Gran Premio di Spagna 2006

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
 Gran Premio di Spagna 2006
756º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 6 di 18 del Campionato 2006
Data 14 maggio 2006
Nome ufficiale XLVIII Gran Premio de España Telefónica
Luogo Montmeló
Percorso 4,627 km
Distanza 66 giri, 305,256 km
Clima Soleggiato
Risultati
Pole position Giro più veloce
Fernando Alonso Felipe Massa
Renault in 1'14"648 Ferrari in 1'16"648
Podio
1. Fernando Alonso
Renault
2. Michael Schumacher
Ferrari
3. Giancarlo Fisichella
Renault

Il Gran Premio di Spagna 2006 si è svolto il 14 maggio sul Circuito di Catalogna ed ha visto vincere, per la prima volta in casa, lo spagnolo Fernando Alonso, che ha saputo sfruttare al meglio la Renault di gran lunga superiore alla Ferrari di Michael Schumacher, secondo. Sul podio insieme ai due leader del mondiale, c'era Giancarlo Fisichella, mentre riuscivano ad entrare nei primi otto Felipe Massa, Kimi Räikkönen, le due Honda di Jenson Button e Rubens Barrichello e la Bmw di Nick Heidfeld, in costante crescita.

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Prima Sessione[modifica | modifica wikitesto]

Cronaca[modifica | modifica wikitesto]

La prima sessione di qualifiche si fa subito interessante, con l'eliminazione di uno dei due veterani: David Coulthard,infatti, non fa segnare un tempo di qualifica e si schiera dietro a tutti. A salvarsi dei tre team "inferiori" è ancora una volta l'italiano Vitantonio Liuzzi, sulla Toro Rosso.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Telaio Tempo
22 David Coulthard Red Bull-Ferrari Nessun tempo
21 Franck Montagny Super Aguri-Honda 1'20"763
20 Takuma Satō Super Aguri-Honda 1'18"920
19 Christijan Albers Midland-Toyota 1'18"024
18 Tiago Monteiro Midland-Toyota 1'17"702
17 Scott Speed Toro Rosso-Cosworth 1'17"361

Tempo del 16°: 1'17"213 (Nico Rosberg-Williams F1)

Seconda Sessione[modifica | modifica wikitesto]

Cronaca[modifica | modifica wikitesto]

La seconda sessione vede l'eliminazione di un altro protagonista: il colombiano Juan Pablo Montoya, con il dodicesimo tempo. Insieme al sudamericano vengono eliminati anche Mark Webber, Nico Rosberg, Jacques Villeneuve, Christian Klien, al sedicesimo posto, Vitantonio Liuzzi.

Risultato[modifica | modifica wikitesto]

* Pilota Eliminato Auto Tempo
16 Vitantonio Liuzzi Toro Rosso-Cosworth 1'16"661
15 Christian Klien Red Bull-Ferrari 1'15"928
14 Jacques Villeneuve Bmw 1'15"847
13 Nico Rosberg Williams-Cosworth 1'15"804
12 Juan Pablo Montoya McLaren-Mercedes 1'15"801
11 Mark Webber Williams-Cosworth 1'15"502

Tempo per salvarsi: 1'15"468 (Nick Heidfeld- BMW SAuber F1 Team)

Terza Sessione[modifica | modifica wikitesto]

Cronaca[modifica | modifica wikitesto]

Sono le Renault a farla da padrone. Infatti i due della scuderia francese si piazzano in prima fila, distanziati di 61 millesimi. Inutili i tentativi di Schumacher e Massa, finiti in seconda fila, che vengono distanziati di 3 e 7 decimi per uno. Ottima prestazione per le Toyota, con Ralf Schumacher sesto e Trulli settimo, mentre ad uscire deluso è sicuramente il vicecampione 2005, Kimi Räikkönen, nono sullo schieramento.

Risultato[modifica | modifica wikitesto]

* Pilota Eliminato Auto Tempo
10 Nick Heidfeld Bmw 1'17"144
09 Kimi Räikkönen McLaren-Mercedes 1'16"015
08 Jenson Button Honda 1'16"008
07 Jarno Trulli Toyota 1'15"976
06 Ralf Schumacher Toyota 1'15"885
05 Rubens Barrichello Honda 1'15"885
04 Felipe Massa Ferrari 1'15"442
03 Michael Schumacher Ferrari 1'14"970
02 Giancarlo Fisichella Renault 1'14"709
01 Fernando Alonso Renault 1'14"648

Pole position: 1'14"648 (Fernando Alonso-Mild Seven Renault F1 Team)

Cambi sulla Griglia di Partenza[modifica | modifica wikitesto]

Il pilota BMW, Jacques Villeneuve, viene penalizzato di dieci posizioni per aver cambiato il motore durante il regime di parco chiuso. Partirà così in 22esima posizione, al fianco di David Coulthard.

Curiosità e Record delle Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Per Fernando Alonso è la sua undicesima pole position. Nella graduatoria dei poleman, è ventiseiesimo, dietro a Montoya, Berger e Coulthard.
  • Fisichella piazza la sua quinta qualificazione al secondo posto. Nella graduatoria è quarantaseiesimo, al pari di Button, Gonzales, Jabouille, Keke Rosberg e Rindt. Dista 48 secondi posti dal primo, Alain Prost (53).
  • Per Michael Schumacher è la quarantottesima qualifica al terzo posto. Il suo è un record già infranto da tempo, ed ora è a +17 da Coulthard, Senna e Mansell.

