Edie Adams

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edie Adams nel 1957

Edie Adams, nome d'arte di Edith Elizabeth Enke; talvolta accreditata come Edythe Adams o Edith Adams (Kingston, 16 aprile 1927Los Angeles, 15 ottobre 2008), è stata un'attrice cinematografica, attrice teatrale e cantante statunitense, attiva fra il 1951 ed il 2004 in cinema, teatro (specialmente in musical) e in televisione, apparendo in numerose serie televisive. È stata interprete di pubblicità televisiva[1][2][3].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

In lizza come migliore attrice protagonista di una serie comica o commedia ai premi Emmy 1957 (per la partecipazione al The Ernie Kovacs Show), vincitrice lo stesso anno del Tony Award alla miglior attrice non protagonista in un musical (per Li'l Abner), è conosciuta come interprete di numerosi film commedia di successo - in cui impersonava il ruolo di bionda platinata e femmina fatale sullo stile di Marilyn Monroe e di altre star coeve - fra cui Questo pazzo, pazzo, pazzo mondo, girato nel 1963.

È stata sposata all'attore e intrattenitore televisivo statunitense, ma di origine ungherese, Ernie Kovacs, dal 1954 fino alla morte di questi avvenuta nel 1962 in un incidente d'auto. Successivamente è stata sposata altre due volte (entrambi i matrimoni si sono conclusi in divorzio): con Marty Mills (dal 1964 al 1971) e con Pete Candoli (dal 1972 al 1988).

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Edie Adams con il marito, l'attore e conduttore televisivo Ernie Kovacs, ripresi nel 1960 in una foto di scena dello show televisivo Take A Good Look

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bruce Weber, Edie Adams, Actress and Singer (and Flirt With a Cigar), Dies at 81, The New York Times, 16 ottobre 2008. URL consultato il 16 ottobre 2008 (archiviato dall'url originale il 17 marzo 2011).
  2. ^ Toomey, Elizabeth, Dogpatch Queen Is Edith Adams, Schenectady Gazette, 22 agosto 1956. URL consultato il 7 novembre 2010.
  3. ^ Wilson, Earl, TV Lipstick Model Gets the Kiss-Off, The Milwaukee Journal, 13 marzo 1956. URL consultato il 21 marzo 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN46957441 · ISNI: (EN0000 0001 1471 9858 · LCCN: (ENn85168534 · GND: (DE119001306 · BNF: (FRcb14006026v (data)
Portale Biografie
Portale Cinema