, Luigi Radice, Francesco Zagatti,[10] Fabio Capello, Giorgio Morini,[N 3] Mauro Tassotti,[N 4] Carlo Ancelotti, Leonardo, Clarence Seedorf, Filippo Inzaghi, Cristian Brocchi e Gennaro Gattuso. A questi si aggiungono Herbert Kilpin e Gunnar Gren, che furono contemporaneamente giocatore e allenatore.

Elenco cronologico degli allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito l'elenco degli allenatori del Milan[11] dall'anno della fondazione e i relativi trofei vinti.

Allenatori
  1. ^ Per la Coppa Latina, alla quale il Milan partecipò nel giugno 1953, l'allenatore fu lo svedese Gunnar Gren, affiancato dal DT Busini.
  2. ^ Francesco Zagatti affiancò Galbiati per 2 partite nel mese di marzo.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

I dati, aggiornati al 20 maggio 2018, includono tutte le partite ufficiali.[12]

Nome Nazionalità Stagioni Periodo/i G V N P % V Note
Allegri, Massimiliano Massimiliano Allegri  Italia 4 2010-2014 178 91 49 38 51,12
Ancelotti, Carlo Carlo Ancelotti  Italia 8 2001-2009 420 238 101 81 56,67
Angeloni, Daniele Daniele Angeloni  Italia 1 1907 6 4 2 0 66,67
Ara, Guido Guido Ara  Italia 1 1940-1941 32 13 10 9 40,63 [N 5]
Baloncieri, Adolfo Adolfo Baloncieri  Italia 4 1934-1936, 1945-1946 116 44 32 40 37,93
Banas, Jozsef József Bánás  Ungheria 5 1931-1933, 1937-1940 173 67 50 56 38,73 [N 6]
Barison, Paolo Paolo Barison  Italia 1 1976 5 1 2 2 20,00 [N 7]
Bigogno, Giuseppe Giuseppe Bigogno  Italia 3 1946-1949 116 61 27 28 52,59
Bonizzoni, Luigi Luigi Bonizzoni  Italia 3 1958-1960 87 47 25 15 54,02 [N 8]
Brocchi, Cristian Cristian Brocchi  Italia 1 2016 7 2 2 3 28,57
Burgess, Herbert Herbert Burgess  Inghilterra 2 1926-1928 64 30 14 20 46,88
Busini, Antonio Antonio Busini  Italia 6 1940-1941, 1949-1953 193 110 46 37 56,99 [N 9]
Camperio, Giannino Giannino Camperio  Italia 3[N 10] 1908-1911 33 16 3 14 48,48 [N 11]
Capello, Fabio Fabio Capello  Italia 7 1987, 1991-1996, 1997-1998 300 161 94 45 53,67
Carniglia, Luis Luis Carniglia  Argentina 1 1963-1964 30 16 8 6 53,33 [N 8]
Castagner, Ilario Ilario Castagner  Italia 2 1982-1984 78 36 32 10 46,15
Cattozzo, Giovanni Giovanni Cattozzo  Italia 1 1966 11 2 4 5 18,18
Czeizler, Lajos Lajos Czeizler  Ungheria 3 1949-1952 116 75 24 17 64,66 [N 5]
Di Gennaro, Antonio Antonio Di Gennaro  Italia 1 2001 13 8 3 2 61,54 [N 12]
Felsner, Hermann Hermann Felsner  Austria 2 1937-1938 42 17 15 10 40,48 [N 9]
Galbiati, Italo Italo Galbiati  Italia 3 1981, 1982, 1984 26 10 6 10 38,46 [N 13]
Garbutt, William William Garbutt  Inghilterra 1 1936-1937 26 13 8 5 50,00
Gattuso, Gennaro Gennaro Gattuso  Italia 1 2017- 34 16 10 8 47,06
Giacomini, Massimo Massimo Giacomini  Italia 2 1979-1981 79 36 26 17 45,57
Giagnoni, Gustavo Gustavo Giagnoni  Italia 2 1974-1975 47 22 17 8 46,81
Gren, Gunnar Gunnar Gren  Svezia 1 1953 2 1 0 1 50,00 [N 5][N 14]
Guttmann, Béla Béla Guttmann  Ungheria 2 1953-1955 44 25 11 8 56,82
Inzaghi, Filippo Filippo Inzaghi  Italia 1 2014-2015 40 14 13 13 35,00
Kilpin, Herbert Herbert Kilpin  Inghilterra 7 1900-1906 19 9 4 6 47,37 [N 14]
Konig, Engelbert Engelbert König  Austria 3 1928-1931 100 41 25 34 41,00
Leonardo, Leonardo  Brasile 1 2009-2010 48 23 13 12 47,92
Liedholm, Nils Nils Liedholm  Svezia 8 1964-1966, 1977-1979, 1984-1987 280 128 90 62 45,71 [N 15]
Magnozzi, Mario Mario Magnozzi  Italia 2 1941-1943 69 26 17 26 37,68
Maldini, Cesare Cesare Maldini  Italia 3 1972-1973, 1973-1974, 2001 83 47 17 19 56,63 [N 16]
Marchioro, Giuseppe Giuseppe Marchioro  Italia 1 1976-1977 25 8 11 6 32,00
Mihajlović, Siniša Siniša Mihajlović  Serbia 1 2015-2016 38 19 10 9 50,00
Moda, Guido Guido Moda  Italia 3 1919-1921, 1926 55 29 7 19 52,73
Montella, Vincenzo Vincenzo Montella  Italia 2 2016-2017 64 32 14 18 50,00
Morini, Giorgio Giorgio Morini  Italia 1 1996 22 8 7 7 36,36 [N 3]
Morselli, Arrigo Arrigo Morselli  Italia 1 1953 9 4 3 2 44,44 [N 5]
Oppenheim, Ferdi Ferdi Oppenheim  Austria 2 1922-1924 39 14 13 12 35,90
Pozzo, Vittorio Vittorio Pozzo  Italia 2 1924-1926 33 13 1 19 39,39
Puricelli, Héctor Héctor Puricelli  Uruguay 2 1955-1956 59 29 15 15 49,15
Radice, Luigi Luigi Radice  Italia 1 1981-1982 23 6 8 9 26,09
Rocco, Nereo Nereo Rocco  Italia 13 1961-1963, 1967-1974, 1975-1976, 1977 459 243 135 81 52,94 [N 17]
Sacchi, Arrigo Arrigo Sacchi  Italia 5 1987-1991, 1996-1997 220 113 69 38 51,36
Santagostino, Giuseppe Giuseppe Santagostino  Italia 2 1943-1945 34 11 9 14 32,35
Seedorf, Clarence Clarence Seedorf  Paesi Bassi 1 2014 22 11 2 9 50,00 [N 18]
Silvestri, Arturo Arturo Silvestri  Italia 1 1966-1967 42 17 16 9 40,48
Sperone, Mario Mario Sperone  Italia 1 1952-1953 34 17 9 8 50,00 [N 5]
Tabarez, Oscar Óscar Tabárez  Uruguay 1 1996 22 8 7 7 36,36 [N 9]
Tassotti, Mauro Mauro Tassotti  Italia 2 2001, 2014 13 6 4 3 46,15 [N 4]
Terim, Fatih Fatih Terim  Turchia 1 2001 13 8 3 2 61,54 [N 9]
Todeschini, Paolo Paolo Todeschini  Italia 1 1960-1961 36 19 9 8 52,78 [N 8]
Trapattoni, Giovanni Giovanni Trapattoni  Italia 2 1974, 1975-1976 47 21 13 13 44,68 [N 19]
Viani, Giuseppe Giuseppe Viani  Italia 9 1956-1965 376 203 95 78 53,99 [N 20]
Violak, József József Violak  Ungheria 3 1933-1934, 1938-1940 71 27 18 26 38,03 [N 21]
Zaccheroni, Alberto Alberto Zaccheroni  Italia 3 1998-2001 125 54 44 27 43,20
Zagatti, Francesco Francesco Zagatti  Italia 1 1982 2 0 0 2 &&0,00 [N 22]

