Strada statale 1 bis Via Aurelia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strada statale 1 bis
Via Aurelia
Denominazioni precedenti Strada nazionale 57 Cassia (diramazione)
Localizzazione
Stato  Italia
Regioni  Lazio
Dati
Classificazione Strada statale
Inizio A12 uscita Monte Romano
Fine Vetralla
Lunghezza 28,500 km
Provvedimento di istituzione Legge 17 maggio 1928, n. 1094
Gestore ANAS

La strada statale 1 bis Via Aurelia è una strada statale italiana interamente in provincia di Viterbo, che va da Tarquinia a Vetralla.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La strada venne istituita nel 1928 come diramazione della strada statale 1 Via Aurelia, con il seguente percorso: "Dai pressi di Tarquinia a Vetralla."[1] mutuando il percorso dalla diramazione della strada nazionale 57 Cassia[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La strada si sviluppa per quasi 30 chilometri attraversando i territori comunali di Tarquinia, Monte Romano e Vetralla. Parte dallo svincolo di Monte Romano dell'A12 a sud del centro abitato di Tarquinia.

Attraversa il centro abitato di Monte Romano ed incrocia la strada statale 675 Umbro-Laziale in località Cinelli, per congiungersi infine alla ex strada statale 2 Via Cassia nel centro abitato di Vetralla.

Di importanza strategica come collegamento tra la costa tirrenica e l'entroterra, si è rivelata ormai da decenni inadeguata per la sua struttura a carreggiata unica con una corsia per senso di marcia e per l'attraversamento del centro abitato di Monte Romano.

Allo scopo di garantire un veloce collegamento tra il cruciale nodo di scambio di Orte e il mar Tirreno, è in fase di completamento un collegamento più veloce rappresentato dalla strada statale 675 Umbro-Laziale (attualmente in esercizio fino alla località Cinelli ma della quale è previsto il completamento fino a Tarquinia) che assieme ad un tratto dell'A12 Roma-Tarquinia e alla strada statale 698 del Porto di Civitavecchia, garantirà un veloce corridoio di mobilità.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Legge 17 maggio 1928, n. 1094
  2. ^ R.D. 15 novembre 1923, n. 2506

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Portale Lazio
Portale Trasporti