Coppa delle nazioni oceaniane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa delle nazioni oceaniane
OFC Nations Cup
Sport Calcio
Tipo squadre nazionali
Federazione OFC
Titolo Campione dell'Oceania
Cadenza biennale (1996-2004) quadriennale (dal 2008)
Partecipanti 8
Storia
Fondazione 1973
Detentore  Nuova Zelanda
Record vittorie  Nuova Zelanda (5)
Ultima edizione Coppa delle nazioni oceaniane 2016

Trofeo o riconoscimento

La Coppa delle nazioni oceaniane (in inglese, OFC Nations Cup) è la principale competizione calcistica per le Nazionali di calcio oceaniane, organizzata dalla Oceania Football Confederation.

Il torneo, nelle dieci edizioni finora disputate, è stato storicamente dominato da due nazionali: la Nuova Zelanda (5 vittorie) e l'Australia (4 vittorie), che dal 2006 fa parte della confederazione calcistica asiatica e partecipa, quindi, alla Coppa d'Asia. L'unica eccezione è stata l'edizione del 2012, vinta da Tahiti.

L'edizione 2016 ha visto la vittoria della Nuova Zelanda, che ha battuto ai rigori i padroni di casa della nazionale di Papua Nuova Guinea. La Nuova Zelanda è, inoltre, l'unica nazionale ad aver partecipato a tutte le edizioni del torneo finora disputate (10).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo torneo si tenne in Nuova Zelanda nel 1973 con il nome di Oceania Cup. Il secondo torneo si tenne solo sette anni dopo, nel 1980 in Nuova Caledonia con il nome di Oceanian Nations Cup. Ai quei due tornei non ufficiali parteciparono anche nazionali allora non iscritte alla FIFA, come le Nuove Ebridi (oggi Vanuatu) e Tahiti.

Nel 1996, la Coppa venne ripristinata con il nome di OFC Nations Cup e con cadenza biennale, perché servisse come torneo di qualificazione alla Confederations Cup.

Il torneo ha subito notevoli variazioni nel tempo, sia come formula sia come numero di partecipanti. I primi due tornei (1973 e 1980) vennero strutturati con gironi all'italiana e finali fra le prime classificate. Fra il 1996 e il 2000, il torneo vedeva la partecipazione fissa di Australia e Nuova Zelanda, a cui si aggiungevano le prime due classificate della Coppa della Melanesia e della Coppa della Polinesia (due tornei di cinque squadre ciascuno, raggruppate su base geografica).

In seguito alla cancellazione di quei due tornei, la formula del torneo cambiò nuovamente nel 2002: venne istituito un turno di qualificazione a cui presero parte le quattro nazionali con il ranking FIFA più basso e la Nuova Caledonia (all'epoca solo associata alla OFC, ma non iscritta alla FIFA). Le prime due classificate avrebbero avuto accesso poi al torneo, a cui erano direttamente qualificate le sei nazionali con il miglior ranking.

Nel 2004, si ritornò all'antico: Australia e Nuova Zelanda erano nuovamente le sole nazionali ad essere direttamente ammesse alla fase finale, mentre le altre si sarebbero dovute affrontare in un turno di qualificazione. Il torneo tornò ad essere composto da un unico girone all'italiana, con finale A/R fra le prime due classificate.

Il torneo venne sospeso nel 2006 per ritornare, ancora una volta modificato nella formula, nel 2008: alla Nuova Zelanda (direttamente qualificata) si sarebbero affiancate le prime tre classificate del torneo di calcio ai Giochi del sud Pacifico 2007. Non vi prende più parte l'Australia, campione in carica, affiliata dal 1º gennaio 2006 alla AFC.

Gli incontri del 2004, del 2008, del 2012 e del 2016 sono stati conteggiati dalla FIFA come validi per le qualificazioni ai Campionati mondiali di calcio del 2006, del 2010, del 2014 e del 2018.

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Anno Paese ospitante Finale Finale terzo posto
Campione risultato Secondo posto Terzo posto Risultato Quarto posto
1973
Dettagli
 Nuova Zelanda
Nuova Zelanda
2 - 0
Tahiti

Nuova Caledonia
2 - 1
Nuove Ebridi
1980
Dettagli
 Nuova Caledonia
Australia
4 - 2
Tahiti

Nuova Caledonia
2 - 1
Figi
1996
Dettagli
Nessuna nazione ospitante
Australia
6 - 0
5 - 0

Tahiti
 Nuova Zelanda
 Isole Salomone
1998
Dettagli
 Australia
Nuova Zelanda
1 - 0
Australia

Figi
4 - 2
Tahiti
2000
Dettagli
 Polinesia Francese
Australia
2 - 0
Nuova Zelanda

Isole Salomone
2 - 1
Vanuatu
2002
Dettagli
 Nuova Zelanda
Nuova Zelanda
1 - 0
Australia

Tahiti
1 - 0
Vanuatu
2004
Dettagli
 Australia
Australia
5 - 1
6 - 0

Isole Salomone
 Nuova Zelanda
 Figi
2008
Dettagli
Nessuna nazione ospitante
Nuova Zelanda
girone all'italiana
Nuova Caledonia

Figi
girone all'italiana
Vanuatu
2012
Dettagli
 Isole Salomone
Tahiti
1 - 0
Nuova Caledonia

Nuova Zelanda
4 - 3
Isole Salomone
2016
Dettagli
 Papua Nuova Guinea
Nuova Zelanda
0 - 0 dts
(4 - 2 dcr)

Papua Nuova Guinea
 Nuova Caledonia
 Isole Salomone

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni/successi[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.
 Nuova Zelanda 10 5 1 3 -
 Australia 6 4 2 - -
 Tahiti 9 1 3 1 1
 Nuova Caledonia 6 - 2 3 -
 Isole Salomone 7 - 1 2 1
 Figi 8 - - 2 2
 Vanuatu[1] 8 - - - 4
 Papua Nuova Guinea 4 - 1 - -
 Isole Cook 2 - - - -
 Samoa 2 - - - -

Esordienti[modifica | modifica wikitesto]

Anno Paese ospitante Nazionali esordienti
1973  Nuova Zelanda  Figi,  Nuova Caledonia,  Nuova Zelanda,  Nuove Ebridi,  Tahiti
1980  Nuova Caledonia  Australia,  Isole Salomone,  Papua Nuova Guinea
1996 Nessuna squadra esordiente
1998  Australia  Isole Cook,  Vanuatu
2000  Polinesia Francese Nessuna squadra esordiente
2002  Nuova Zelanda Nessuna squadra esordiente
2004  Australia Nessuna squadra esordiente
2008 Nessuna squadra esordiente
2012  Isole Salomone  Samoa
2016  Papua Nuova Guinea Nessuna squadra esordiente

Marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Anno Giocatori Gol
1973 Segin Wayewol
Alan Marley
Erroll Bennett
3
1980 Ian Hunter
Eddie Krnčević
5
1996 Kris Trajanovski 7
1998 Damian Mori 10
2000 Craig Foster
Clayton Zane
5
2002 Joel Porter 6
2004 Tim Cahill
Vaughan Coveny
6
2008 Shane Smeltz 8
2012 Jacques Haeko 6
2016 Raymond Gunemba 5

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nel 1973 e nel 1980, partecipò con il nome di Nuove Ebridi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Portale Calcio
Portale Oceania