Silmido

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Silmido
Geografia fisica
Localizzazionemar Giallo
Coordinate37°24′06″N 126°23′30″E / 37.401667°N 126.391667°E37.401667; 126.391667Coordinate: 37°24′06″N 126°23′30″E / 37.401667°N 126.391667°E37.401667; 126.391667
Geografia politica
Stato  Corea del Sud
Città MetropolitanaIncheon
Demografia
Abitantidisabitata
Cartografia
Mappa di localizzazione: Corea del Sud
Silmido
voci di isole della Corea del Sud presenti su Wikipedia

Silmido (실미도 in hangŭl, 實尾島 in hanja) è un'isola disabitata nel Mar Giallo, di fronte alla costa occidentale della Corea del Sud, a poca distanza dall'isola di Muui, ed a 5 km dall'Aeroporto Internazionale Incheon.

Il campo di addestramento[modifica | modifica wikitesto]

È divenuto famoso per aver ospitato il campo di addestramento per la cosiddettà Unit 684, il corpo (composto inizialmente da 31 persone, criminali e giovani disoccupati) creato nel 1968 in risposta al tentativo di assassinio del presidente della Corea del Sud Park Chung-hee da parte di militari della Corea del Nord, e che aveva il compito di penetrare nella Corea del Nord per assassinare Kim Il-sung. Il campo era talmente duro che in 7 morirono durante l'addestramento.

Il progetto di assassinio fu poi accantonato, tuttavia l'unità rimase, ed il 23 agosto 1971, per ragioni rimaste sconosciute, si rivoltò, uccidendo quasi tutte le guardie che presidiavano il campo di addestramento. Il gruppo guadagnò poi la terraferma, sequestrò un autobus e cercò di raggiungere Seul. Il bus fu fermato dall'esercito a Daebang-dong, e 20 dei 24 membri dell'unità vennero ucciso nella sparatoria o si suicidarono facendosi esplodere con delle granate. I quattro superstiti furono catturati e condannati a morte. La condanna fu eseguita il 10 marzo 1972. Dalla vicenda fu tratto un film nel 2003, Silmido, per la regia di Kang Woo-suk.

Portale Corea del Sud
Portale Isole