Pallacanestro Olimpia Milano 1983-1984

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Voce principale: Pallacanestro Olimpia Milano.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Pallacanestro Olimpia Milano nelle competizioni ufficiali della stagione 1983-1984.

Pallacanestro Olimpia Milano
Stagione 1983-1984
Allenatore Dan Peterson
Serie A1 1º posto
Play-off Finalista
Coppa Italia Semifinali
Coppa delle Coppe Finalista

Verdetti stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali

regular season 1ª classificata su 16 squadre (25 partite vinte su 30)[1]

play off: sconfitta in finale da Granarolo Bologna (1-2)[1]

Competizioni europee

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

L'Olimpia Milano 1983-1984, sponsorizzata Simac e guidata da Dan Peterson, ha preso parte al campionato di serie A1 arrivando prima al termine della regular season. Nei play-off supera nei quarti per due partite a zero l'Indesit Caserta, in semifinale sempre per due a zero la Jollycolombani di Cantù. Alla loro terza finale consecutiva i milanesi affrontano la Granarolo Bologna; nei primi due incontri salta il fattore campo: Bologna vince a Milano ma si fa battere in casa, si arriva alla terza e decisiva partita a Milano il 27 maggio 1984 in cui il Billy non può schierare Meneghin squalificato. Bologna riesce a vincere 77 a 74 aggiudicandosi il suo decimo scudetto[2].

In Coppa Italia la sua partecipazione si è interrotta in semifinale, eliminata dall'Indesit Caserta.

Il Billy ha partecipato anche alla Coppa delle Coppe: negli ottavi supera gli svizzeri del Vevey Riviera, vince il girone di quarti di finale davanti a Cibona Zagabria, ai tedeschi del Saturn Colonia e agli inglesi del Solent Stars. In semifinale affronta la Scavolini Pesaro detentrice del trofeo eliminandola[3] e giungendo così alla finale persa a Ostenda il 14 marzo 1984 con il Real Madrid per un punto 82 a 81. [4] [5].

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area tecnica

Roster[modifica | modifica wikitesto]

Nominativo Nazionalità
Marco Baldi  Italia
Earl Cureton  Stati Uniti
Renzo Bariviera  Italia
Franco Boselli  Italia
Mike D'Antoni [6]  Stati Uniti
Tullio De Piccoli  Italia
Pierpaolo Del Buono  Italia
Vittorio Gallinari  Italia
Marco Lamperti  Italia
Dino Meneghin  Italia
Roberto Premier  Italia
Ezio Riva  Italia
Vincenzo Sciacca  Italia
Andrea Blasi  Italia
Mario Pettorossi  Italia
Italo Pignolo  Italia
Antoine Carr  Stati Uniti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Storia, su legabasket.it. URL consultato il 25 settembre 2016 (archiviato il 25 settembre 2016).
  2. ^ Gianni Menichelli, E' Bologna la regina del basket, in La Stampa, n. 144 anno 116, Torino, 28 maggio 1984, p. 19.
  3. ^ Giorgio Viberti, Simac batte Scavolini con un grande Premier, in La Stampa, n. 44 anno 118, Torino, 22 febbraio 1984, p. 25.
  4. ^ Gianni Menichelli, Simac per un soffio niente Europa, in La Stampa, n. 63 anno 118, Torino, 15 marzo 1984, p. 25.
  5. ^ (EN) Cup Winners'Cup 1983/84, su linguasport.com. URL consultato il 10 settembre 2016 (archiviato il 3 gennaio 2013).
  6. ^ La storia dei capitani dell'Olimpia, su olimpiamilano.com. URL consultato il 28 ottobre 2016 (archiviato il 28 ottobre 2016).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Portale Lombardia
Portale Pallacanestro