Campionato mondiale costruttori di Formula 1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Campionato mondiale costruttori.
La Scuderia Ferrari: il team italiano, con 16 titoli costruttori vinti in F1, ne detiene il record, sia come squadra che come fornitore di motori

Il campionato mondiale costruttori di Formula 1 (in inglese Formula One World Constructors' Championship, abbreviato WCC) viene attribuito ufficialmente dalla Federazione Internazionale dell'Automobile ed è determinato da un particolare sistema di punteggio, che nel corso degli anni è variato, basato sui risultati ottenuti in ogni Gran Premio.

Criterio[modifica | modifica wikitesto]

La diversa combinazione tra telaio, motore e pneumatici viene considerata in ottica differente per l'attribuzione del Campionato. Il trofeo, che fino al 1981 vedeva assegnata una Coppa (“Constructors' Cup”), viene calcolato in base a una sommatoria dei punti ottenuti dai piloti in gara della singola squadra. Prima del 1979, molte stagioni vedevano soltanto il punteggio più alto del pilota in ogni gara e per ogni singola squadra a portare punti nel trofeo costruttori, senza dimenticare inoltre la divisione in due “tronconi” di gare e una pressoché astrusa regola degli scarti, dove al pilota (e quindi alla squadra) era concesso, per ogni troncone, di scartare il peggiore risultato ottenuto. Soltanto in nove occasioni il Campionato costruttori non ha visto vincente la vettura guidata dal vincitore del Campionato piloti; da ultimo il titolo costruttori 2008 (assegnato alla Ferrari, mentre il titolo piloti è stato vinto dal pilota inglese della McLaren, Lewis Hamilton).

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Una Vanwall VW5, con la quale il team inglese vinse il primo campionato mondiale costruttori (all'epoca coppa costruttori), nella stagione 1958

Il titolo è stato messo in palio per la prima volta nel 1958, vinto alla Vanwall. Nelle 60 stagioni in cui il campionato è stato assegnato, soltanto 15 scuderie diverse (e 5 nazioni, Gran Bretagna, Italia, Francia, Austria e Germania) se lo sono aggiudicato. La Ferrari è quella che ne ha vinti di più, con 16 titoli, inclusi sei consecutivi dal 1999 al 2004. Soltanto in due occasioni le scuderie hanno ottenuto il mondiale utilizzando quattro modelli diversi (la Cooper nel 1960 e la Lotus nel 1970), mentre la Ferrari ha conquistato due mondiali consecutivi con lo stesso modello (nel 1976 e nel 1977). Nel 2007 la Ferrari ottenne il titolo totalizzando 204 punti, aggiudicandosi il mondiale matematicamente dopo l'annullamento dei punti conseguiti dalla McLaren (203), dovuto alla vicenda della spy-story che ha visto il team inglese condannato ad una multa pecuniaria di 100 milioni ed all'azzeramento dei punti nella classifica costruttori (ma non in quella piloti). Nel 2016, la Mercedes ha fatto registrare il maggior margine dal secondo, con 297 punti di scarto, battendo il record precedente di 296 della stessa Mercedes stabilito nel 2014 (va però sottolineato che questo è stato possibile anche grazie al nuovo sistema di punteggio entrato in vigore nel 2010). Il campione del mondo in carica dei costruttori è la Mercedes.

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Per stagione[modifica | modifica wikitesto]

Così come la tabella piloti, anche in quella che segue vengono indicati, oltre alla scuderia con il modello (o i modelli) utilizzati, anche il motore, lo pneumatico e i piloti che hanno contribuito a portare il titolo alla scuderia vincente, nonché i dati sulle pole position, le vittorie, i podi, i giri veloci, i punti e il margine sul secondo classificato, sempre riferiti alla stagione di conquista del titolo.

Anno Costruttore
Modello
Motore Pneumatici Piloti[1] Pole Vitt Podi Giri veloci Punti[2] Margine
1958 Vanwall
VW5
Vanwall D Stirling Moss
Tony Brooks
5 6 9 3 48 8
1959 Cooper
T43
Climax D Jack Brabham*
Stirling Moss
Bruce McLaren
5 5 13 5 40 8
1960 Cooper
T43
Climax D Jack Brabham*
Bruce McLaren
4 6 14 5 48 14
1961 Ferrari
156 F1
Ferrari D Phil Hill*
Wolfgang von Trips
6 5 14 5 45 10
1962 BRM
P57
BRM D Graham Hill* 1 4 8 3 42 6
1963 Lotus
25
Climax D Jim Clark* 7 7 9 6 54 18
1964 Ferrari
158 F1
Ferrari D John Surtees*
Lorenzo Bandini
2 3 10 2 45 3
1965 Lotus
33
Climax D Jim Clark* 6 6 7 6 54 9
1966 Brabham
BT20
Repco G Jack Brabham* 3 4 9 2 42 11
1967 Brabham
BT24
Repco G Denny Hulme*
Jack Brabham
2 4 14 2 63 19
1968 Lotus
49B
Ford F Graham Hill*
Jo Siffert
Jim Clark
Jackie Oliver
5 5 9 5 62 13
1969 Matra
MS84
Ford D Jackie Stewart*
Jean-Pierre Beltoise
2 6 10 6 66 17
1970 Lotus
72C
Ford F Jochen Rindt*
Emerson Fittipaldi
Graham Hill
John Miles
3 6 7 1 59 7
1971 Tyrrell
003
Ford G Jackie Stewart*
François Cévert
6 7 11 4 73 37
1972 Lotus
72D
Ford F Emerson Fittipaldi* 3 5 8 4 61 10
1973 Lotus
72E
Ford G 1. Emerson Fittipaldi
2. Ronnie Peterson
10 7 15 7 92 10
1974 McLaren
M23
Ford G 5. Emerson Fittipaldi*
6. Denny Hulme
33. Mike Hailwood
2 4 10 1 73 8
1975 Ferrari
312 T
Ferrari G 11. Clay Regazzoni
12. Niki Lauda*
9 6 11 6 72,5 18,5
1976 Ferrari
312 T2
Ferrari G 1. Niki Lauda
2. Clay Regazzoni
4 6 13 7 83 9
1977 Ferrari
312 T2
Ferrari G 11. Niki Lauda*
12. Carlos Reutemann
2 4 16 3 95 33
1978 Lotus
79
Ford G 5. Mario Andretti*
6. Ronnie Peterson
12 8 14 7 86 28
1979 Ferrari
312 T4
Ferrari M 11. Jody Scheckter*
12. Gilles Villeneuve
2 6 13 6 113 38
1980 Williams
FW07B
Ford G 27. Alan Jones*
28. Carlos Reutemann
3 6 18 5 120 54
1981 Williams
FW07C
Ford G 1. Alan Jones
2. Carlos Reutemann
2 4 13 7 95 34
1982 Ferrari
126 C2
Ferrari G 27. Gilles Villeneuve
28. Didier Pironi
(27). Patrick Tambay
(28). Mario Andretti
3 3 11 2 74 5
1983 Ferrari
126 C3
Ferrari G 27. Patrick Tambay
28. René Arnoux
8 4 12 3 89 10
1984 McLaren
MP4/2
TAG Porsche M 7. Alain Prost
8. Niki Lauda*
3 12 18 8 143,5 86
1985 McLaren
MP4/2B
TAG Porsche G 1. Niki Lauda
2. Alain Prost*
2 6 12 6 90 8
1986 Williams
FW11
Honda G 5. Nigel Mansell
6. Nelson Piquet
4 9 19 11 141 45
1987 Williams
FW11B
Honda G 5. Nigel Mansell
6. Nelson Piquet*
12 9 18 7 137 61
1988 McLaren
MP4/4
Honda G 11. Alain Prost
12. Ayrton Senna*
15 15 25 10 199 134
1989 McLaren
MP4/5
Honda G 1. Ayrton Senna
2. Alain Prost*
15 10 18 8 141 64
1990 McLaren
MP4/5B
Honda G 27. Ayrton Senna*
28. Gerhard Berger
12 6 18 5 121 11
1991 McLaren
MP4/6
Honda G 1. Ayrton Senna*
2. Gerhard Berger
10 8 18 4 139 14
1992 Williams
FW14B
Renault G 5. Nigel Mansell*
6. Riccardo Patrese
15 10 21 11 164 65
1993 Williams
FW15C
Renault G 0. Damon Hill
2. Alain Prost*
15 10 22 10 168 84
1994 Williams
FW16
Renault G 0. Damon Hill
2. Ayrton Senna
(2). David Coulthard
(2). Nigel Mansell
6 7 13 8 118 15
1995 Benetton
B195
Renault G 1. Michael Schumacher*
2. Johnny Herbert
4 11 15 8 137 25
1996 Williams
FW18
Renault G 5. Damon Hill*
6. Jacques Villeneuve
12 12 21 11 175 105
1997 Williams
FW19
Renault G 3. Jacques Villeneuve*
4. Heinz-Harald Frentzen
10 8 15 9 123 21
1998 McLaren
MP4/13
Mercedes B 7. David Coulthard
8. Mika Häkkinen*
12 9 20 9 156 23
1999 Ferrari
F399
Ferrari B 3. Michael Schumacher
4. Eddie Irvine
(3). Mika Salo
3 6 17 6 128 4
2000 Ferrari
F1-2000
Ferrari B 3. Michael Schumacher*
4. Rubens Barrichello
10 10 21 5 170 18
2001 Ferrari
F2001
Ferrari B 1. Michael Schumacher*
2. Rubens Barrichello
11 9 24 3 179 77
2002 Ferrari
F2002
Ferrari B 1. Michael Schumacher*
2. Rubens Barrichello
10 15 27 12 221 129
2003 Ferrari
F2003GA
Ferrari B 1. Michael Schumacher*
2. Rubens Barrichello
8 8 16 8 158 14
2004 Ferrari
F2004
Ferrari B 1. Michael Schumacher*
2. Rubens Barrichello
12 15 29 14 262 143
2005 Renault
R25
Renault M 5. Fernando Alonso*
6. Giancarlo Fisichella
7 8 18 3 191 9
2006 Renault
R26
Renault M 1. Fernando Alonso*
2. Giancarlo Fisichella
7 8 19 5 206 5
2007 Ferrari
F2007
Ferrari B 5. Felipe Massa
6. Kimi Räikkönen*
9 9 22 12 204 103[3]
2008 Ferrari
F2008
Ferrari B 1. Kimi Räikkönen
2. Felipe Massa
8 8 19 13 172 21
2009 Brawn
BGP 001
Mercedes B 22. Jenson Button*
23. Rubens Barrichello
5 8 15 4 172 18,5
2010 Red Bull
RB6
Renault B 5. Sebastian Vettel*
6. Mark Webber
15 9 20 6 498 44
2011 Red Bull
RB7
Renault P 1. Sebastian Vettel*
2. Mark Webber
18 12 28 10 650 153
2012 Red Bull
RB8
Renault P 1. Sebastian Vettel*
2. Mark Webber
8 7 14 7 460 60
2013 Red Bull
RB9
Renault P 1. Sebastian Vettel*
2. Mark Webber
11 13 24 12 596 236
2014 Mercedes
W05
Mercedes P 44. Lewis Hamilton*
6. Nico Rosberg
18 16 32 12 701 296
2015 Mercedes
W06
Mercedes P 44. Lewis Hamilton*
6. Nico Rosberg
18 16 32 13 703 275
2016 Mercedes
W07
Mercedes P 44. Lewis Hamilton
6. Nico Rosberg*
20 19 33 9 765 297
2017 Mercedes
W08
Mercedes P 44. Lewis Hamilton*
77. Valtteri Bottas
15 12 26 9 668 146

Per costruttori[modifica | modifica wikitesto]

Costruttore Totale Stagioni
Ferrari 16 1961, 1964, 1975, 1976, 1977, 1979, 1982, 1983, 1999, 2000,
2001, 2002, 2003, 2004, 2007, 2008
Williams 9 1980, 1981, 1986, 1987, 1992, 1993, 1994, 1996, 1997
McLaren 8 1974, 1984, 1985, 1988, 1989, 1990, 1991, 1998
Lotus 7 1963, 1965, 1968, 1970, 1972, 1973, 1978
Red Bull 4 2010, 2011, 2012, 2013
Mercedes 2014, 2015, 2016, 2017
Cooper 2 1959, 1960
Brabham 1966, 1967
Renault 2005, 2006
Vanwall 1 1958
BRM 1962
Matra 1969
Tyrrell 1971
Benetton 1995
Brawn 2009

Per motore[modifica | modifica wikitesto]

Costruttore Totale Stagioni
Ferrari 16 1961, 1964, 1975, 1976, 1977, 1979, 1982, 1983, 1999, 2000,
2001, 2002, 2003, 2004, 2007, 2008
Renault 12 1992, 1993, 1994, 1995, 1996, 1997, 2005, 2006, 2010, 2011,
2012, 2013
Ford 10 1968, 1969, 1970, 1971, 1972, 1973, 1974, 1978, 1980, 1981
Honda 6 1986, 1987, 1988, 1989, 1990, 1991
Mercedes 1998, 2009, 2014, 2015, 2016, 2017
Coventry Climax 4 1959, 1960, 1963, 1965
Repco 2 1966, 1967
TAG Heuer-Porsche 1984, 1985
Vanwall 1 1958
BRM 1962

Per nazionalità[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Costruttori Totale
 Regno Unito 10 33
 Italia 1 16
 Austria 1 4
 Germania
 Francia 2 3

Record[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Statistiche di Formula 1.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vengono indicati soltanto i piloti che hanno contribuito a portare punti validi per il titolo Costruttori. I numeri di macchina sono indicati a partire dalla stagione 1973, quando il pilota ha lo stesso numero durante tutta la stagione. I numeri dei piloti che rimpiazzano altri colleghi vengono indicati tra parentesi.
  2. ^ Vengono indicati soltanto i punti validi per la conquista del titolo Costruttori.
  3. ^ La McLaren venne squalificata e privata di tutti i suoi punti alla fine della stagione 2007 quando era classificata al secondo posto con 203 punti, in seguito alla sentenza sullo scandalo Spy-Story.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV., Formula One Yearbook 2004-2005, Chronosports S.A., 2004, ISBN 2-84707-072-9.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1