Celso Cianchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Celso Cianchi
Nazionalità  Italia
Equitazione
Specialità Corse a pelo
Carriera
Palio di Siena
Soprannome Montieri
Esordio 2 luglio 1891
Aquila
Ultimo Palio 2 luglio 1900
Istrice
Vittorie 1 (su 17 corse)
Ultima vittoria 23 settembre 1896
Istrice
 

Celso Cianchi detto Montieri (Sovicille, 19 febbraio 1859 – ...) è stato un fantino italiano.

Ha corso il Palio di Siena in 17 occasioni, vincendo il Palio straordinario del 23 settembre 1896 nella Contrada dell'Istrice sul cavallo Febo. Montieri vinse il Palio indetto per l'inaugurazione della statua equestre dello scultore Raffaello Romanelli a Giuseppe Garibaldi, conducendo una corsa di testa fin dall'inizio, mantenendo sempre a notevole distanza l'inseguitrice Tartuca[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Antonio Zazzeroni, Le Carriere nel Campo e le feste Senesi dal 1650 al 1914, Periccioli, 1982.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie