Gran Premio del Bahrain 2004

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai a: navigazione, cerca
 Gran Premio del Bahrain 2004
716º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 3 di 18 del Campionato 2004
Data 4 aprile 2004
Nome ufficiale I Gulf Air Bahrain Grand Prix
Circuito Manama
Percorso 5,543 km / 3,37 US mi
Pista permanente
Distanza 56 giri, 308.238 km/ 191.530 US mi
Risultati
Pole position Giro più veloce
Michael Schumacher Michael Schumacher
Ferrari in 1:30.139 Ferrari in 1:30.252
Podio
1. Michael Schumacher
Ferrari
2. Rubens Barrichello
Ferrari
3. Jenson Button
Bar-Honda

Il Gran Premio del Bahrain 2004 è stato un Gran Premio di Formula 1 disputato il 4 aprile 2004 al nuovo circuito di Manama. La gara ha visto la vittoria di Michael Schumacher su Ferrari; a completare il podio Rubens Barrichello e Jenson Button.

Indice

Qualifiche

La Ferrari domina le qualifiche, con Michael Schumacher in pole position davanti al compagno di squadra Barrichello. Seguono le due Williams di Montoya e Ralf Schumacher e le due BAR - Honda di Sato e Button. Settimo tempo per Trulli, che precede Panis e Da Matta; solo decimo Coulthard, alla guida di una McLaren poco competitiva. Disastrosa la prestazione di Alonso, addirittura diciassettesimo con quasi quattro secondi dalla pole position. Non effettua nessun giro cronometrato Räikkönen, che aveva sostituito il motore prima delle qualifiche.

Pos No Pilota Costruttore Tempo Distacco
1 1 Michael Schumacher Ferrari 1:30.139
2 2 Rubens Barrichello Ferrari 1:30.530 +0.391
3 3 Juan Pablo Montoya Williams - BMW 1:30.581 +0.442
4 4 Ralf Schumacher Williams - BMW 1:30.633 +0.494
5 10 Takuma Sato BAR - Honda 1:30.827 +0.688
6 9 Jenson Button BAR - Honda 1:30.856 +0.717
7 7 Jarno Trulli Renault 1:30.971 +0.832
8 17 Olivier Panis Toyota 1:31.686 +1.547
9 16 Cristiano da Matta Toyota 1:31.717 +1.578
10 5 David Coulthard McLaren - Mercedes 1:31.719 +1.580
11 Giancarlo Fisichella Sauber - Petronas 1:31.731 +1.592
12 15 Christian Klien Jaguar - Cosworth 1:32.332 +2.193
13 12 Felipe Massa Sauber - Petronas 1:32.536 +2.397
14 14 Mark Webber Jaguar - Cosworth 1:32.625 +2.486
15 19 Giorgio Pantano Jordan - Ford 1:34.105 +3.966
16 8 Fernando Alonso Renault 1:34.130 +3.991
17 20 Gianmaria Bruni Minardi - Cosworth 1:34.584 +4.445
18 18 Nick Heidfeld Jordan - Ford 1:33.506 +3.367[1]
19 6 Kimi Räikkönen McLaren - Mercedes Senza tempo [2] /
20 21 Zsolt Baumgartner Minardi - Cosworth 1:35.787 +5.648[3]

Gara

Al via scatta bene Michael Schumacher, che mantiene la testa del gruppo davanti a Barrichello e Montoya; si inserisce in quarta posizione Sato, seguito da Ralf Schumacher, Trulli e Button. Alonso è costretto ai box dopo aver rotto il musetto in un contatto con Klien, mentre Räikkönen tenta di rimontare dal fondo del gruppo, bloccandosi però proprio dietro al giovane pilota austriaco. La due Ferrari si involano, mentre Sato e Ralf Schumacher lottano per il quarto posto; al sesto giro il pilota tedesco prova ad attaccare all'esterno il rivale, ma finisce per chiuderlo eccessivamente, venendo così speronato dal pilota giapponese e dovendo rientrare ai box per riparare la propria vettura. Un passaggio più tardi si rompe il motore sulla vettura di Räikkönen: per il finlandese si tratta del terzo ritiro in tre gare.

La prima serie di rifornimenti è aperta da Michael Schumacher al nono giro; al termine della stessa, il tedesco continua a condurre davanti a Barrichello, Montoya, Trulli, Sato, Button e Coulthard. Al 17º giro il pilota giapponese della BAR arriva lungo ad una frenata, rovinando l'alettone anteriore; è costretto a tornare ai box per sostituire il musetto, perdendo diverse posizioni. In testa alla corsa le due Ferrari tengono un ritmo insostenibile per gli inseguitori, che vengono sempre più distanziati; la seconda serie di pit stop, iniziata al 23º passaggio da Coulthard non porta cambiamenti nelle prime posizioni, con l'eccezione di Sato che risale fino al settimo posto alle spalle di Coulthard.

Dopo un inizio di gara in salita, Alonso entra in zona punti al 30º giro, quando supera Webber, fino a quel momento ottavo; due giri più tardi, Sato compie un bel sorpasso su Coulthard, conquistando la sesta posizione. Non ci sono altri cambiamenti degni di nota fino alla terza serie di soste, durante la quale Button sopravanza Trulli, portandosi al quarto posto, mentre Alonso guadagna la settima posizione ai danni di Coulthard. A circa dieci giri dalla fine, mentre i due ferraristi amministrano senza problemi il vantaggio sui rivali, Montoya comincia a rallentare per problemi al cambio; il colombiano viene sopravanzato da Button al 49º giro, perdendo poi sempre più terreno. Al 50º passaggio si ritira Coulthard per problemi al motore; grazie al ritiro dello scozzese ed al rallentamento di Montoya, Sato si porta al quinto posto, incalzato da Alonso, mentre entrano in zona punti Ralf Schumacher e Webber.

Michael Schumacher va a vincere davanti a Barrichello, Button, Trulli, Sato, Alonso, Ralf Schumacher e Webber, ottenendo così la terza vittoria su tre gare stagionali.

Pos N Pilota Costruttore/Motore Giri Tempo/Ritiro Griglia Punti
1 1 Michael Schumacher Ferrari 57 1:28:34.875 1 10
2 2 Rubens Barrichello Ferrari 57 +1.367 2 8
3 9 Jenson Button BAR - Honda 57 +26.687 s 6 6
4 7 Jarno Trulli Renault 57 +32.214 s 7 5
5 10 Takuma Sato BAR - Honda 57 +52.460 5 4
6 8 Fernando Alonso Renault 57 +53.156 16 3
7 4 Ralf Schumacher Williams - BMW 57 +58.155 4 2
8 14 Mark Webber Jaguar - Cosworth 56 +1 giro 14 1
9 17 Olivier Panis Toyota 56 +1 giro 8
10 16 Cristiano da Matta Toyota 56 +1 giro 9
11 11 Giancarlo Fisichella Sauber - Petronas 56 +1 giro 11
12 12 Felipe Massa Sauber - Petronas 56 +1 giro 13
13 3 Juan Pablo Montoya Williams - BMW 56 Cambio 3
14 15 Christian Klien Jaguar - Cosworth 56 +1 giro 12
15 18 Nick Heidfeld Jordan - Ford 56 +1 giro 18
16 19 Giorgio Pantano Jordan - Ford 55 +2 giri 15
17 20 Gianmaria Bruni Minardi - Cosworth 52 +5 giri 17
Ritirato 5 David Coulthard McLaren-Mercedes 50 Motore 10
Ritirato 21 Zsolt Baumgartner Minardi - Cosworth 44 Motore 20
Ritirato 6 Kimi Räikkönen McLaren - Mercedes 7 Motore 19

Classifiche

Costruttori

Pos. Team Punti
1 Scuderia Ferrari 51
2 Renault F1 22
3 Williams F1-BMW 19
3 BAR-Honda 19
5 McLaren-Mercedes 4
6 Sauber-Petronas 1
6 Jaguar-Cosworth 1

Fonti

Tutti i dati statistici provengono da Autosprint n.14/2004

o da LiveDecade.com. URL consultato in data 31/01/2009.

Note

  1. ^ Nick Heidfeld viene retrocesso di dieci posizioni sulla griglia di partenza per aver sostituito il propulsore prima delle qualifiche.
  2. ^ Kimi Räikkönen viene retrocesso di dieci posizioni sulla griglia di partenza per avere cambiato motore prima delle qualifiche; il pilota finlandese non effettua nessun giro cronometrato, rientrando direttamente ai box.
  3. ^ Zsolt Baumgartner viene retrocesso in fondo alla griglia per aver cambiato il motore dopo la fine delle qualifiche.
Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 2004
 

Gran Premio del Bahrain
Edizione successiva:
2005
Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1
© Copyright Wikipedia authors - The articles gathered in this document are under the GFDL licence.
http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html