Parco nazionale Lahemaa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai a: navigazione, cerca
Parco nazionale Lahemaa
Lahemaa rahvuspark
Tipo di area Parco nazionale
Class. internaz. IUCN Category II
Stati  Estonia
Regioni Harjumaa, Lääne-Virumaa
Superficie a terra 725 km²
Provvedimenti istitutivi 1971
Gestore Lahemaa Rahvuspargi Administratsioon
Presidente Arne Kaasik
Sito istituzionale

Il Parco nazionale Lahemaa (1 giugno 1971) è situato al nord dell'Estonia, 70 km ad est dalla capitale Tallinn. Si estende per un'area di 72.500 ettari (inclusi 25.090 ettari di mare).

Indice

Toponomastica

Questo territorio era stato originariamente chiamato Lahemaa da Johannes Gabriel Granö nei primi anni del XX secolo. Il nome prende originale dall'accurato studio della costa settentrionale dell'Estonia, dove quattro grandi penisole (Juminda, Pärispea, Käsmu and Vergi) sono separate l'un l'altra da quattro baie (Kolga, Hara, Eru e Käsmu).

Caratteristiche

Si affaccia sul Mar Baltico con una linea costiera molto frastagliata: si susseguono le penisolette, tra le quali splendida è quella di Käsmu, all'estremità orientale. Circa il 70% del territorio è ricoperto da foreste, mentre l'8% del parco è costituito in riserve per lo studio della flora e della fauna e, come tale, inaccessibile ai visitatori. La carta del parco nazionale richiama alla preservazione, la ricerca e la promozione dei paesaggi, della biodiversità e degli ecosistemi del nord Estonia.

Tra i motivi di interesse forniti dal parco, dal 2005 diretto da Arne Kaasik, sono non solo le attrattive del paesaggio, assai vario, ma anche i numerosi monumenti per la conoscenza della storia estone, come i siti archeologici e i castelli, costruiti dalla nobiltà baltico-tedesca.

Palmse

Il palazzo di Palmse

Tra le attrazioni vi è la tenuta di Palmse, 8 km a nord di Viitna, antica stazione di posta, dove si insediarono nel XIII secolo al seguito dei Danesi, monache cistercensi provenienti dall'isola di Gotland. Il complesso attuale porta il segno della famiglia Von Der Pahlen, cui appartenne dal 1672 al 1922, anno in cui, in seguito alla riforma agraria, la tenuta venne espropriata e divisa tra molti piccoli proprietari. Il castello andò incontro a un lento declino, dal quale si è salvato proprio con l'istituzione del parco nazionale di Lahemaa nel 1971.

Il palazzo principale è stato costruito da J.G.Mohr in stile barocco nel 1753-65, mentre il parco, ricco di stagni dove un tempo si praticava la piscicoltura, fu disegnato dai monaci nel medioevo. La parte coltivata a frutteto, con specie rare, è un'aggiunta del XIX secolo. A giugno il complesso è teatro Viru Säru, con spettacoli di musiche e danze popolari.

Võsu e Sagadi

Il maniero di Sagadi

Võsu, località alla moda ai tempi degli zar russi, a cavallo fra il XIX ed il XX secolo, è ancora oggi la spiaggia più frequentata dell'Estonia settentrionale. Nei pressi la tenuta nobiliare di Sagadi con un palazzo in stile rococò costruito nel 1749 per la famiglia Flock a cui appartenne fino al 1919. Il parco disegnato nello stesso periodo, ha conservato l'impianto barocco. In uno degli annessi è stato sistemato un museo forestale, sull'industria del legno in Estonia.

Kolga

Il villaggio di Kolga sorge sul sito di un monastero cistercense del XIII secolo, dove il comandante svedese Pontus de la Gardie si fece costruire un castello passato poi nel 1658 agli Stenbock. Fu questa aristocratica famiglia svedese a ingrandire e abbellire la tenuta, rimaneggiando il castello in stile barocco nel 1768. L'attuale aspetto si deve alla ricostruzione del 1820. Dopo anni di incuria il palazzo è stato restaurato e restituito nel 1993 ai discendenti della famiglia Stenbock.

Bibliografia

Voci correlate

Altri progetti

Collegamenti esterni

© Copyright Wikipedia authors - The articles gathered in this document are under the GFDL licence.
http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html