Real Madrid Club de Fútbol 2017-2018

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Voce principale: Real Madrid Club de Fútbol.

Real Madrid C.F.
Stagione 2017-2018
Allenatore Zinédine Zidane
All. in seconda David Bettoni
Presidente Florentino Pérez
Liga3º posto
Coppa del ReQuarti di finale
Supercoppa di SpagnaVincitore
UEFA Champions LeagueVincitore
Supercoppa UEFAVincitore
Coppa del mondo per club FIFAVincitore
Maggiori presenzeCampionato: Vázquez (33)
Totale: Asensio, Vázquez (53)
Miglior marcatoreCampionato: C. Ronaldo (26)
Totale: C. Ronaldo (44)
StadioSantiago Bernabeu (85.454)
Maggior numero di spettatori80.264 (vs Barcellona, 23 dicembre 2017)
Minor numero di spettatori49.638 (vs Fuenlabrada, 28 novembre 2017)
Media spettatori65.652¹
¹ considera le partite giocate in casa in tutte le competizioni.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Real Madrid Club de Fútbol nelle competizioni ufficiali della stagione 2017-2018.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2017-2018 si apre ufficialmente, come nella precedente stagione, con la Supercoppa europea, dove i Blancos affrontano i detentori dell'Europa League 2016-17, il Manchester United di José Mourinho. I gol di Casemiro ed Isco, a fronte dell'unico di Lukaku (2-1) permettono alla squadra madrilena di diventare, assieme al Milan, l'unica squadra ad aver vinto il trofeo per due edizioni consecutive.[1]

Nel secondo impegno stagionale, la Supercoppa di Spagna contro il Barcellona, la banda di Zidane colleziona una doppio successo che permette loro di ipotecare il decimo trionfo in tale competizione. Il primo dei due incontri, disputato al Camp Nou, fa registrare la vittoria per 1-3 da parte degli ospiti madrileni,[2] che si ripetono anche nella gara di ritorno del Bernabéu (2-0).[3]

La prima giornata di campionato vede contrapposti alle Merengues il Deportivo, nello stadio di La Coruña e, esattamente come nella precedente annata, la vincono per 0-3.[4] I Blancos, però, non riescono a replicarsi nelle successive due giornate, entrambe disputate al Bernabéu, dove sia il Valencia (2-2)[5] che il Levante (1-1) inchiodano la squadra di Zidane sul pari facendo perdere la vetta della classifica ai madrileni dopo più di un anno.[6] I problemi con le gare casalinghe non finiscono perché, dopo aver superato all'Anoeta la Real Sociedad (1-3),[7] un gol di Sanbria consegna i tre punti al Betis alla successiva giornata (0-1).[8] I Blancos riescono, comunque, a rimanere agganciati al gruppetto di testa grazie a quattro vittorie consecutive, (1-2) contro l'Alaves,[9] l'Espanyol (2-0),[10] il Getafe (1-2)[11] e l'Eibar (3-0)[12] ma si vedono respinti fino al terzo posto dopo l'inaspettata sconfitta (2-1) contro la neopromossa Girona.[13] Madrileni che faticano a risollevarsi perché, dopo l'agevole vittoria (3-0) sul Las Palmas,[14] impattano nella prima stracittadina contro i cugini dell'Atletico Madrid giocata al Wanda Metropolitano (0-0), vedendosi allontanare il Barcellona capolista di dieci lunghezze.[15] Prima del turno di stop forzato per partecipare al mondiale per club, la banda di Zidane riesce magramente a risollevarsi in classifica, collezionando due vittorie (3-2 contro il Málaga e 5-0 contro il Siviglia)[16] e un pareggio (0-0 a Bilbao).[17] Il divario con la vetta aumenta ancor più dopo il Clásico del 23 dicembre, ultimo incontro ufficiale per i Blancos nel 2017. Con uno 0-3 esterno i cugini del Barcellona passano al Bernabéu, frapponendo tra sé e i madrileni 14 lunghezze di distanza.[18] Dopo la sosta invernale non vincono nessuna delle due ultime gare del girone di andata, pareggiando a Vigo (2-2)[19] e perdendo in casa contro il Villarreal (0-1).[20] Gli ultimi risultati compromettono ulteriormente l'andamento in campionando facendo scivolare le Merengues al quarto posto in classifica.

Il girone di ritorno comincia con due vittorie convincenti per la Banda di Zidane che schianta il Deportivo in casa (7-1)[21] ed il Valencia a domicilio (1-4),[22] ma viene raggiunto sul 2-2 da un gol di Pazzini nella terza giornata, contro il Levante.[23] La rimonta al terzo posto culmina con la vittoria nel recupero contro il Leganés (1-3),[24] preceduta da tre altri larghi successi (5-2 contro la Real Sociedad, 3-5 a Siviglia contro il Bétis e 4-0 ai danni dell'Alaves). È l'Espanyol, la partita successiva, ad infliggere ai madrileni la prima sconfitta dopo 5 partite , i quali, però, si risollevano e vincono le rimanenti tre gare prima della terza sosta stagionale per gli impegni delle Nazionali. Da qui in poi i Blancos alternano vittorie a pareggi, veleggiando tra la terza e la quarta posizione in classifica. Si fermano sul segno X nel derby contro l'Atletico (1-1) e con l'Athletic Bilbao (1-1),[25] ma vincono ai danni del Las Palmas (0-3), Malaga (1-2)[26] e Leganés (2-1).[27] A poco serve la roboante vittoria (6-0) contro il Celta Vigo,[28] perché è preceduta dalla sconfitta con il Siviglia (3-2)[29] e dal Clásico terminato 2-2.[30] Il campionato termina con un altro pareggio, questa volta a fermare la banda di Zidane è il Villarreal che, tra le mura amiche, pareggia 2-2 in rimonta.[31] Per la nona volta nella loro storia i Blancos terminano la Liga al terzo posto, alle spalle di Barcellona e dei cugini dell'Atletico. I punti conquistati sono 76, frutto di 22 vittorie, 10 pareggi e 6 sconfitte.