Titoli vinti[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito l'elenco degli allenatori e direttori tecnici che hanno vinto trofei ufficiali alla guida del Milan.

Nome Scudetti Serie B Coppe Italia Supercoppe italiane Coppe dei Campioni/
Champions League
Coppe delle Coppe Supercoppe UEFA Coppe Intercontinentali /
Coppe del mondo per club
Totale
Rocco, Nereo Nereo Rocco 2[N 23] 3[N 24] 2[N 23] 2[N 24] 1 10
Capello, Fabio Fabio Capello 4 3 1 1 9
Sacchi, Arrigo Arrigo Sacchi 1 1 2 2 2 8
Ancelotti, Carlo Carlo Ancelotti 1 1 1 2 2 1 8
Viani, Giuseppe Giuseppe Viani 3[N 25] 1[N 26] 4
Kilpin, Herbert Herbert Kilpin 2 2
Maldini, Cesare Cesare Maldini 1[N 7] 1[N 7] 2
Allegri, Massimiliano Massimiliano Allegri 1 1 2
Angeloni, Daniele Daniele Angeloni 1 1
Busini, Antonio Antonio Busini 1[N 27] 1
Czeizler, Lajos Lajos Czeizler 1 1
Puricelli, Héctor Héctor Puricelli 1 1
Bonizzoni, Luigi Luigi Bonizzoni 1[N 8] 1
Silvestri, Arturo Arturo Silvestri 1 1
Liedholm, Nils Nils Liedholm 1 1
Giacomini, Massimo Massimo Giacomini 1 1
Castagner, Ilario Ilario Castagner 1 1
Zaccheroni, Alberto Alberto Zaccheroni 1 1
Montella, Vincenzo Vincenzo Montella 1 1

