Atletica leggera ai Giochi della XXIX Olimpiade - 400 metri ostacoli maschili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
 
400 metri ostacoli maschili
Pechino 2008
Informazioni generali
Luogo Stadio Nazionale di Pechino
Periodo 15 agosto 2008
18 agosto 2008
Partecipanti 26 da 19 nazioni
Podio
Angelo Taylor  Stati Uniti
Kerron Clement  Stati Uniti
Bershawn Jackson  Stati Uniti
Edizione precedente e successiva
Atene 2004 Londra 2012
Atletica leggera ai
Giochi di Pechino 2008
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
5000 metri uomini donne
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini donne
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini donne
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini donne
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini donne
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

Ai Giochi della XXIX Olimpiade, tenutisi a Pechino nel 2008, la competizione degli 400 metri ostacoli maschili si è svolta dal 15 al 18 agosto presso lo Stadio nazionale di Pechino.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Campione olimpico 2004 47"25 Félix Sánchez Presente
Campione mondiale 2007 47"61 Kerron Clement Presente
Primatista stagionale[1] 47"79 Kerron Clement Presente


Cronoprogramma[modifica | modifica wikitesto]

4 Batterie 15 agosto, ore 21:55 26 partenti Si qualificano i primi 3
+ i 4 migliori tempi.
2 Semifinali 16 agosto, ore 21:15 8 + 8 Si qualificano i primi 4
di ciascuna semifinale
Finale 18 agosto, ore 22:00 8 concorrenti

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Il più veloce del primo turno è il giamaicano Markino Buckley con 48"65. Nella quarta batteria esce di scena il campione in carica, Félix Sánchez.

Angelo Taylor (campione a Sydney 2000) è il primo a scendere sotto i 48" vincendo la sua semifinale (47"94) sul connazionale Bershawn Jackson (48"02). La seconda serie, più lenta, è appannaggio del campione del mondo, Kerron Clement, in 48"27. Tutti e tre sono americani.

In finale Angeo Taylor parte più forte di tutti e conduce la gara fin dai primi metri. Si presenta davanti a tutti sul rettilineo d'arrivo, seguito da Kerron Clement, che perde il passo nell'affrontare l'ultimo ostacolo, compromettendo le possibilità di rimonta. Taylor vince con il nuovo record personale, distaccando Clement di sei metri.

Per gli Stati Uniti è la quinta tripletta olimpica sulla specialità, dopo quelle del 1904, 1920, 1956 e 1960.

Batterie[modifica | modifica wikitesto]

Venerdi 15 agosto.

Si qualificano per le semifinali i primi 3 classificati di ogni batteria. Vengono ripescati i 4 migliori tempi degli esclusi.

1ª Batteria[modifica | modifica wikitesto]

Ore 21:55.

Pos Corsia Atleta Paese Tempo Note
1 4 Bershawn Jackson  Stati Uniti d'America 49"20 Q
2 3 Pieter de Villiers  Sudafrica 49"24 Q
3 6 Mahau Suguimati  Brasile 49"45 Q
4 8 Jonathan Williams  Belize 49"61 q
5 2 Kenji Narisako  Giappone 49"63
6 7 Edivaldo Monteiro  Portogallo 49"89
7 5 Harouna Garba  Niger 55"14

2ª Batteria[modifica | modifica wikitesto]

Ore 22:05.

Pos Corsia Atleta Paese Tempo Note
1 8 Angelo Taylor  Stati Uniti d'America 48"67 Q
2 6 Danny Mcfarlane  Giamaica 48"86 Q
3 5 Alwyn Myburgh  Sudafrica 48"92 Q
4 4 Bayano Kamani  Panama 49"05 q
5 3 Aleksandr Derevjagin  Russia 49"19 q
6 7 Ibrahima Maiga  Mali 50"57

3ª Batteria[modifica | modifica wikitesto]

Ore 22:15.

Pos Corsia Atleta Paese Tempo Note
1 5 Markino Buckley  Giamaica 48"65 Q, RP
2 8 Louis Van Zyl  Sudafrica 48"86 Q
3 4 Marek Plawgo  Polonia 49"17 Q
4 7 Javier Culson  Porto Rico 49"60 q
5 3 Yan Meng  Cina 49"73
6 6 Aleksey Pogorelov  Kirghizistan 51"47

4ª Batteria[modifica | modifica wikitesto]

Ore 22:25.

Pos Corsia Atleta Paese Tempo Note
1 6 Kerron Clement  Stati Uniti d'America 49"42 Q
2 8 Periklīs Iakōvakīs  Grecia 49"50 Q
3 3 Isa Phillips  Giamaica 49"55 Q
4 7 Dai Tamesue  Giappone 49"82
5 5 Félix Sánchez  Repubblica Dominicana 51"10
6 4 Mowen Boino  Papua Nuova Guinea 51"47
- 2 Yevgeniy Meleshenko  Kazakistan Rit.

Graduatoria Batterie[modifica | modifica wikitesto]

Pos Batteria Corsia Atleta Paese Tempo Note
1 3 5 Markino Buckley  Giamaica 48"65 Q, RP
2 2 8 Angelo Taylor  Stati Uniti d'America 48"67 Q
3 3 8 Louis Van Zyl  Sudafrica 48"86 Q
4 2 6 Danny Mcfarlane  Giamaica 48"86 Q
5 2 5 Alwyn Myburgh  Sudafrica 48"92 Q
6 2 4 Bayano Kamani  Panama 49"05 q
7 3 4 Marek Plawgo  Polonia 49"17 Q
8 2 3 Aleksandr Derevjagin  Russia 49"19 q
9 1 4 Bershawn Jackson  Stati Uniti d'America 49"20 Q
10 1 3 Pieter de Villiers  Sudafrica 49"24 Q
11 4 6 Kerron Clement  Stati Uniti d'America 49"42 Q
12 1 6 Mahau Suguimati  Brasile 49"45 Q
13 4 8 Periklīs Iakōvakīs  Grecia 49"50 Q
14 4 3 Isa Phillips  Giamaica 49"55 Q
15 3 7 Javier Culson  Porto Rico 49"60 q
16 1 8 Jonathan Williams  Belize 49"61 q
17 1 2 Kenji Narisako  Giappone 49"63
18 3 3 Yan Meng  Cina 49"73
19 4 7 Dai Tamesue  Giappone 49"82
20 1 7 Edivaldo Monteiro  Portogallo 49"89
21 2 7 Ibrahima Maiga  Mali 50"57
22 4 5 Félix Sánchez  Repubblica Dominicana 51"10
23 4 4 Mowen Boino  Papua Nuova Guinea 51"47
24 3 6 Aleksey Pogorelov  Kirghizistan 51"47
25 1 5 Harouna Garba  Niger 55"14
4 2 Yevgeniy Meleshenko  Kazakistan Rit.

Legenda:

  • Q = Qualificato per le semifinali;
  • q = Ripescato per le semifinali;
  • RN = Record nazionale;
  • RP = Record personale;
  • NP = Non partito;
  • Rit. = Ritirato.

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Domenica 16 agosto.
Accedono alla Finale i primi 4 di ciascuna semifinale. Non ci sono ripescaggi.

1ª Semifinale[modifica | modifica wikitesto]

Ore 21:15.

Pos Corsia Atleta Paese Tempo Note
1 5 Angelo Taylor  Stati Uniti d'America 47"94 Q
2 6 Bershawn Jackson  Stati Uniti d'America 48"02 Q
3 4 Louis van Zyl  Sudafrica 48"57 Q
4 9 Marek Plawgo  Polonia 48"75 Q
5 8 Isa Phillips  Giamaica 48"85 .
6 2 Aleksandr Derevjagin  Russia 49"23 .
7 7 Pieter de Villiers  Sudafrica 49"44 .
8 3 Javier Culson  Porto Rico 49"85 .

2ª Semifinale[modifica | modifica wikitesto]

Ore 21:24.

Pos Corsia Atleta Paese Tempo Note
1 7 Kerron Clement  Stati Uniti d'America 48"27 Q
2 4 Danny McFarlane  Giamaica 48"33 Q
3 5 Markino Buckley  Giamaica 48"50 Q, RP
4 6 Periklīs Iakōvakīs  Grecia 48"69 Q
5 9 Alwyn Myburgh  Sudafrica 49"16 .
6 3 Jonathan Williams  Belize 49"64 .
7 8 Mahau Sugimachi  Brasile 50"16 .
8 2 Bayano Kamani  Panama 50"48 .

Graduatoria Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Batteria Corsia Atleta Nazionalità Tempo Note
1 5 Angelo Taylor  Stati Uniti d'America 47"94 Q
1 6 Bershawn Jackson  Stati Uniti d'America 48"02 Q
2 7 Kerron Clement  Stati Uniti d'America 48"27 Q
2 4 Danny McFarlane  Giamaica 48"33 Q
2 5 Markino Buckley  Giamaica 48"50 Q, RP
1 4 Louis van Zyl  Sudafrica 48"57 Q
2 6 Periklīs Iakōvakīs  Grecia 48"69 Q
1 9 Marek Plawgo  Polonia 48"75 Q
1 8 Isa Phillips  Giamaica 48"85 .
2 9 Alwyn Myburgh  Sudafrica 49"16 .
1 2 Aleksandr Derevjagin  Russia 49"23 .
1 7 Pieter de Villiers  Sudafrica 49"44 .
2 3 Jonathan Williams  Belize 49"64 .
1 3 Javier Culson  Porto Rico 49"85 .
2 8 Mahau Sugimachi  Brasile 50"16 .
2 2 Bayano Kamani  Panama 50"48 .

Legenda:

  • Q = Qualificato per la finale;
  • RN = Record nazionale;
  • RP = Record personale;
  • NP = Non partito;
  • Rit. = Ritirato.

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Lunedì 18 agosto, ore 22:00. Stadio nazionale di Pechino.

Pos Corsia Atleta Paese Tempo Note
4 Angelo Taylor  Stati Uniti d'America 47"25
5 Kerron Clement  Stati Uniti d'America 47"98
6 Bershawn Jackson  Stati Uniti d'America 48"06
4 9 Danny McFarlane  Giamaica 48"30
5 7 Louis van Zyl  Sudafrica 48"42
6 2 Marek Plawgo  Polonia 48"52
7 8 Markino Buckley  Giamaica 48"60
8 6 Periklīs Iakōvakīs  Grecia 49"96


Angelo Taylor è il terzo atleta che riesce a vincere due volte il titolo olimpico nei 400 ostacoli. Prima di lui l'impresa era riuscita a Glenn Davis (1956 e 1960) e Edwin Moses (1976 e 1984).
Il quarto classificato, Danny McFarlane, ha battuto con 48"30 il record mondiale Master (atleti oltre i 35 anni d'età).

Legenda:

  • MS = migliore prestazione mondiale dell'anno;
  • RN = Record nazionale;
  • RP = Record personale;
  • NP = Non partito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alla data del 1º agosto 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Portale Atletica leggera
Portale Giochi olimpici