Il Mondiale per club 2017 per le Merengues inizia ufficialmente dalla semifinali, contro l'Al Jazira, formazione emiratina. Gli uomini di Zidane superano gli avversari, in rimonta, per 1-2, grazie alle reti di Cristiano Ronaldo e Gareth Bale, accedendo in finale[32] nella quale hanno la meglio anche sui brasiliani del Grêmio per 1-0 con gol decisivo dello stesso portoghese; il Real Madrid diventa la prima squadra a vincere la competizione per due anni consecutivi e raggiunge il Barcellona in vetta all'albo d'oro della manifestazione con 3 trionfi.[33]

In Coppa del Re, il sorteggio del 2 ottobre accoppia i Blancos, per i sedicesimi di finale, con il Fuenlabrada, squadra della terza divisione spagnola.[34] È sufficiente una vittoria esterna (0-2) nella partita di andata e un pareggio (2-2) in quella di ritorno per staccare il pass per gli ottavi di finale,[35] contro il Numancia. Anche gli avversari castigliani sono superati con relativa facilità: la vittoria all'andata (0-3)[36] e il pari in quella di ritorno (2-2)[37] valgono la qualificazione ai quarti di finale che, però, come nella stagione scorsa, sono fatali ai Blancos. Un gol di Asensio vale la vittoria esterna nella prima gara contro il Leganés (0-1) che rimonta (1-2) in trasferta al Bernabéu e si qualifica per i gol in trasferta.[38]

Il sorteggio dei gironi della Champions League avviene il 24 agosto a Monaco. Il Real Madrid, detentore del trofeo e, dunque, inserito in prima fascia pesca il Borussia Dortmund, il Tottenham e l'Apoel Nicosia, andando a costituire il gruppo H.[39] I Blancos vincono entrambe le prime partite contro Apoel (3-0)[40] e Borussia Dortmund (1-3)[41] ma trovano nel Tottenham il primo avversario ostico, che dapprima li ferma (1-1)[42] al Bernabéu e poi li batte (3-1) a Londra,[43] ma riescono comunque a trovare la matematica qualificazione agli ottavi da secondi del gruppo grazie alla larga vittoria di Nicosia (0-6)[44] e alla successiva contro il Dortmund (3-2).[45]

Le urne di Nyon, datate 11 dicembre, accoppiano agli ottavi di finale le Merengues con il Paris Saint-Germain, giunto al primo posto nel girone B.[46] La prima delle due gare, giocata al Bernabéu, sorride alla compagine madrilena che, dopo essere andata in svantaggio, rimonta e vince 3-1, grazie ad una doppietta di Cristiano Ronaldo ed a un gol di Marcelo.[47] Esito analogo anche nella partita di ritorno dove i Blancos espugnano Parigi (1-2), staccando il pass per i quarti di finale.[48]

Il sorteggio li associa alla Juventus, uscita vincitrice dall'ottavo contro il Tottenham. La qualificazione si rende complicata solamente nella gara di ritorno, perché in quella di andata disputata a Torino, i Blancos vincono agilmente per 0-3.[49] A Madrid, invece, è la Juventus a rimontare velocemente la pratica che arriva a pareggiare il computo totale di gol sullo 0-3 fino a pochi secondi dalla fine dove, a seguito di un rigore fortemente contestato,[50][51] Cristiano Ronaldo trasforma il tiro dal dischetto e decreta l'1-3 finale, sufficiente per permettere ai due volte campioni in carica di qualificarsi per l'ottava volta consecutiva alle semifinali.[52]

In semifinale i Blancos trovano il Bayern Monaco di Heynkes per il secondo anno consecutivo.[53] È sufficiente la vittoria nella gara d'andata all'Allian Arena (1-2)[54] per permettere a Zidane di centrare la terza finale consecutiva, visto che il ritorno inchioda entrambe le squadre sul 2-2.[55]I Blancos prendono così parte alla propria 16esima finale di Champions League della propria storia, la quarta nelle ultime cinque edizioni.

L'atto conclusivo della manifestazione premia ancora i madrileni che superano il Liverpool di Klopp per 3-1, grazie ad una rete di Benzema e a due del subentrato Bale,[56] ma con la forte complicità del portiere dei Reds Loris Karius, che verrà fortemente criticato dalla stampa.[57] I Blancos incrementano così a 13 il loro palmarès della massima competizione continentale, arrivando al terzo successo consecutivo e divenendo la prima squadra ad esserci riuscita da quando la Champions League ha assunto tale denominazione (1992).[58]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Casa
Trasferta
Terza divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva[59]

  • Presidente: Florentino Perez
  • Vicepresidente: Fernando Fernández Tapias
  • Direttore generale: Eduardo Ferrnández de Blas
  • Direttore risorse: Enrique Balboa
  • Risorse umane: José María García
  • Direttore dell'area sociale: José Luis Sánchez
  • Direttore di controllo e auditing interno: Carlos Martínez de Albornoz
  • Direttore della commissione di consulenza legale: Javier López Farre
  • Direttore Fondazione "Real Madrid": Julio González
  • Capo del protocollo: Raúl Serrano

Area comunicazione

  • Capo di Gabinetto della presidenza: Enrique Sánchez Gonzáles
  • Direttore dell'area comunicazione: Antonio Galeano
  • Direttore delle relazioni istituzionali: Emilio Butragueño

Area marketing

  • Direttore economico: Julio Esquerdeiro
  • Direttore commerciale: Begoña Sanz
  • Direttore operazioni e servizi: Fernando Tormo

Area tecnica[60]

  • Direttore sportivo della sezione calcistica: Antonio Gómez
  • Allenatore: Zinédine Zidane
  • Allenatore in seconda: David Bettoni
  • Allenatore dei portieri: Luis Llopis
  • Preparatore atletico: Antonio Pintus, Javier Mallo

Area sanitaria[60]

  • Medico sociale: Joaquín Mas
  • Fisioterapisti: Giovanni Mauri, Hamidou Msaide

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa aggiornata al 28 agosto 2017.[61]

N. Ruolo Giocatore
1 P Keylor Navas
2 D Daniel Carvajal
3 D Jesús Vallejo
4 D Sergio Ramos (capitano)
5 D Raphaël Varane
6 D Nacho
7 A Cristiano Ronaldo
8 C Toni Kroos
9 A Karim Benzema
10 C Luka Modrić
11 A Gareth Bale
12 D Marcelo (vice capitano)
N. Ruolo Giocatore
13 P Kiko Casilla
14 C Casemiro
15 D Theo Hernández
17 A Lucas Vázquez
18 C Marcos Llorente
19 D Achraf Hakimi
20 A Marco Asensio
21 A Borja Mayoral
22 C Isco
23 C Mateo Kovačić
24 C Dani Ceballos

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Il mercato in entrata della stagione 2017-2018 per i Blancos comincia con il ritorno dal prestito di Jesús Vallejo, che ha scelto di indossare la maglia numero 3.[62][63] Rientrano dai vari prestiti anche Diego Llorente (dal Malaga), Burgui (dallo Sporting Gijón), Marcos Llorente (dall'Alaves) e Borja Mayoral (dal Wolfsburg). I primi veri acquisti della stagione madrilena sono Theo Hernández, difensore prelevato dall'Atletico Madrid per 26 milioni di euro,[64][65] e Dani Ceballos, promettente centrocampista spagnolo precedentemente in forza al Betis Siviglia.[66]

Per quanto riguarda le uscite Pepe, che non aveva rinnovato il contratto, si aggrega ai turchi del Beşiktaş da svincolato[67] mentre Fábio Coentrao viene ceduto in prestito allo Sporting Lisbona.[68] Fanno le valigie anche Mariano, che va al Lione per 8 milioni[69] e Diego Llorente, che approda alla Real Sociedad.[70] Nella formula del prestito con diritto di riscatto James Rodríguez, dopo 2 anni alle Merengues, si trasferisce ai tedeschi del Bayern Monaco che, esercitando nel 2019 la possibilità di riscattare il giocatore, verseranno circa 60 milioni nelle casse del Real Madrid.[71][72] Il 21 luglio, dopo una sola stagione dal suo ritorno al Real Madrid, Morata si trasferisce al Chelsea,[73] che lo acquista per 58 milioni di sterline (pari a circa 64 milioni di euro).[74][75] È poi la volta di Danilo che, come Morata, sceglie di trasferirsi in Inghilterra, approdando alla corte di Guardiola con la maglia del Manchester City, che ha pagato 30 milioni di euro per averlo.[76]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Jesús Vallejo E. Francoforte fine prestito
D Theo Hernández Atlético Madrid definitivo (30 milioni €)[77]
D Diego Llorente Málaga fine prestito
A Burgui Sporting Gijón fine prestito
C Marcos Llorente Alavés fine prestito
A Borja Mayoral Wolfsburg fine prestito
C Dani Ceballos Betis definitivo (17 milioni €)[78]
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Pepe svincolato[79]
D Fábio Coentrão Sporting Lisbona prestito[80]
A Mariano Lione definitivo (8 milioni €)[81]
D Diego Llorente Real Sociedad definitivo (6 milioni €)[82]
A Burgui Alavés prestito[83]
C James Rodríguez Bayern Monaco prestito con diritto di riscatto[84]
A Álvaro Morata Chelsea definitivo (64 milioni €)[85]
D Danilo Manchester City definitivo (30 milioni €)[86]
P Rubén Yáñez Getafe prestito[87]

Sessione invernale (dal 2/1 al 31/1)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
Cessioni
R. Nome a Modalità

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Primera División[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Primera División 2017-2018 (Spagna).

Girone d'andata[modifica | modifica wikitesto]

A Coruña
20 agosto 2017, ore 22:15 CEST
1ª giornata
Deportivo 0 – 3
referto
Real Madrid Riazor (27.801[88] spett.)
Arbitro José Luis González (Comitato castiglianoleonese)

Madrid
27 agosto 2017, ore 22:15 CEST
2ª giornata
Real Madrid 2 – 2
referto
Valencia Santiago Bernabéu (65.107[89] spett.)
Arbitro David Fernández Borbalán (Comitato andaluso)

Madrid
9 settembre 2017, ore 13:00 CEST
3ª giornata
Real Madrid 1 – 1
referto
Levante Santiago Bernabéu (67.789[90] spett.)
Arbitro Alejandro Hernández Hernández (Comitato di Las Palmas)

San Sebastián
17 settembre 2017, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Real Sociedad 1 – 3
referto
Real Madrid Anoeta (24.966[91] spett.)
Arbitro Ignacio Iglesias Villanueva (Comitato galiziano)

Madrid
20 settembre 2017, ore 22:00 CEST
5ª giornata
Real Madrid 0 – 1
referto
Betis Santiago Bernabéu (65.102[92] spett.)
Arbitro Antonio Mateu Lahoz (Comitato valenciano)

Vitoria
23 settembre 2017, ore 16:15 CEST
6ª giornata
Alavés 1 – 2
referto
Real Madrid Estadio Mendizorrotza (19.159[93] spett.)
Arbitro Alberto Undiano Mallenco (Comitato navarro)

Madrid
1º ottobre 2017, ore 20:45 CEST
7ª giornata
Real Madrid 2 – 0
referto
Espanyol Santiago Bernabéu (71.205[94] spett.)
Arbitro José Luis González (Comitato castiglianoleonese)

Getafe
14 ottobre 2017, ore 16:15 CEST
8ª giornata
Getafe 1 – 2
referto
Real Madrid Coliseum Alfonso Pérez (15.350[95] spett.)
Arbitro Juan Martínez Munuera (Comitato valenciano)

Madrid
22 ottobre 2017, ore 20:45 CEST
9ª giornata
Real Madrid 3 – 0
referto
Eibar Santiago Bernabéu (66.781[96] spett.)
Arbitro Alfonso Álvarez Izquierdo (Comitato catalano)

Girona
29 ottobre 2017, ore 16:15 CET
10ª giornata
Girona 2 – 1
referto
Real Madrid Montilivi (13.389[97] spett.)
Arbitro Alejandro Hernández Hernández (Comitato di Las Palmas)

Madrid
5 novembre 2017, ore 20:45 CET
11ª giornata
Real Madrid 3 – 0
referto
Las Palmas Santiago Bernabéu (67.120[98] spett.)
Arbitro José María Sánchez (Comitato murciano)

Madrid
18 novembre 2017, ore 20:45 CET
12ª giornata
Atlético Madrid 0 – 0
referto
Real Madrid Wanda Metropolitano (66.469[99] spett.)
Arbitro David Fernández Borbalán (Comitato andaluso)

Madrid
25 novembre 2017, ore 20:45 CET
13ª giornata
Real Madrid 3 – 2
referto
Málaga Santiago Bernabéu (75.671[100] spett.)
Arbitro Jesús Gil Manzano (Comitato estremadura)

Bilbao
2 dicembre 2017, ore 20:45 CET
14ª giornata
Athletic Bilbao 0 – 0
referto
Real Madrid San Mamés (44.884[101] spett.)
Arbitro Antonio Mateu Lahoz (Comitato valenciano)

Madrid
9 dicembre 2017, ore 16:15 CET
15ª giornata
Real Madrid 5 – 0
referto
Siviglia Santiago Bernabéu (76.924[102] spett.)
Arbitro Juan Martínez Munuera (Comitato valenciano)

Leganés
21 febbraio 2018, ore 18:45 CET
16ª giornata[103]
Leganés 1 – 3
referto
Real Madrid Municipal de Butarque (11.423[104] spett.)
Arbitro José Luis González (Comitato castiglianoleonese)

Madrid
23 dicembre 2017, ore 13:00 CET
17ª giornata
Real Madrid 0 – 3
referto
Barcellona Santiago Bernabéu (80.264[105] spett.)
Arbitro José María Sánchez (Comitato murciano)

Vigo
7 gennaio 2018, ore 20:45 CET
18ª giornata
Celta Vigo 2 – 2
referto
Real Madrid Balaídos (20.872[106] spett.)
Arbitro Santiago Jaime Latre (Comitato aragonese)

Madrid
13 gennaio 2018, ore 16:15 CET
19ª giornata
Real Madrid 0 – 1
referto
Villarreal Santiago Bernabéu (63.403[107] spett.)
Arbitro Alberto Undiano Mallenco (Comitato navarro)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Madrid
21 gennaio 2018, ore 16:15 CET
20ª giornata
Real Madrid 7 – 1
referto
Deportivo Santiago Bernabéu (63.504[108] spett.)
Arbitro David Fernández Borbalán (Comitato andaluso)

Valencia
27 gennaio 2018, ore 16:15 CET
21ª giornata
Valencia 1 – 4
referto
Real Madrid Mestalla (47.034[109] spett.)
Arbitro Javier Estrada Fernández (Comitato catalano)

Valencia
3 febbraio 2018, ore 20:45 CET
22ª giornata
Levante 2 – 2
referto
Real Madrid Ciutat de València (23.542[110] spett.)
Arbitro Mario Melero López (Comitato andaluso)

Madrid
10 febbraio 2018, ore 20:45 CET
23ª giornata
Real Madrid 5 – 2
referto
Real Sociedad Santiago Bernabéu (63.811[111] spett.)
Arbitro Alejandro Hernández Hernández (Comitato di Las Palmas)

Siviglia
18 febbraio 2018, ore 20:45 CET
24ª giornata
Betis 3 – 5
referto
Real Madrid Estadio Benito Villamarín (53.486[112] spett.)
Arbitro Jesús Gil Manzano (Comitato estremadura)

Madrid
24 febbraio 2018, ore 16:15 CET
25ª giornata
Real Madrid 4 – 0
referto
Alavés Santiago Bernabéu (75.181[113] spett.)
Arbitro Javier Estrada Fernández (Comitato catalano)

Cornellá de Llobregat
27 febbraio 2018, ore 20:00 CET
26ª giornata
Espanyol 1 – 0
referto
Real Madrid Cornellà-El Prat (19.805[114] spett.)
Arbitro José María Sánchez (Comitato murciano)

Madrid
3 marzo 2018, ore 20:45 CET
27ª giornata
Real Madrid 3 – 1
referto
Getafe Santiago Bernabéu (55.106[115] spett.)
Arbitro Mario Melero López (Comitato andaluso)

Eibar
10 marzo 2018, ore 13:00 CET
28ª giornata
Eibar 1 – 2
referto
Real Madrid Municipal de Ipurúa (6.707[116] spett.)
Arbitro Juan Munuera Montero (Comitato andaluso)

Madrid
18 marzo 2018, ore 20:45 CET
29ª giornata
Real Madrid 6 – 3
referto
Girona Santiago Bernabéu (59.097[117] spett.)
Arbitro Jesús Gil Manzano (Comitato estremadura)

Las Palmas
31 marzo 2018, ore 18:30 CEST
30ª giornata
Las Palmas 0 – 3
referto
Real Madrid Estadio de Gran Canaria (22.942[118] spett.)
Arbitro Pablo Gonzales Fuertes (Comitato asturiano)

Madrid
8 aprile 2018, ore 16:15 CEST
31ª giornata
Real Madrid 1 – 1
referto
Atlético Madrid Santiago Bernabéu (78.769[119] spett.)
Arbitro Javier Estrada Fernández (Comitato catalano)

Málaga
15 aprile 2018, ore 20:45 CEST
32ª giornata
Málaga 1 – 2
referto
Real Madrid La Rosaleda (27.112[120] spett.)
Arbitro Ricardo De Burgos Bengoetxea (Comitato basco)

Madrid
18 aprile 2018, ore 20:45 CEST
33ª giornata
Real Madrid 1 – 1
referto
Athletic Bilbao Santiago Bernabéu (59.193[121] spett.)
Arbitro Juan Martínez Munuera (Comitato valenciano)

Siviglia
9 maggio 2018, ore 21:30 CEST
34ª giornata[122]
Siviglia 3 – 2
referto
Real Madrid Sánchez-Pizjuán (38.524[123] spett.)
Arbitro Antonio Mateu Lahoz (Comitato valenciano)

Madrid
28 aprile 2018, ore 18:30 CEST
35ª giornata
Real Madrid 2 – 1
referto
Leganés Santiago Bernabéu (59.905[124] spett.)
Arbitro Ignacio Iglesias Villanueva (Comitato galiziano)

Barcellona
6 maggio 2018, ore 20:45 CEST
36ª giornata
Barcellona 2 – 2
referto
Real Madrid Camp Nou (97.939[125] spett.)
Arbitro Alejandro Hernández Hernández (Comitato di Las Palmas)

Madrid
12 maggio 2018, ore 20:45 CEST
37ª giornata
Real Madrid 6 – 0
referto
Celta Vigo Santiago Bernabéu (56.474[126] spett.)
Arbitro Pablo Gonzales Fuertes (Comitato asturiano)

Vila-real
19 maggio 2018, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Villarreal 2 – 2
referto
Real Madrid Estadio de la Cerámica (18.891[127] spett.)
Arbitro José María Sánchez (Comitato murciano)

Coppa del Re[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa del Re 2017-2018.

Sedicesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Fuenlabrada
26 ottobre 2017, ore 21:30 CEST
Andata
Fuenlabrada 0 – 2
referto
Real Madrid Fernando Torres (7.200[128] spett.)
Arbitro Ignacio Iglesias Villanueva (Comitato galiziano)

Madrid
28 novembre 2017, ore 21:30 CET
Ritorno
Real Madrid 2 – 2
referto
Fuenlabrada Santiago Bernabéu (49.638[129] spett.)
Arbitro Pablo Gonzales Fuertes (Comitato asturiano)

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Soria
4 gennaio 2018, ore 21:00 CET
Andata
Numancia 0 – 3
referto
Real Madrid Los Pajaritos (8.787[130] spett.)
Arbitro Javier Estrada Fernández (Comitato catalano)

Madrid
10 gennaio 2018, ore 21:30 CET
Ritorno
Real Madrid 2 – 2
referto
Numancia Santiago Bernabéu (37.553[131] spett.)
Arbitro Juan Munuera Montero (Comitato andaluso)

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Leganés
18 gennaio 2018, ore 21:30 CET
Andata
Leganés 0 – 1
referto
Real Madrid Municipal de Butarque (11.327[132] spett.)
Arbitro José María Sánchez (Comitato murciano)

Madrid
24 gennaio 2018, ore 20:00 CET
Ritorno
Real Madrid 1 – 2
referto
Leganés Santiago Bernabéu (46.409[133] spett.)
Arbitro Jesús Gil Manzano (Comitato estremadura)

UEFA Champions League[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2017-2018.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Madrid
13 settembre 2017, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Gruppo H
Real Madrid 3 – 0
referto
APOEL Santiago Bernabéu (71.060[134] spett.)
Arbitro Benoît Bastien

Dortmund
26 settembre 2017, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Gruppo H
Borussia Dortmund 1 – 3
referto
Real Madrid Signal Iduna Park (65.849[135] spett.)
Arbitro Björn Kuipers

Madrid
17 ottobre 2017, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Gruppo H
Real Madrid 1 – 1
referto
Tottenham Santiago Bernabéu (76.589[136] spett.)
Arbitro Szymon Marciniak

Londra
1º novembre 2017, ore 20:45 CET
4ª giornata
Gruppo H
Tottenham 3 – 1
referto
Real Madrid Wembley (83.782[137] spett.)
Arbitro Cüneyt Çakır

Nicosia
21 novembre 2017, ore 20:45 CET
5ª giornata
Gruppo H
APOEL 0 – 6
referto
Real Madrid Stadio Neo GSP (19.705[138] spett.)
Arbitro Artur Dias

Madrid
6 dicembre 2017, ore 20:45 CET
6ª giornata
Gruppo H
Real Madrid 3 – 2
referto
Borussia Dortmund Santiago Bernabéu (73.323[139] spett.)
Arbitro Pavel Královec

APO BOR RMA TOT
APOEL 1 - 1 0 - 6 0 - 3
Borussia Dtm. 1 - 1 1 - 3 1 - 2
Real Madrid 3 - 0 3 - 2 1 - 1
Tottenham 3 - 0 3 - 1 3 - 1
Squadra P.ti G V P S GF GS DG
Tottenham 16 6 5 1 0 15 4 +11
Real Madrid 13 6 4 1 1 17 7 +10
Borussia Dortmund 2 6 0 2 4 7 13 -6
APOEL 2 6 0 2 4 2 17 -15

Fase ad eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2017-2018 (fase a eliminazione diretta).
Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]
Madrid
14 febbraio 2018, ore 20:45 CET
Andata
Real Madrid 3 – 1
referto
Paris Saint-Germain Santiago Bernabéu (78.158[140] spett.)
Arbitro Gianluca Rocchi

Parigi
6 marzo 2018, ore 20:45 CET
Ritorno
Paris Saint-Germain 1 – 2
referto
Real Madrid Parco dei Principi (46.585[141] spett.)
Arbitro Felix Brych

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]
Torino
3 aprile 2018, ore 20:45 CEST
Andata
Juventus 0 – 3
referto
Real Madrid Juventus Stadium (40.489[142] spett.)
Arbitro Cüneyt Çakır

Madrid
11 aprile 2018, ore 20:45 CEST
Ritorno
Real Madrid 1 – 3
referto
Juventus Santiago Bernabéu (75.796[143] spett.)
Arbitro Michael Oliver

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]
Monaco di Baviera
25 aprile 2018, ore 20:45 CEST
Andata
Bayern Monaco 1 – 2
referto
Real Madrid Allianz Arena (70.000[144] spett.)
Arbitro Björn Kuipers

Madrid
1º maggio 2018, ore 20:45 CEST
Ritorno
Real Madrid 2 – 2
referto
Bayern Monaco Santiago Bernabéu (77.459[145] spett.)
Arbitro Cüneyt Çakır

Finale[modifica | modifica wikitesto]
Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Finale della UEFA Champions League 2017-2018.
Kiev
26 maggio 2018, ore 20:45 CEST
Finale
Real Madrid 3 – 1
referto
Liverpool NSC Olimpiyskiy (61.561[146] spett.)
Arbitro Milorad Mažić

Supercoppa di Spagna[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Supercopa de España 2017.
Barcellona
13 agosto 2017, ore 22:00 CEST
Andata
Barcellona 1 – 3
referto
Real Madrid Camp Nou (89.514[147] spett.)
Arbitro Ricardo De Burgos Bengoetxea (Comitato basco)

Madrid
16 agosto 2017, ore 23:00 CEST
Ritorno
Real Madrid 2 – 0
referto
Barcellona Stadio Santiago Bernabéu (70.000[148] spett.)
Arbitro José María Sánchez (Comitato murciano)

Supercoppa UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Supercoppa UEFA 2017.
Skopje
8 agosto 2017, ore 20:45 CEST
Real Madrid 2 – 1
referto
Manchester Utd Arena Philip II (30.421[149] spett.)
Arbitro Gianluca Rocchi

Coppa del mondo per club FIFA[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa del mondo per club FIFA 2017.
Abu Dhabi
13 dicembre 2017, ore 18:00 CET
Semifinale
Al-Jazira 1 – 2
referto
Real Madrid Zayed Sports City Stadium (36.650[150] spett.)
Arbitro Sandro Ricci

Abu Dhabi
16 dicembre 2017, ore 21:00 UTC+4
Finale
Real Madrid 1 – 0
referto
Grêmio Zayed Sports City Stadium (41.094[151] spett.)
Arbitro César Ramos

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale D.R
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Liga BBVA 76 19 12 4 3 54 20 19 10 6 3 40 24 38 22 10 6 93 44 +49
Coppa del Re - 3 0 2 1 5 6 3 3 0 0 6 0 6 3 2 1 11 6 +5
Champions League 13 6 3 2 1 13 9 7 6 0 1 20 7 14 10 2 2 36 17 +19
Supercoppa di Spagna - 1 1 0 0 2 0 1 1 0 0 3 1 2 2 0 0 5 1 +4
Supercoppa UEFA - - - - - - - 1 1 0 0 2 1 1 1 0 0 2 1 +1
Coppa del mondo per club FIFA - - - - - - - 2 2 0 0 3 1 2 2 0 0 3 1 +2
Totale 89 29 16 8 5 74 35 33 23 6 4 74 34 63 40 14 9 151 69 +22

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C C T C T C T C T C T C T C T C T C C T C T T C T C T C T C T C T C T C T
Risultato V N N V P V V V V P V N V N V V P N P V V N V V V P V V V V N V N P V N V N
Posizione 1 5 7 4 8 6 5 3 3 3 3 3 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 4 3 3 3 3 3 3 4 3 3 3 3 3 3 3

Fonte: Liga – Classifiche, sport.sky.it (archiviato dall'url originale il 12 marzo 2014).
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

In corsivo i giocatori che hanno lasciato la squadra a stagione già iniziata.[152]

Giocatore Liga Coppa del Re UEFA Champions League Altre competizioni[153] Totale
Asensio, M. M. Asensio 326205100121004200531020
Bale, G. G. Bale 261650210073104110392170
Benzema, K. K. Benzema 32500110095005100471200
Carvajal, D. D. Carvajal 260111400080404020420171
Casemiro, Casemiro 305801010121105120487120
Casilla, K. K. Casilla 10-11005-4002-3000-00017-1800
Ceballos, D. D. Ceballos 1220050004000100022200
Feuillassier, F. F. Feuillassier 00002000000000002000
Hakimi, A. A. Hakimi 920050002000100017200
Hernández, T. T. Hernández 1301060003000100023010
Isco, Isco 30710410010010410048920
Kovačić, M. M. Kovačić 2102051007020300036140
Kroos, T. T. Kroos 27540000012000400043540
Llorente, M. M. Llorente 1301060001000000020010
Marcelo, Marcelo 28231000011310501044551
Mayoral, B. B. Mayoral 1430063004100000024700
Modrić, L. L. Modrić 26130200011120400043250
Nacho, Nacho 2737060008100100042470
Navas, K. K. Navas 27-30101-20011-13005-30044-4810
Quesada, L. L. Quesada 00001000000000001000
Ramos, S. S. Ramos 2641121010111304010425162
Rodríguez, Ó. Ó. Rodríguez 00001000000000001000
Ronaldo, C. C. Ronaldo 27261000001315204321444451
Seoane, J. J. Seoane 00001000000000001000
Tejero, A. A. Tejero 00002000000000002000
Vallejo, J. J. Vallejo 700040111000000012011
Varane, R. R. Varane 27030100011010500044040
Vázquez, L. L. Vázquez 33430530010110500053840
Yáñez, R. R. Yáñez 0-0000-0000-0000-0000-000
Zidane, L. L. Zidane 1-2000-0000-0000-0001-200

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jacopo Gerna, Real-Manchester United 2-1: gol di Casemiro, Isco e Lukaku, su gazzetta.it, 8 agosto 2017.
  2. ^ Stefano Cantalupi, Supercoppa di Spagna: Barcellona-Real Madrid 1-3. Ronaldo gol e rosso, su gazzetta.it, 13 agosto 2017.
  3. ^ Stefano Cantalupi, Supercoppa di Spagna al Real Madrid: Barcellona battuto 2-0, su gazzetta.it, 17 agosto 2017.
  4. ^ Imponente campeón, Marca, 20 agosto 2017. URL consultato il 25 agosto 2017.
  5. ^ El Madrid perdona la vida al Valencia, Marca. URL consultato il 28 agosto 2017.
  6. ^ Gesta del Levante en el Bernabéu, Marca, 9 settembre 2017. URL consultato il 9 settembre 2017.
  7. ^ El Madrid gana las finales, Marca, 17 settembre 2017. URL consultato il 18 settembre 2017.
  8. ^ Histórico Betis en el Bernabéu, Marca, 20 settembre 2017. URL consultato il 21 settembre 2017.
  9. ^ Tomen nota de Ceballos, Marca, 23 settembre 2017. URL consultato il 23 settembre 2017.
  10. ^ Isco entierra los traumas, Marca, 1º ottobre 2017. URL consultato il 2 ottobre 2017.
  11. ^ Cristiano saca de un apuro al Madrid, Marca, 14 ottobre 2017. URL consultato il 15 ottobre 2017.
  12. ^ El Madrid de toda la vida recupera la pegada, Marca, 22 ottobre 2017. URL consultato il 23 ottobre 2017.
  13. ^ Liga: Girona, impresa catalana. Il Real Madrid sprofonda a -8 dal Barça, La Gazzetta dello Sport, 29 ottobre 2017. URL consultato il 31 ottobre 2017.
  14. ^ El Madrid cierra la hemorragia, Marca, 5 novembre 2017. URL consultato il 20 novembre 2017.
  15. ^ De Madrid al suelo, Marca, 18 novembre 2017. URL consultato il 20 novembre 2017.
  16. ^ Un Madrid de oro, Marca, 9 dicembre 2017. URL consultato il 10 dicembre 2017.
  17. ^ El Madrid, ahogado en su impotencia, Marca, 2 dicembre 2017. URL consultato il 2 dicembre 2017.
  18. ^ Media Liga para el Barça, Marca, 23 dicembre 2017. URL consultato il 23 dicembre 2017.
  19. ^ El Madrid, en picado, Marca, 10 gennaio 2018. URL consultato il 14 gennaio 2018.
  20. ^ El Madrid es un perro flaco, Marca, 13 gennaio 2018. URL consultato il 14 gennaio 2018.
  21. ^ El Madrid recupera el deseo y el gol, Marca, 20 gennaio 2018. URL consultato il 20 gennaio 2018.
  22. ^ El Madrid inicia su rearme, Marca, 24 gennaio 2018. URL consultato il 24 gennaio 2018.
  23. ^ El Madrid vuelve a las andadas, Marca, 3 febbraio 2018. URL consultato il 3 febbraio 2018.
  24. ^ A golpe de remuntada, Marca, 21 febbraio 2018. URL consultato il 22 febbraio 2018.
  25. ^ Sólo Cristiano puede con Kepa, Marca, 18 aprile 2018. URL consultato il 25 aprile 2018.
  26. ^ Como Isco por su casa, Marca, 15 aprile 2018. URL consultato il 25 aprile 2018.
  27. ^ El Madrid no tiene escrúpulos, Marca, 28 aprile 2018. URL consultato il 28 aprile 2018.
  28. ^ El expreso de Gales pide billete para Kiev, Marca, 12 maggio 2018. URL consultato il 20 maggio 2018.
  29. ^ El efecto Caparrós se traga al Madrid, Marca, 13 maggio 2018. URL consultato il 21 maggio 2018.
  30. ^ Este Clásico era del Madrid, Marca, 14 maggio 2018. URL consultato il 21 maggio 2018.
  31. ^ La máquina está engrasada, Marca, 19 maggio 2018. URL consultato il 21 maggio 2018.
  32. ^ Bale evita el ridículo, Marca, 13 dicembre 2017. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  33. ^ Mondiale per Club: Real Madrid campione! Cristiano Ronaldo affonda il Gremio, gazzetta.it, 18 dicembre 2017. URL consultato il 18 dicembre 2017.
  34. ^ Coppa del Re, il sorteggio dice Real Madrid: Fuenlabrada pazzo di gioia, foxsports.it, 2 ottobre 2017. URL consultato il 15 ottobre 2017.
  35. ^ Bale aplaca al Fuenlabrada, Marca, 28 novembre 2017. URL consultato il 28 novembre 2017.
  36. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su marca.com.
  37. ^ El Madrid no se ilusiona con nada, Marca, 10 gennaio 2018. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  38. ^ Gesta del Leganés, Marca, 24 gennaio 2018. URL consultato il 25 gennaio 2018.
  39. ^ Sorteggio Champions League: Juventus con il Barcellona, Roma con il Chelsea, Napoli col City, ansa.it, 24 agosto 2017. URL consultato il 25 agosto 2017.
  40. ^ Cristiano afila el colmillo blanco, Marca, 13 settembre 2017. URL consultato il 14 settembre 2017.
  41. ^ El Madrid derriba otro muro, Marca, 26 settembre 2017. URL consultato il 27 settembre 2017.
  42. ^ Los porteros fueron los pistoleros, Marca, 17 ottobre 2017. URL consultato il 18 ottobre 2017.
  43. ^ Debacle en Wembley, Marca, 1º novembre 2017. URL consultato il 2 novembre 2017.
  44. ^ El Madrid cambia el paso, Marca, 21 novembre 2017. URL consultato il 22 novembre 2017.
  45. ^ El Madrid florece con Cristiano, Marca, 6 dicembre 2017. URL consultato il 7 dicembre 2017.
  46. ^ Un sorteo de miedo: ¡Real Madrid-PSG, Chelsea-Barça y Sevilla-United!, Marca, 11 dicembre 2017. URL consultato l'11 dicembre 2017.
  47. ^ El Madrid siempre vuelve, Marca, 14 febbraio 2018. URL consultato il 15 febbraio 2018.
  48. ^ Sigue siendo el Rey, Marca, 6 marzo 2018. URL consultato il 7 marzo 2018.
  49. ^ Cristiano se gana el cielo, Marca, 4 aprile 2018. URL consultato il 4 aprile 2018.
  50. ^ Oliver non all'altezza: quel rigore è discutibile, ma con la Var stessi dubbi, La Gazzetta dello Sport, 12 aprile 2018. URL consultato il 12 aprile 2018.
  51. ^ Fue penalti de Benatia a Lucas Vázquez, Marca, 11 aprile 2018. URL consultato il 12 aprile 2018.
  52. ^ Máster en supervivencia, Marca, 11 aprile 2018. URL consultato il 12 aprile 2018.
  53. ^ Sorteggi Champions 2018, semifinali: Liverpool-Roma e Bayern Monaco-Real Madrid, SkySport, 13 aprile 2018. URL consultato il 25 aprile 2018.
  54. ^ Así se las gasta el campeón, Marca, 25 aprile 2018. URL consultato il 25 aprile 2018.
  55. ^ El Madrid nunca muere, Marca, 1º maggio 2018. URL consultato il 2 maggio 2018.
  56. ^ Champions, Real Madrid campione: Bale doppietta, Karius da incubo, 3-1 al Liverpool, La gazzetta dello Sport, 26 maggio 2018. URL consultato il 27 maggio 2018.
  57. ^ Real-Liverpool: Karius, notte allucinante. Regala la Champions al Real, La gazzetta dello Sport, 26 maggio 2018. URL consultato il 27 maggio 2018.