Record[modifica | modifica wikitesto]

Presenze in partite ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

In assoluto
In campionati italiani[B 1]

Vittorie in partite ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

In assoluto
In campionati italiani[B 1]
  1. ^ a b Comprende i campionati ante girone unico (Campionato Federale, Prima Categoria, Prima Divisione e Divisione Nazionale), la Serie A e la Serie B esclusi gli eventuali spareggi.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nella presente sezione vengono citati gli allenatori che possono vantare dei riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale durante la loro militanza nel Milan. La società milanese vanta complessivamente il maggior numero di vincitori della Panchina d'oro: tre allenatori per un totale di cinque occasioni.

A livello nazionale[modifica | modifica wikitesto]

  1. Nereo Rocco: 1962-1963
  2. Arrigo Sacchi: 1988-1989
  1. Fabio Capello: 1991-1992
  2. Fabio Capello: 1993-1994
  3. Alberto Zaccheroni: 1998-1999
  4. Carlo Ancelotti: 2002-2003
  5. Carlo Ancelotti: 2003-2004
  1. ^ Trofeo assegnato dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) dal 1955 al 1990 al miglior allenatore del calcio italiano.
  2. ^ Trofeo assegnato dall'Associazione Italiana Allenatori Calcio (AIAC) dalla stagione 1990-1991 al miglior allenatore del campionato italiano di Serie A.
  3. ^ Trofeo assegnato dall'Associazione Italiana Calciatori (AIC) dalla stagione 1996-1997 al miglior allenatore del campionato italiano di Serie A.

A livello internazionale[modifica | modifica wikitesto]

  UEFA Club Football Awards[I 1]  
  Allenatore dell'anno World Soccer[I 3]  
  1. ^ Trofeo istituito dall'Union of European Football Associations (UEFA) nel 1997 per i migliori calciatori ed allenatori attivi in Europa.
  2. ^ Trofeo assegnato dall'International Federation of Football History & Statistics (Istituto Internazionale di Storia e Statistiche del Calcio, IFFHS), organizzazione riconosciuta dalla FIFA, dal 1996.
  3. ^ Trofeo assegnato dalla rivista britannica World Soccer dal 1982.

Hall of Fame[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2000 la Federazione Italiana Giuoco Calcio e la Fondazione Museo del Calcio di Coverciano istituirono per la prima volta una Hall of Fame con l'obiettivo di riconoscere la vita e la carriera di diverse personalità del calcio in Italia.[13] In quell'anno furono riconosciuti tredici personalità in sei categorie diverse, tra le quali cinque allenatori.[14] Tale iniziativa fu riadottata da entrambe le istituzioni dieci anni dopo con la presentazione della Hall of Fame del calcio italiano a Firenze.[15]

Nel 1998, durante la consegna del FIFA World Player of the Year 1997, la FIFA e l'International Football Hall of Champions (IFHOC), un'associazione senza fini di lucro inglese, presentarono l'International Hall of Champions,[16] in cui furono inseriti un totale di 4 allenatori.[17]

Calcio italiano
  1. Arrigo Sacchi: introdotto nel 2011
  2. Vittorio Pozzo: alla memoria, 2011
  3. Giovanni Trapattoni: introdotto nel 2012
  4. Nereo Rocco: alla memoria, 2012
  5. Fabio Capello: introdotto nel 2013
  6. Carlo Ancelotti: introdotto nel 2014
  7. Nils Liedholm: alla memoria, 2016
  8. Cesare Maldini: alla memoria, 2016
  International Hall of Champions  

Note[modifica | modifica wikitesto]