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Cronaca[modifica | modifica wikitesto]

Alla partenza le Renault scattano in testa, e ci rimangono fino al diciassettesimo giro, quando si fermano prima Fernando Alonso, poi Giancarlo Fisichella. In quel momento balza in testa Michael Schumacher, che mantiene la vetta fino alla sua sosta, al 23esimo giro. Il tedesco rientra dietro a Fisichella, ma riesce a superarlo dopo pochi giri e ad avvicinarsi ad Alonso. La seconda sosta dell'asturiano avviene al quarantesimo giro, e Schumacher passa davanti. Inizia a spingere e fa anche il suo giro più veloce, preceduto da Felipe Massa, che segna il giro più veloce della gara (1:16.648). Al rientro di Schumacher, Alonso ritorna in testa e ci rimarrà fino alla fine della gara.

Risultato[modifica | modifica wikitesto]

* Pilota Auto Giri Distacco/Ritiro
01 Fernando Alonso Renault 66
02 Michael Schumacher Ferrari 66 +18"502
03 Giancarlo Fisichella Renault 66 +23"351
04 Felipe Massa Ferrari 66 +29"859
05 Kimi Räikkönen McLaren-Mercedes 66 +56"875
06 Jenson Button Honda 66 +58"387
07 Rubens Barrichello Honda 65 +1 Giro
08 Nick Heidfeld Bmw 65 +1 Giro
09 Mark Webber Williams-Cosworth 65 +1 Giro
10 Jarno Trulli Toyota 65 +1 Giro
11 Nico Rosberg Williams-Cosworth 65 +1 Giro
12 Jacques Villeneuve Bmw 65 +1 Giro
13 Christian Klien Red Bull 65 +1 Giro
14 David Coulthard Red Bull 65 +1 Giro
15 Vitantonio Liuzzi Toro Rosso-Cosworth 63 Problemi idraulici
16 Tiago Monteiro Midland-Toyota 63 +3 Giri
17 Takuma Satō Super Aguri-Honda 62 +4 Giri
Rit Christijan Albers Midland-Toyota 48 Rottura alettone posteriore
Rit Scott Speed Toro Rosso-Cosworth 47 Motore
Rit Ralf Schumacher Toyota 31 Elettronica
Rit Juan Pablo Montoya McLaren-Mercedes 17 Testacoda
Rit Franck Montagny Super Aguri-Honda 10 Trasmissione
  1. Vitantonio Liuzzi si è ritirato a tre giri dal termine, ma viene considerato quindicesimo poiché ha percorso più del 90% della gara.

Classifica Mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Campionato Piloti[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Punti
1 Fernando Alonso 54
2 Michael Schumacher 39
3 Kimi Räikkönen 27
4 Giancarlo Fisichella 24
5 Felipe Massa 20
6 Jenson Button 16
7 Juan Pablo Montoya 15
8 Rubens Barrichello 8
9 Ralf Schumacher 7
10 Nick Heidfeld 6
11 Mark Webber 6
12 Jacques Villeneuve 6
13 Nico Rosberg 4
14 David Coulthard 1
15 Christian Klien 1

Campionato Costruttori[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Team Punti
1 Renault 78
2 Ferrari 59
3 McLaren-Mercedes 42
4 Honda 24
5 BMW Sauber 12
6 Williams-Cosworth 10
7 Toyota 7
8 RBR-Ferrari 2

Podio[modifica | modifica wikitesto]

Premio Pilota/Team Presentato da: Carica
Trofeo del Vincitore Fernando Alonso Juan Carlos I Re di Spagna
Secondo Posto Michael Schumacher Pasqual Margall Presidente della Catalogna
Terzo Posto Giancarlo Fisichella Carlos Garcia Presidente della R.F.E.A.
Trofeo Costruttori Mild Seven Renault F1 Team Cèsar Alierta Proprietario esecutivo & CEO di Telefonica

Curiosità della Gara[modifica | modifica wikitesto]

  1. Decima gara di Vitantonio Liuzzi, che ancora non riesce a collezionare un punto nell'arco della stagione
  2. È la venticinquesima gara di Christijan Albers, e si conclude con un ritiro.
  3. Gara numero 25 anche per Tiago Monteiro, il portoghese della Midland, conclude questa gara in sedicesima piazza
  4. Gara numero 200 per David Coulthard, il secondo pilota all'attivo con più gare, dietro a Michael Schumacher.
  5. Per Felipe Massa, questo è il primo giro più veloce durante una gara.
  6. Venticinquesima gara per la nominazione Team McLaren Mercedes. Il team di Woking qui ottiene un quinto posto.
  7. Gara numero 50 per la Red Bull Racing, come team, e per la Red Bull, come costruttore.
  8. Gara numero 200 per il motore Toyota,che qui totalizza alla fine della gara zero punti.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Risultato a chicanef1.com,con classifica del mondiale e statistiche

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 2006
 

Edizione precedente:
2005
Gran Premio di Spagna
Edizione successiva:
2007
Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1