Atletica leggera ai Giochi della XXVIII Olimpiade - 800 metri piani maschili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
 
800 metri piani maschili
Atene 2004
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Atene
Periodo 25 agosto 2004
28 agosto 2004
Partecipanti 72
Podio
Jurij Borzakovskij  Russia
Mbulaeni Mulaudzi  Sudafrica
Wilson Kipketer  Danimarca
Edizione precedente e successiva
Sydney 2000 Pechino 2008
Atletica leggera ai
Giochi di Atene 2004
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
5000 metri uomini donne
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini donne
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini donne
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini donne
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

Gli 800 metri piani hanno fatto parte del programma di atletica leggera maschile ai Giochi della XXVIII Olimpiade. La competizione si è svolta dal 25 al 28 agosto allo Stadio Olimpico di Atene. Vi hanno preso parte 72 atleti.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Primatista mondiale 1'41"11[E 1] Wilson Kipketer Presente
Campione olimpico 2000 1'45"08 Nils Schumann Rit. 2002
Campione mondiale 2003 1'44"81 Djabir Saïd-Guerni Presente
Primatista stagionale 1'43"06 Wilfred Bungei Presente
  1. ^ Record stabilito nel 1997.

La gara[modifica | modifica wikitesto]

Nella nona batteria avviene l'eliminazione a sorpresa di Youssef Saad Kamel, secondo al mondo nelle graduatorie stagionali.
Il protagonista è Wilson Kipketer, che vince la terza serie con un ottimo 1'44"69 e la terza semifinale in 1'44"63. Ma la semifinale più veloce è la seconda, vinta da Wilfred Bungei in 1'44"28 su Jurij Borzakovskij (1'44"29); la prima è stata appannaggio di Djabir Saïd-Guerni in un più tranquillo 1'45"76.
In finale Saïd-Guerni si mette subito alla testa del gruppo e conclude il primo giro in un normale 51"84. Al suono della campanella Bungei scatta per primo, seguito da Kipketer. Intanto Borzakovskij, che è rimasto dietro quasi a fare l'osservatore, decide di entrare in bagarre. Bungei si eclissa nel rettilineo finale, lasciando a lottare per il primo posto Kipketer e Mbulaeni Mulaudzi. Dalla quarta posizione Borzakovskij si avventa sugli avversari e va a vincere con una volata irresistibile.

Jurij Borzakovskij è il primo russo a vincere l'oro olimpico negli 800 metri.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Turni eliminatori[modifica | modifica wikitesto]

9 Batterie 25 agosto 72 partenti Si qualificano i primi 2
+ i 6 migliori tempi.
3 Semifinali 26 agosto 8 + 8 +8 Si qualificano i primi 2
+ i 2 migliori tempi.
Finale 28 agosto 8 concorrenti

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Stadio olimpico, sabato 28 agosto, ore 20:50.

Pos Paese Atleta Tempo
 Russia Jurij Borzakovskij 1'44"45
 Sudafrica Mbulaeni Mulaudzi 1'44"61
 Danimarca Wilson Kipketer 1'44"65
4  Marocco Mouhssin Chehibi 1'45"16
5  Kenya Wilfred Bungei 1'45"31
6  Sudafrica Hezekiél Sepeng 1'45"53
7  Algeria Djabir Saïd-Guerni 1'45"61
8  Sudan Ahmed Ismail Ismail 1'52"49
Portale Atletica leggera
Portale Giochi olimpici