Esplicative[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In precedenza la figura dell'allenatore era ricoperta da un dirigente accompagnatore (o ancora prima nel caso di Kilpin da un giocatore) che decideva la formazione, ma non necessariamente dirigeva gli allenamenti: Enrico Tosi, Forza Milan! – La storia del Milan, Italia/Italy, maggio 2005.
  2. ^ Tra il 1899 e il 1903 Giannino Camperio disputò con il Milan solo partite amichevoli, tra cui la Medaglia del Re nel 1900.
  3. ^ a b Insieme al direttore tecnico Óscar Tabárez.
  4. ^ a b Nel 2001 insieme al direttore tecnico Cesare Maldini, nel 2014 ad interim.
  5. ^ a b c d e Insieme al direttore tecnico Antonio Busini.
  6. ^ Dal 1937 al 1938 insieme al direttore tecnico Hermann Felsner, nel 1939 insieme al direttore tecnico József Violak.
  7. ^ a b c Insieme al direttore tecnico Nereo Rocco.
  8. ^ a b c d Insieme al direttore tecnico Giuseppe Viani.
  9. ^ a b c d Direttore tecnico.
  10. ^ Compresa la stagione 1908, nella quale il Milan non prese parte al campionato per protesta.
  11. ^ Nel conteggio delle partite è esclusa Milan-Andrea Doria del 24 aprile 1910, non disputata per forfait della squadra ligure e pertanto vinta dal Milan a tavolino (1-0).
  12. ^ Insieme al direttore tecnico Fatih Terim.
  13. ^ Affiancato da Francesco Zagatti per 2 partite nel marzo 1982.
  14. ^ a b Giocatore e allenatore contemporaneamente.
  15. ^ Dal 1964 al 1965 insieme al direttore tecnico Giuseppe Viani.
  16. ^ Dal 1972 al 1973 e da dicembre 1974 a febbraio 1975 insieme al direttore tecnico Nereo Rocco, nel 2001 direttore tecnico insieme all'allenatore Mauro Tassotti.
  17. ^ Dal 1961 al 1963 insieme al direttore tecnico Giuseppe Viani, dal 1972 come direttore tecnico.
  18. ^ Seedorf, ottenuta una deroga dal settore tecnico della FIGC, allenò la squadra pur non essendo ancora in possesso del "patentino" di allenatore, in Caso Schelotto: anche Mancini, Seedorf e Montella "senza patentino", su gazzetta.it, 10 febbraio 2016. URL consultato l'11 febbraio 2016.
  19. ^ Dal 1975 al 1976 insieme al direttore tecnico Nereo Rocco.
  20. ^ Dal 1958 come direttore tecnico.
  21. ^ Dal 1938 come direttore tecnico.
  22. ^ Insieme a Italo Galbiati.
  23. ^ a b Uno scudetto e una Coppa dei Campioni vinti insieme al direttore tecnico Giuseppe Viani.
  24. ^ a b Una Coppa Italia e una Coppa delle Coppe come direttore tecnico insieme all'allenatore Cesare Maldini.
  25. ^ Due scudetti come direttore tecnico, uno insieme all'allenatore Luigi Bonizzoni e l'altro con Nereo Rocco.
  26. ^ Come direttore tecnico insieme all'allenatore Nereo Rocco.
  27. ^ Come direttore tecnico insieme all'allenatore Lajos Czeizler.

Bibliografiche[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Panini, p. 72.
  2. ^ a b Numeri da capogiro, acmilan.com, 12 marzo 2007. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  3. ^ Panini, p. 726.
  4. ^ Panini, p. 298.
  5. ^ Il Milan di Sacchi quarta squadra di sempre, Corriere della Sera, 7 luglio 2007. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  6. ^ Panini, p. 516.
  7. ^ Fabio Capello, acmilan.com. URL consultato il 15 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 9 ottobre 2011).
  8. ^ Carlo Ancelotti, acmilan.com. URL consultato il 15 settembre 2011.
  9. ^ Franco Ordine, Ancelotti si ferma a Firenze: "Il futuro? Nei prossimi giorni", il Giornale, 31 maggio 2009. URL consultato il 1º giugno 2009.
  10. ^ Francesco Zagatti affiancò Italo Galbiati per 2 partite.
  11. ^ Panini, pp. 723-726.
  12. ^ Panini, pp. 723-726.
  13. ^ The Hall of Fame. La FIGC inaugura la galleria dei campioni del calcio italiano, Rai Sport, 17 gennaio 2001. URL consultato il 18 febbraio 2013.
  14. ^ (EN) Hall of Fame - I magnifici del calcio italiano, forza_azzurri.homestead.com. URL consultato il 21 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale l'11 aprile 2012).
  15. ^ Oggi la consegna dei premi “Hall of Fame” del calcio italiano, figc.it, 5 novembre 2011. URL consultato il 18 febbraio 2013.
  16. ^ (EN) International Hall of Champions - Together - At Last, fifa.com, 24 febbraio 1998. URL consultato il 22 febbraio 2013.
  17. ^ (EN) Inductees - Managers/Administrators, hallofchampions.com. URL consultato il 22 febbraio 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del Milan, 2ª ed., Panini, marzo 2005.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio