Simone Mastacchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Simone Mastacchi detto Mone (Siena, 26 novembre 1631 – ...) è stato un fantino italiano del XVII secolo.

Simone Mastacchi
Nazionalità  Italia
Equitazione
Specialità Corse a pelo
Carriera
Palio di Siena
Soprannome Mone
Esordio 7 maggio 1648
Oca
Ultimo Palio 2 luglio 1659 (?)
Istrice
Vittorie 10 (su 10 (?) corse)
Ultima vittoria 2 luglio 1659 (?)
Istrice
 

Palio di Siena[modifica | modifica wikitesto]

Vissuto nel Seicento, la sua figura è fra la storia e la leggenda[1]. Il soprannome "Mone" era attribuito a tale Simone Pulcinelli; le ricerche storiche più recenti hanno individuato in Mastacchi il suo reale cognome. Le sue vittorie realmente accertate sono state due: il 2 luglio 1656 nella Torre e il 2 luglio 1673 nell'Oca.

Pare che nel 1657 proprio Mone sia stato il primo fantino del Palio di Siena ad aver raccolto le mance tra i cittadini senesi, come premio per la vittoria. Abitudine rimasta viva per oltre tre secoli, ed interrotta nel 1965 dal fantino Andrea Degortes, detto Aceto[1].

Vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito l'elenco delle vittorie di Mone nelle edizioni ufficiali del Palio di Siena, accertate dalla maggioranza degli storici[1].

Palio Contrada Cavallo Note
2 luglio 1656 Torre ?
2 luglio 1673 Oca ?

Esistono molte opinioni discordanti tra gli storici riguardo alle vittorie di Mone nel corso della storia del Palio di Siena:

  • secondo l'Anonimo ed il Gagliardi avrebbe vinto il Palio del 1657 nel Drago e non nella Torre;
  • secondo l'Anonimo ed il Bandiera si sarebbe aggiudicato il Palio nel 1661 nella Chiocciola, nel 1665 nella Torre e del 1672 nel Bruco;
  • secondo l'Elenco Generale e lo Zazzeroni avrebbe vinto il 2 luglio 1662 nel Leocorno. Il Bandini e il Comucci ritengono abbia vinto quel Palio nel Valdimontone;
  • secondo l'Anonimo, il Bandiera e il Gagliardi avrebbe vinto il Palio di Provenzano nel 1663 nel Valdimontone, nel 1669 nella Torre e nel 1674 nell'Oca. Secondo gli stessi, avrebbe corso il Palio del 2 luglio 1664 con la Civetta, ma senza riuscire a vincere. Al contrario, il Sergardi e il Rossi gli attribuiscono la vittoria nel 1664, ma nella Tartuca;
  • sempre secondo l'Anonimo, il Bandiera e il Gagliardi, ed anche il Bandini, avrebbe vinto il Palio del 1678 nella Tartuca;
  • per il Comucci avrebbe vinto nell'Oca il Palio del 1673 e del 1674;
  • il Bandini gli attribuisce anche la vittoria del 1688 nell'Istrice.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Scheda su Mone da ilpalio.org, su ilpalio.org. URL consultato il 26-11-2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie