Campionato mondiale di calcio femminile 2007

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mondiale di calcio femminile 2007
FIFA Women's World Cup 2007
2007年女子世界杯足球赛
Competizione Campionato mondiale di calcio femminile
Sport Calcio
Edizione
Date dal 10 settembre 2007
al 30 settembre 2007
Luogo  Cina
(5 città)
Partecipanti 16 (120 alle qualificazioni)
Impianto/i 5 stadi
Risultati
Vincitore  Germania
(2º titolo)
Secondo  Brasile
Terzo  Stati Uniti
Quarto  Norvegia
Statistiche
Miglior giocatore Marta[1]
Miglior marcatore Marta (7)[1]
Incontri disputati 32
Gol segnati 111 (3,47 per incontro)
Pubblico 1 156 955
(36 155 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2003 2011 Right arrow.svg

Il Campionato mondiale di calcio femminile 2007, quinta edizione ufficiale della manifestazione, si è disputato in Cina dal 10 al 30 settembre 2007. In origine la Cina era stata scelta per ospitare il torneo del 2003, ma lo diffusione dell'epidemia di SARS nel paese costrinse la FIFA a spostare l'evento negli Stati Uniti d'America[2]. Di conseguenza, la FIFA assegnò l'evento successivo alla Cina[3].

Il torneo si aprì a Shanghai con una vittoria record della Germania sull'Argentina per 11-0, facendo registrare la più ampia vittoria e il più alto numero di gol realizzati in una gara nella storia del campionato mondiale di calcio femminile[4]. Ancora la Germania fu protagonista nella finale in cui batté il Brasile 2-0, concludendo il torneo senza subire reti e diventando la prima nazionale a vincere due titoli consecutivi[5].

Città e stadi[modifica | modifica wikitesto]

Cinque stadi furono scelti per ospitare le gare della competizione[6].

Tianjin
Stadio Centro Olimpico di Tientsin
Capacità: 60 000
Wuhan
Wuhan Stadium
Capacità: 55 000
Hangzhou Chengdu Shanghai
Yellow Dragon Sports Center Chengdu Sports Centre Hongkou Stadium
Capacità: 51 000 Capacità: 40 000 Capacità: 33 000

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Qualificazioni al campionato mondiale di calcio femminile 2007.
Mappa delle Nazionali qualificate

La FIFA annunciò la distribuzione dei posti per le sei federazioni per la definizione delle 16 squadre nazionali partecipanti al campionato mondiale 2007:

  • AFC (Asia): 2 posti,
  • CAF (Africa): 2 posti,
  • CONCACAF (Centro e Nord America, Caraibi): 2 posti,
  • CONMEBOL (Sud America): 2 posti,
  • OFC (Oceania): 1 posto,
  • UEFA (Europa): 5 posti,
  • nazione ospitante (Cina): 1 posto,
  • Spareggio tra AFC e CONCACAF : 1 posto.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Pr. Squadra Confederazione Partecipante in quanto Ultima presenza
1  Cina AFC Rappresentativa della nazione organizzatrice della fase finale Stati Uniti 2003
2  Australia AFC Secondo posto nella Coppa AFC 2006 Stati Uniti 2003
3  Corea del Nord AFC Secondo posto nella Coppa AFC 2006 Stati Uniti 2003
4  Giappone AFC Vincitore dello spareggio AFC-CONCACAF Stati Uniti 2003
5  Nigeria CAF Vincitore del Campionato africano 2006 Stati Uniti 2003
6  Ghana CAF Secondo posto nel Campionato africano 2006 Stati Uniti 2003
7  Stati Uniti CONCACAF Vincitore della CONCACAF Women's Gold Cup 2006 Stati Uniti 2003
8  Canada CONCACAF Secondo posto nella CONCACAF Women's Gold Cup 2006 Stati Uniti 2003
9  Argentina CONMEBOL Campione del Campionato sudamericano 2006 Stati Uniti 2003
10  Brasile CONMEBOL Secondo posto nel Campionato sudamericano 2006 Stati Uniti 2003
11  Nuova Zelanda OFC Vincitore della Coppa delle nazioni oceaniane femminile 2007 Cina 1991
12  Norvegia UEFA Vincitore degli spareggi nelle qualificazione UEFA Stati Uniti 2003
13  Svezia UEFA Vincitore degli spareggi nelle qualificazione UEFA Stati Uniti 2003
14  Germania UEFA Vincitore degli spareggi nelle qualificazione UEFA Stati Uniti 2003
15  Danimarca UEFA Vincitore degli spareggi nelle qualificazione UEFA Stati Uniti 1999
16  Inghilterra UEFA Vincitore degli spareggi nelle qualificazione UEFA Svezia 1995

Arbitri[modifica | modifica wikitesto]

Per la competizione vennero scelti dal FIFA's Refereeing Department 14 arbitri e 22 assistenti da tutto il mondo, per dirigere le 32 gare del torneo.

