Francesco Ragonesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Ragonesi
cardinale di Santa Romana Chiesa
Francesco Ragonesi nel 1922
 
Incarichi ricoperti
 
Nato21 dicembre 1850, Bagnaia
Ordinato presbitero1874
Nominato arcivescovo16 settembre 1904 da papa Pio X
Consacrato arcivescovo25 settembre 1904 dal cardinale Rafael Merry del Val y Zulueta
Creato cardinale7 marzo 1921 da papa Benedetto XV
Deceduto14 settembre 1931, Poggio a Caiano
 

Francesco Ragonesi (Bagnaia, 21 dicembre 1850Poggio a Caiano, 14 settembre 1931) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Bagnaia il 21 dicembre 1850.

Papa Benedetto XV lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 7 marzo 1921.

Morì il 14 settembre 1931 all'età di 80 anni.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

  • Vescovo Francisco Simón y Ródenas, O.F.M.Cap. (1904)
  • Vescovo Atanasio María Vicente Soler y Royo, O.F.M.Cap. (1907)
  • Arcivescovo Manuel Antonio Arboleda y Scarpetta, C.M. (1907)
  • Vescovo Ramón Plaza y Blanco (1913)
  • Vescovo Antonio Álvaro y Ballano (1913)
  • Vescovo Juan Plaza y García (1913)
  • Cardinale Enrique Reig y Casanova (1914)
  • Arcivescovo José Miralles y Sbert (1914)
  • Vescovo Francisco Javier de Irastorza y Loinaz (1914)
  • Vescovo Francisco de Paula Mas y Oliver (1915)
  • Patriarca Francisco Muñoz e Izquierdo (1916)
  • Vescovo Emilio Jiménez Pérez (1918)
  • Vescovo Mateo Múgica y Urrestarazu (1918)
  • Vescovo Gabriel Llompart y Jaume Santandreu (1918)
  • Vescovo Marcial López y Criado (1918)
  • Vescovo Nicolás González y Pérez, C.M.F. (1918)
  • Cardinale Enrique Pla y Deniel (1919)
  • Arcivescovo Zacarías Martínez y Núñez, O.S.A. (1919)
  • Vescovo Valentín Comellas y Santamaría (1920)
  • Vescovo Justí Guitart y Vilardebó (1920)
  • Vescovo Francisco Frutos y Valiente (1921)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN87166645 · ISNI (EN0000 0000 6144 7691 · GND (DE1137117559 · BNF (FRcb14978421q (data)
Portale Biografie
Portale Cattolicesimo