  58. ^ El cielo es del Madrid, Marca, 26 maggio 2018. URL consultato il 27 maggio 2018.
  59. ^ Junta Directiva, Real Madrid Official Website.
  60. ^ a b Plantilla, Real Madrid Official Website.
  61. ^ (EN) realmadrid.com, Real Madrid C.F. Squad, su realmadrid.com. URL consultato l'8 luglio 2017.
  62. ^ Ufficiale: Real Madrid, dall’Eintracht rientra Jesus Vallejo, alfredopedulla.com, 12 giugno 2017. URL consultato il 10 luglio 2017.
  63. ^ Real Madrid, scelto l'erede di Pepe: Jesus Vallejo torna alla base, su tuttomercatoweb.com, 12 giugno 2017. URL consultato il 10 luglio 2017.
  64. ^ Theo Hernandez Real Madrid, è fatta: all'Atletico vanno 26 milioni, direttagoal.it, 27 giugno 2017. URL consultato il 10 luglio 2017.
  65. ^ Calciomercato, Theo Hernandez dall'Atletico al Real Madrid, foxsports.it, 27 giugno 2017. URL consultato il 10 luglio 2017.
  66. ^ Real Madrid, Ceballos dice sì. Il talento dell'Under sarà blanco in 48 ore, La Gazzetta dello Sport, 8 luglio 2017. URL consultato il 17 luglio 2017.
  67. ^ IL BESIKTAS ANNUNCIA IL COLPACCIO IN DIFESA: ARRIVA PEPE, goal.com, 23 giugno 2017. URL consultato il 10 luglio 2017.
  68. ^ Mercato, ufficiale: Coentrao in prestito allo Sporting Lisbona, La Gazzetta dello Sport, 5 luglio 2017. URL consultato il 10 luglio 2017.
  69. ^ Calciomercato, Fiorentina: salta Mariano Díaz, il dominicano sceglie il Lione, eurosport.it, 30 giugno 2017. URL consultato il 10 luglio 2017.
  70. ^ Calciomercato, Real Madrid: ceduto Diego Llorente alla Real Sociedad, eurosport.it, 2 luglio 2017. URL consultato il 10 luglio 2017.
  71. ^ UFFICIALE - Bayern Monaco, preso James Rodriguez dal Real Madrid. La formula, su fantagazzetta.com, 11 luglio 2017. URL consultato il 12 luglio 2017.
  72. ^ Bayern, Ancelotti riabbraccia James: arriva in prestito biennale, su gazzetta.it, 11 luglio 2017. URL consultato il 12 luglio 2017.
  73. ^ (EN) Morata is a Blue, su chelseafc.com, 21 luglio 2017.
  74. ^ (EN) Matt Law, Chelsea agree £58m initial fee for Alvaro Morata, su telegraph.co.uk, 21 luglio 2017.
  75. ^ Chelsea, Morata ha firmato per cinque anni, su corrieredellosport.it, 21 luglio 2017.
  76. ^ Calciomercato Manchester City, ufficiale: preso Danilo dal Real Madrid, Tuttosport, 23 luglio 2017. URL consultato il 1º agosto 2017.
  77. ^ (EN) realmadrid.com, Official announcement:Theo Hernández, su realmadrid.com. URL consultato il 9 luglio 2017.
  78. ^ (EN) realmadrid.com, Official announcement:Dani Ceballos, su realmadrid.com. URL consultato il 17 luglio 2017.
  79. ^ (TR) bjk.com.tr, Kepler Laveran Lima Ferreira’nın (Pepe) Transferi İçin Görüşmelere Başlandi, su bjk.com.tr, 4 luglio 2017. URL consultato il 9 luglio 2017.
  80. ^ sporting.pt, Comunicado por Fábio Coentrão, su sporting.pt. URL consultato il 9 luglio 2017.
  81. ^ olweb.fr, MERCATO : A LA DÉCOUVERTE DE LA NOUVELLE RECRUE MARIANO DIAZ, su olweb.fr. URL consultato il 17 agosto 2017.
  82. ^ realsociedad.com, La Real Sociedad ficha a Diego Llorente, su beta.realsociedad.com. URL consultato il 9 luglio 2017.
  83. ^ El Deportivo Alavés ficha a Burgui por 4 temporadas, deportivoalaves.com, 11 luglio 2017. URL consultato il 12 luglio 2017.
  84. ^ FC Bayern verpflichtet James Rodríguez von Real Madrid, fcbayern.com, 11 luglio 2017. URL consultato il 12 luglio 2017.
  85. ^ Official announcement: Morata, realmadrid.com. URL consultato il 23 luglio 2017.
  86. ^ DANILO JOINS MANCHESTER CITY, mancity.com. URL consultato il 31 luglio 2017.
  87. ^ COMUNICADO OFICIAL, getafecf.com. URL consultato il 25 agosto 2017.
  88. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  89. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  90. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  91. ^ Stastiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  92. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  93. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  94. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  95. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  96. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  97. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  98. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  99. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  100. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  101. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  102. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  103. ^ Partita posticipata a causa della partecipazione del Real Madrid alla Coppa del Mondo per club.
  104. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  105. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  106. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  107. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  108. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  109. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  110. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  111. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  112. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  113. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  114. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  115. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  116. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  117. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  118. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  119. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  120. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  121. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  122. ^ Partita posticipata a causa della partecipazione del Siviglia alla finale di Coppa del Re
  123. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway, su it.soccerway.com.
  124. ^ Statistiche dell'incontro su Soccerway © Copyright Wikipedia authors - The articles gathered in this document are under the GFDL licence.
    http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html