Della rosa iniziale dei 42 arbitri a disposizione[7], 6 furono esclusi dopo i test atletici e rimase un gruppo di 36 ufficiali di gara[8]. Gli Stati Uniti furono l'unico paese rappresentato da due direttori di gara[9].

Confederazione Arbitri Assistenti
CAF Tempa Ndah
Souad Oulhaj
AFC Pannipar Kamnueng
Niu Huijun
Tammy Ogston
Mayumi Oiwa
Fu Hongjue
Sarah Ho
Airlie Keen
Kim Kyoung Min
Liu Hongjuan
Liu Hsiu Mei
Hisae Yoshizawa
UEFA Christine Beck
Dagmar Damková
Gyöngyi Gaál
Jenny Palmqvist
Nicole Petignat
Susanne Borg
Cristina Cini
Miriam Draeger
Corinne Lagrange
Irina Mirt
Hege Steinlund
Maria Luisa Villa Gutierrez
Karine Vives Solana
CONCACAF Jennifer Bennett
Dianne Ferreira-James
Kari Seitz
Cynette Jeffery
Cindy Mohammed
Rita Munoz
Maria Isabel Tovar
CONMEBOL Estela Alvarez de Olivera
Adriana Correa
Rosa Canales

Sorteggio[modifica | modifica wikitesto]

Il sorteggio dei gruppi avvenne il 22 aprile 2007 a Wuhan, dopo il completamento della fase di qualificazione[10]. La FIFA sorteggiò automaticamente la nazione ospitante e la campionessa in carica in due gironi diversi, mettendo la Cina nel gruppo D e la Germania nel gruppo A[11]. Per determinate quali squadre dovessero occupare la prima posizione nei gruppi B e C fu usata la classifica mondiale femminile della FIFA del marzo 2007[12], che vedeva la nazionale degli Stati Uniti al primo posto, la Germania seconda e la Norvegia terza[13], quindi Stati Uniti e Norvegia vennero selezionate.

In un girone non potevano affrontarsi squadre della stessa confederazione, escluse quelle della UEFA che potevano essere al massimo due per ogni gruppo. Il gruppo B venne denominato il "gruppo della morte"[14], per la presenza di tre delle cinque migliori squadre del ranking del giugno 2007, l'ultimo rilasciato prima della competizione: Stati Uniti (prima), Svezia (terza) e Corea del Nord (quinta) che, insieme alla Nigeria, furono le stesse quattro squadre che si affrontarono nel gruppo A nell'edizione del 2003, quando Stati Uniti e Svezia passarono il turno.

Gruppi[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo A Gruppo B Gruppo C Gruppo D

 Germania
 Inghilterra
 Giappone
 Argentina

 Stati Uniti
 Svezia
 Corea del Nord
 Nigeria

 Norvegia
 Australia
 Canada
 Ghana

 Cina
 Brasile
 Danimarca
 Nuova Zelanda

Convocazioni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Convocazioni per il campionato mondiale di calcio femminile 2007.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.  Germania 7 3 2 1 0 13 0 +13
2.  Inghilterra 5 3 1 2 0 8 3 +5
3.  Giappone 4 3 1 1 1 3 4 -1
4.  Argentina 0 3 0 0 3 1 18 -17

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Shanghai
10 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Germania 11 – 0
referto
 Argentina Hongkou Stadium (28 098 spett.)
Arbitro Tammy Ogston

Shanghai
11 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Inghilterra 2 – 2
referto
 Giappone Hongkou Stadium (27 146 spett.)
Arbitro Kari Seitz


Shanghai
14 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Argentina 0 – 1
referto
 Giappone Hongkou Stadium (27 730 spett.)
Arbitro Dagmar Damková

Shanghai
14 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Germania 0 – 0
referto
 Inghilterra Hongkou Stadium (27 730 spett.)
Arbitro Jenny Palmqvist


Chengdu
18 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Argentina 1 – 6
referto
 Inghilterra Chengdu Sports Center (30.730 spett.)
Arbitro Dianne Ferreira-James

Hangzhou
18 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Giappone 0 – 2
referto
 Germania Yellow Dragon Sports Center (39 817 spett.)
Arbitro Adriana Correa

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.  Stati Uniti 7 3 2 1 0 5 2 +3
2.  Corea del Nord 4 3 1 1 1 5 4 +1
3.  Svezia 4 3 1 1 1 3 4 -1
4.  Nigeria 1 3 0 1 2 1 4 -3

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Chengdu
11 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Stati Uniti 2 – 2
referto
 Corea del Nord Chengdu Sports Center (35 100 spett.)
Arbitro Nicole Petignat

Chengdu
11 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Svezia 1 – 1
referto
 Nigeria Chengdu Sports Center (21 740 spett.)
Arbitro Niu Huijun


Chengdu
14 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Stati Uniti 2 – 0
referto
 Svezia Chengdu Sports Center (35 600 spett.)
Arbitro Gyöngyi Gaál

Chengdu
14 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Corea del Nord 2 – 0
referto
 Nigeria Chengdu Sports Center (35 600 spett.)
Arbitro Tammy Ogston


Tianjin
18 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Corea del Nord 1 – 2
referto
 Svezia Stadio Centro Olimpico di Tientsin (33 196 spett.)
Arbitro Christine Beck

Shanghai
18 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Nigeria 0 – 1
referto
 Stati Uniti Hongkou Stadium (6 100 spett.)
Arbitro Mayumi Oiwa

Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.  Norvegia 7 3 2 1 0 10 4 +6
2.  Australia 5 3 1 2 0 7 4 +3
3.  Canada 4 3 1 1 1 7 4 +3
4.  Ghana 0 3 0 0 3 3 15 -12

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Hangzhou
12 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Australia 4 – 1
referto
 Ghana Yellow Dragon Sports Center (25 952 spett.)
Arbitro Adriana Correa

Hangzhou
12 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Norvegia 2 – 1
referto
 Canada Yellow Dragon Sports Center (30 752 spett.)
Arbitro Christine Beck


Hangzhou
15 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Canada 4 – 0
referto
 Ghana Yellow Dragon Sports Center (33 835 spett.)
Arbitro Nicole Petignat

Hangzhou
15 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Norvegia 1 – 1
referto
 Australia Yellow Dragon Sports Center (33 835 spett.)
Arbitro Niu Huijun


Hangzhou
19 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Norvegia 7 – 2
referto
 Ghana Yellow Dragon Sports Center (43 817 spett.)
Arbitro Jennifer Bennet

Chengdu
19 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Canada 2 – 2
referto
 Australia Chengdu Sports Center (29 300 spett.)
Arbitro Gyöngyi Gaál

Gruppo D[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.  Brasile 9 3 3 0 0 10 0 +10
2.  Cina 6 3 2 0 1 5 6 -1
3.  Danimarca 3 3 1 0 2 4 4 0
4.  Nuova Zelanda 0 3 0 0 3 0 9 -9

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Wuhan
12 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Brasile 5 – 0
referto
 Nuova Zelanda Wuhan Stadium (33 500 spett.)
Arbitro Pannipar Kamnueng

Wuhan
12 settembre 2007, ore 14:00 UTC+8
Cina 3 – 2
referto
 Danimarca Wuhan Stadium (50 800 spett.)
Arbitro Dianne Ferreira-James


Wuhan
15 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Danimarca 2 – 0
referto
 Nuova Zelanda Wuhan Stadium (54 000 spett.)
Arbitro Mayumi Oiwa

Wuhan
15 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Cina 0 – 4
referto
 Brasile Wuhan Stadium (54 000 spett.)
Arbitro Jennifer Bennett


Tianjin
19 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Cina 2 – 0
referto
 Nuova Zelanda Stadio Centro Olimpico di Tientsin (56 208 spett.)
Arbitro Dagmar Damková

Hangzhou
19 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Brasile 1 – 0
referto
 Danimarca Yellow Dragon Sports Center (43 817 spett.)
Arbitro Kari Seitz

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Quarti di finale Semifinali Finale
22 settembre - Wuhan
   Germania  3
26 settembre - Tianjin
   Corea del Nord  0  
   Germania  3
23 settembre - Wuhan
     Norvegia  0  
   Norvegia  1
30 settembre - Shanghai
   Cina  0  
   Germania  2
22 settembre - Tianjin
     Brasile  0
   Stati Uniti  3
27 settembre - Hangzhou
   Inghilterra  0  
   Stati Uniti  0 Finale 3º posto
23 settembre - Tianjin
     Brasile  4  
   Brasile  3    Norvegia  1
   Australia  2      Stati Uniti  4
30 settembre - Shanghai

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Wuhan
22 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Germania 3 – 0
referto
 Corea del Nord Wuhan Sports Center Stadium (37 200 spett.)
Arbitro Tammy Ogston

Tianjin
22 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Stati Uniti 3 – 0
referto
 Inghilterra Stadio Centro Olimpico di Tientsin (29 586 spett.)
Arbitro Jenny Palmqvist


Wuhan
23 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Norvegia 1 – 0
referto
 Cina Wuhan Sports Center Stadium (29 586 spett.)
Arbitro Gyöngyi Gaál

Tianjin
23 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Brasile 3 – 2
referto
 Australia Stadio Centro Olimpico di Tientsin (35 061 spett.)
Arbitro Christine Beck

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Tianjin
26 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Germania 3 – 0
referto
 Norvegia Stadio Centro Olimpico di Tientsin (53 819 spett.)
Arbitro Dagmar Damková


Hangzhou
27 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Stati Uniti 0 – 4
referto
 Brasile Yellow Dragon Sports Center (47 818 spett.)
Arbitro Nicole Petignat

Finale terzo posto[modifica | modifica wikitesto]

Shanghai
30 settembre 2007, ore 17:00 UTC+8
Norvegia 1 – 4
referto
 Stati Uniti Hongkou Stadium (32 068 spett.)
Arbitro Gyöngyi Gaál

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Shanghai
30 settembre 2007, ore 20:00 UTC+8
Germania 2 – 0
referto
 Brasile Hongkou Stadium (31 000 spett.)
Arbitro Tammy Ogston

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Scarpa d'oro Pallone d'oro Trofeo Fair Play FIFA
Marta Marta  Norvegia

All-Star Team[modifica | modifica wikitesto]

Portieri Difensori Centrocampiste Attaccanti

Nadine Angerer
Bente Nordby

Ariane Hingst
Li Jie
Ane Stangeland Horpestad

Daniela
Formiga
Kelly Smith
Renate Lingor
Ingvild Stensland
Kristine Lilly

Lisa De Vanna
Marta
Cristiane
Birgit Prinz

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatrici[modifica | modifica wikitesto]

7 reti
6 reti
5 reti
4 reti
3 reti
2 reti
1 rete

Autoreti

  • Eva González (a favore dell'Inghilterra)
  • Trine Rønning (a favore della Germania)
  • Leslie Osborne (a favore del Brasile)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) FIFA Women's World Cup 2007 Awards, su fifa.com. URL consultato il 28 luglio 2018.
  2. ^ (EN) SARS: FIFA executive decides to relocate FIFA Women's World Cup 2003, su fifa.com, 3 maggio 2003. URL consultato il 28 luglio 2018.
  3. ^ (EN) Emblem for World Cup 2007 Launched, 21 marzo 2006. URL consultato il 28 luglio 2018.
  4. ^ (EN) Soccer: Germany 11, Argentina 0, at women's World Cup, su nytimes.com, 10 settembre 2007. URL consultato il 28 luglio 2018.
  5. ^ (EN) Germany set the record straight, su fifa.com. URL consultato il 28 luglio 2018.
  6. ^ (EN) Soccer: China Set up LOC for Women's World Cup, in Xinhua News Agency, 31 agosto 2006. URL consultato il 20 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 21 maggio 2011).
  7. ^ (EN) Women's World Cup Referees List, in CBS Sports, 21 giugno 2007. URL consultato il 29 settembre 2007 (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2013).
  8. ^ (EN) Chinese referees for Falcons' opener Women World Cup. URL consultato il 29 settembre 2007 (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2011).
  9. ^ (EN) Bennett and Seitz Named to Represent U.S. Soccer as Referees at 2007 FIFA Women's World Cup, 28 luglio 2007. URL consultato il 29 settembre 2007.
  10. ^ (EN) Wuhan promises Final Draw drama, su fifa.com, 17 gennaio 2007. URL consultato il 28 luglio 2018.
  11. ^ (EN) FIFA Women's World Cup China 2007 on target, 16 ottobre 2006. URL consultato il 20 dicembre 2008.
  12. ^ (EN) FIFA Women's World Cup China 2007 on target. URL consultato il 20 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 1º ottobre 2007).
  13. ^ (EN) FIFA Women's World Ranking March 2007, 16 marzo 2007. URL consultato il 20 dicembre 2008.
  14. ^ (EN) U.S. women face Group of Death scenario again, 23 aprile 2007. URL consultato il 20 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 25 maggio 2011).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio