La Israel lobby e la politica estera americana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Israel lobby e la politica estera americana
Titolo originale The Israel Lobby and U.S. Foreign Policy
Autore John Mearsheimer e Stephen Walt
1ª ed. originale 2007
Genere saggio
Lingua originale inglese

La Israel Lobby e la politica estera americana (The Israel Lobby and U.S. Foreign Policy) è un libro scritto da John Mearsheimer e Stephen Walt pubblicato nel settembre 2007 in USA ed edito in Italia da Arnoldo Mondadori Editore.

Contenuto[modifica | modifica wikitesto]

I due autori espongono la tesi generale secondo la quale da tempo gli USA starebbero rinunciando a buona parte degli interessi nazionali in favore di Israele, e che la politica estera statunitense per il medio oriente sarebbe pesantemente influenzata dalla lobby israeliana, una coalizione di organizzazioni ed individui operanti attivamente in direzione pro-Israele. Tale lobby avrebbe come pilastro l'AIPAC (American Israel Public Affairs Committee), una potente organizzazione legale, la quale influenzerebbe attivamente il congresso degli Stati Uniti nelle scelte di politica estera.

Il libro inoltre analizza in modo critico l'impatto mediatico che tale lobby avrebbe sul dibattito interno statunitense, pone in evidenza il contesto strategico mediorientale, avanzando numerose tesi, tra le quali l'idea che, con la fine della guerra fredda, Israele sia diventato per gli USA (e per i contribuenti americani) un costoso ed inutile peso economico e politico.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]