Carlentini Nord

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlentini Nord
frazione
Santuzzi
Localizzazione
Stato  Italia
Regione Sicilia
Provincia Siracusa
Comune Carlentini
Territorio
Coordinate 37°17′45″N 15°00′27″E / 37.295833°N 15.0075°E37.295833; 15.0075 (Carlentini Nord)Coordinate: 37°17′45″N 15°00′27″E / 37.295833°N 15.0075°E37.295833; 15.0075 (Carlentini Nord)
Altitudine 60 m s.l.m.
Abitanti 6 584
Altre informazioni
Cod. postale 96013
Prefisso 095
Fuso orario UTC+1
Patrono santa Tecla Vergine
Cartografia
Carlentini Nord
Carlentini Nord

Carlentini Nord, meglio conosciuta con il nome di Santuzzi, è una località[Frazione ?] italiana di 6.584 abitanti, compresa tra il comune di Lentini e quello di Carlentini e frazione di quest'ultimo[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce come contrada di campagna con il nome Santuzzi, dato da una bacheca votiva affissa al muro, dove vi erano e vi sono tuttora rappresentati i tre santi martiri Alfio, Cirino e Filadelfo, patroni della città di Lentini[2]. Lo sviluppo edilizio degli anni '80 lo ha trasformato in un quartiere residenziale. Oggi sono presenti due istituti scolastici.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Santuzzi è situato nella parte nord-est della provincia di Siracusa e immediatamente attaccato all'urbanistica della città di Lentini, diviso da essa da via Etnea. Con l'espansione di Santuzzi, e delle varie contrade vicine, si è formata una vasta area che il comune ha deciso di denominare Carlentini Nord. Questa area raggruppa oltre a Santuzzi anche le contrade Falconella e Balate di Zacco.

Feste[modifica | modifica wikitesto]

Santa Tecla Vergine ricorre il 10 gennaio, ma viene festeggiata la terza domenica di ottobre a causa della stagione invernale che ne impedisce i festeggiamenti.[3]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Dapprima la chiesa della zona, intitolata a santa Tecla, era un piccolo prefabbricato, successivamente è stata edificata con un design nuovo e moderno.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Frazioni appartenenti al comune, comune.carlentini.sr.it. URL consultato il 9 luglio 2010.
  2. ^ Festa di S. Tecla V., isolainfesta.it. URL consultato il 9 luglio 2010.
  3. ^ a b Sito Devoti S.Tecla

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]