Stile himalayano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alpinisti durante la salita all'Everest. Si possono notare le corde fisse e, in basso a sinistra, le tende di un campo intermedio

Lo stile himalayano, chiamato anche stile spedizione, è un particolare stile di ascensione alpinistica di una montagna.

La salita viene effettuata allestendo campi intermedi, progressivamente riforniti anche con l'ausilio di portatori, tra il campo base e la vetta, con l'utilizzo di corde fisse ed eventualmente di bombole d'ossigeno. Per ultimo viene effettuato un assalto finale alla vetta partendo dal campo più alto. Questo stile, al contrario dello stile alpino, comporta un grande dispendio di tempo, mezzi e uomini.[1][2][3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tom Dauer, Cerro Torre - Mito della Patagonia, Milano, Corbaccio, 2008, p. 352.
  2. ^ Peter Firstbrook, Scomparsi sull'Everest - Il mistero della spedizione Mallory-Irvine, Milano, ilSaggiatore Tascabili, 2003, p. 215.
  3. ^ Alpinismo in Enciclopedia dello Sport, treccani.it, 2004. URL consultato il 21 febbraio 2015.
    «Lo stile himalayano comporta molto tempo, mezzi e uomini; la via è 'assediata' con corde fisse che rendono più facile il proseguimento e poi la discesa; sono sistemati anche campi intermedi, fino all'ultimo, quello da cui parte l'assalto alla vetta.».
Portale Alpinismo
Portale Montagna