Rosickýite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Rosickyite)
Rosickýite
Classificazione Strunz1.CC.05
Formula chimicaS[1]
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallinomonometrico
Sistema cristallinomonoclino[2]
Parametri di cellaa=8,4555(3), b=13,052(2), c=9,267(3), β=124,89(3)°, V=838,8(9), Z=4[2]
Gruppo puntuale2/m
Gruppo spazialeP 2/c[2]
Proprietà fisiche
Densità2,03[2] g/cm³
Durezza (Mohs)2-3[3]
Sfaldaturaassente[1]
Coloreda incolore a giallo pallido con riflessi verdi[1]
Lucentezzaadamantina[1]
Opacitàtrasparente-translucida
Strisciobianco
Diffusionerara
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La rosickýite è un minerale composto da zolfo-γ, un allotropo dello zolfo che non è stabile a temperatura ambiente, dove si trasforma nell'allotropo stabile zolfo-α che è la forma comune dello zolfo nativo.[4] Deve il suo nome al mineralogista ceco Vojtĕch Rosický.[1]

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

La rosickýite è stata scoperta sotto forma di cristalli di forma equidimensionale o piatta di dimensione fino a 0,5mm.[1]

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

La rosickýite è stata trovata all'interno di noduli di limonite.[1] Si forma in ambienti evaporitici caratterizzati da comunità microbiologiche come quelle presenti nelle piane salate della Valle della Morte in California. Si ipotizza la formazione del raro minerale in seguito alla dissoluzione del solfato di calcio (CaSO4·2H2O) in zolfo e la precipitazione dello zolfo in rosickýite con un gradiente ossigeno-zolfo mantenuto stabile dall'azione dei microrganismi.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g (EN) E. P. Henderson, Foshag W. F., New mineral names (PDF), in American Mineralogist, vol. 17, 1932, pp. 251-252. URL consultato il 14 dicembre 2012.
  2. ^ a b c d (EN) A. C. Gallacher, Pinkerton A. A., A redetermination of monoclinic γ-sulfur, in Acta Crystallographica, C49, 1993, pp. 125-126. URL consultato il 14 dicembre 2012.
  3. ^ Rosickýite mineral information and data, su mindat.org. URL consultato il 14 dicembre 2012.
  4. ^ a b S. Douglas, Yang H., Mineral biosignatures in evaporites: Presence of rosickyite in an endoevaporitic microbial community from Death Valley, California, in Journal of Sedimentary Research, vol. 76, dicembre 2006, pp. 1257-1266.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia