Strada statale 106 Jonica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strada statale 106
Jonica
Localizzazione
Stato  Italia
Regioni Calabria
 Basilicata
 Puglia
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioReggio di Calabria
FineSvincoli con la SS 7 e con il Porto di Taranto
Lunghezza491 km[1] km
Provvedimento di istituzioneLegge 17 maggio 1928, n. 1094
GestoreANAS
Percorso
Strade europee

La strada statale 106 Jonica (SS 106). Nota anche come statale 106, denominata E90 della rete stradale Europea, è una strada statale italiana che si estende per 491 km da Reggio Calabria a Taranto, percorrendo tutta la costa jonica di Calabria, Basilicata e parte di quella pugliese.

Si tratta di un'arteria fondamentale per collegare la Calabria e la Puglia e l'A14 oltre che per il trasporto interno fra l'area della Sibaritide, il Crotonese, lo Ionio Catanzarese, la Locride e il versante sud-orientale dell'Aspromonte.

La tratta pugliese e lucana è stata ammodernata a due carreggiate con doppia corsia per senso di marcia e una sezione di 18,60 metri (tipo III della norma CNR 78/80) mentre la rimanente tratta calabrese sarà ammodernata in base alla normativa attualmente in vigore (D.M. 5/11/2001) con una sezione di 23 metri (strada extraurbana principale)[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La strada statale 106 venne istituita nel 1928 con il seguente percorso: "Reggio Calabria - Gerace - Punta di Stilo - Catanzaro Marina - Crotone - Innesto con la n. 108 presso Cariati - Innesto con la n. 19 presso Spezzano Albanese."[3]

In seguito venne prolungata verso nord fino a raggiungere Taranto. Il tratto da Cantinella al bivio di Spezzano Albanese, con l'innesto con la SS 19, fu riclassificato come SS 106bis, della lunghezza di 20 km.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Tratto tarantino (39 km: dal km 452 al km 491)[modifica | modifica wikitesto]

La SS 106 si imbocca a Taranto sulla strada principale di via Metaponto, all'interno dell'area urbana della città, oppure provenendo dalla Via Appia (SS 7) dirigendosi verso la zona industriale della città. La SS 106, procede a ridosso del porto di Taranto e del Lido Azzurro e attraversa le località di Marina di Ferrara, Chiatona (ambedue facenti parte del comune di Palagiano), Pino di Lenne (comune di Palagiano), Castellaneta Marina e Marina di Ginosa. Pur essendo una superstrada a doppia corsia per senso di marcia, su questo tratto vige il limite massimo di 90 km/h poiché è stata realizzata con una sezione di 18,60 metri in base alla norma CNR/1980 non più in vigore[4].

Tratto lucano (37 km: dal km 415 al km 452)[modifica | modifica wikitesto]

Entrando in Basilicata, si attraversano dapprima il comune di Bernalda e il centro urbano di Metaponto (dove la SS 106 si incrocia con la SS 175 della Valle del Bradano e la SS 407 Basentana). Qui, nelle vicinanze, è possibile vedere il tempio dorico di Hera, detto delle Tavole Palatine.

La strada prosegue nei pressi di Pisticci, oltrepassa il fiume Cavone ed entra all'interno del centro abitato di Scanzano Jonico dove le carreggiate sono state, in parte, interrate sotto la città attraverso la galleria Scanzano (lunga 588 m). Oltre lo svincolo della SS 598 per la Val d'Agri, la SS 106 attraversa la palude malsana di Policoro e la sua zona artigianale, si congiunge con la SS 653 della Valle del Sinni ed entra in territorio di Rotondella e Marina di Nova Siri.

Tratto calabrese (415 km: dal km 0 al km 415)[modifica | modifica wikitesto]

Il tratto calabrese della 106, salvo pochissime parti a doppia carreggiata, è caratterizzato dalla presenza di una sola carreggiata composta da due corsie, una per senso di marcia, e presenta un tragitto meno omogeneo dei precedenti, data la conformazione rocciosa della costa calabrese e l'attraversamento di numerosi centri abitati sviluppatisi attorno alla statale: qui gli insediamenti sono decisamente numerosi e si rende necessaria, nei progetti di ammodernamento, la costruzione a monte dei centri abitati di una "statale parallela a scorrimento veloce" a 4 corsie con spartitraffico centrale, per separare il traffico locale da quello a lunga percorrenza o interregionale.[5]

La statale 106 Jonica calabrese, collega in brevissimo tempo con strade trasversali l’Autostrada A2 (Salerno-Reggio Calabria). Le strade statali sono:

Tratto Sibaritide (120 km: dal km 295 al km 415)[modifica | modifica wikitesto]

Il primo centro, situato nell'estesa provincia di Cosenza, è la marina di Rocca Imperiale, il più settentrionale tra i paesi della Calabria, con la località di Santa Venere. A seguire, il nuovo tratto ammodernato a doppia carreggiata di Montegiordano (gallerie inaugurate nel 2011) e Roseto Capo Spulico, dove si può ammirare un tratto suggestivo della linea costiera jonica con un antico castello collocato su uno sperone roccioso e perfettamente visibile dalla Statale. Questa parte ritorna ad utilizzare la carreggiata della vecchia sede stradale.

Nella località Còlfari di Amendolara c'è una congiunzione con la SS 481 della Valle del Ferro. Poco dopo la strada si biforca: uscendo allo svincolo di Amendolara si prosegue per il vecchio tracciato della SS 106, ora SP 253. Si attraversano Amendolara Marina, la Piana di Albidona (dove è visibile l'antica torre saracena), il centro urbano di Trebisacce e si scavalca la foce del fiume Saraceno. Tra le località successive ci sono la marina e lo scalo di Villapiana, per giungere dunque a Sibari, nel territorio di Cassano all'Ionio, importante snodo stradale della Calabria settentrionale. La SS 106, invece, da Amendolara a Sibari prosegue ad una corsia per senso di marcia con corsia di emergenza senza spartitraffico, con le uscite corrispondenti ai vari centri abitati sopra citati.

In questo punto la SS 106 si biforca: il tracciato originario della statale (non gestito dall'ANAS) si stacca alla progressiva km 365 sulla destra e prosegue verso l'interno (per terminare all'altezza della marina di Rossano), attraversando i pressi della stazione ferroviaria di Sibari, consentendo di imboccare la SS 534 per raggiungere l'autostrada A2 sia allo svincolo di Tarsia-Spezzano Albanese Terme che a quello di Sibari-Firmo, e proseguendo verso la stazione ferroviaria di Corigliano Calabro e successivamente verso quella di Rossano, mentre il suo attuale tratto parallelo (SS106 RADD. di 30 km, gestito dall'ANAS) che prosegue a sinistra lungo il lato mare passa nei comuni di Corigliano Calabro (zona marina di Schiavonea) e Rossano, ed è il tratto creato per evitare che il traffico rallentasse addentrandosi nei centri dei due comuni. Dopo la stazione di Rossano il biforcamento si ricongiunge.

Dunque, è la volta dei paesi del Basso Ionio cosentino: Mirto Crosia, Calopezzati, Pietrapaola, Marina di Mandatoriccio e il centro balneare di Cariati Marina.

Tratto crotonese (87 km: dal km 218 al km 295)[modifica | modifica wikitesto]

Con l'attraversamento del fiume Nicà, si entra nella provincia di Crotone: in questo tratto si attraversa Crucoli Torretta e la zona del Cirotano, dove è possibile scorgere i vitigni da cui viene prodotto il Vino DOC di Cirò, e Melissa.

La SS 106, dopo essere passata nei pressi del popoloso centro di Cirò Marina, attraversa Torre Melissa e la marina di Strongoli, dunque giunge a Crotone attraversando i quartieri Bucchi, Gabella e Margherita. Qui si ripropone un tratto a doppia carreggiata, lungo appena 5 km, che termina in località Passovecchio, dov'è possibile collegarsi con la SS 107 Silana Crotonese per raggiungere Cosenza.

La SS 106 attraversa l'area industriale di Crotone dove esistono le ex industrie chimiche che hanno scritto la storia economica della città, la sua zona commerciale e il quartiere sud di Poggio Pudano per giungere nei pressi di Cutro: la strada che conduce e che attraversa Cutro era denominata SS 106 vs, in quanto rappresenta il tragitto originario della 106, successivamente trasformato in strada provinciale SP 63.

Il percorso prosegue nella località Sant'Anna, che conduce verso l'aeroporto di Crotone, Isola di Capo Rizzuto e la nota località turistica di Le Castella, per poi attraversare la marina di Cutro e la sua frazione Steccato.

Tratto catanzarese (86 km: dal km 132 al km 218)[modifica | modifica wikitesto]

Oltre il fiume Tacina inizia il territorio della provincia di Catanzaro: dopo un breve tratto occupato dalla marina di Belcastro, la SS 106 si immette all'interno di due centri abitati, Botricello e Cropani Marina, che attraversa per intero; dunque la località Borda di Sersale, parte dell'abitato di Sellia Marina e le località Roccani e Marindi di Simeri Crichi.

Da qui parte la nuova variante di Catanzaro, circa 12 km a doppia carreggiata, che bypassa Catanzaro Lido. Al termine del centro abitato balneare del capoluogo calabrese, è possibile congiungersi con la ex SS 19 che conduce verso il centro e la SP 48 per il quartiere Germaneto. Una ulteriore parte della variante è stata aperta l'11 aprile 2013.

La 106 continua, invece, il suo tragitto verso Roccelletta di Borgia da dove si ammira il parco archeologico di Scolacium, dunque si entra in Squillace Lido e nella località balneare di Copanello, si attraversa Santa Maria del Mare Torrazzo di Stalettì, la Costa degli Aranci di Montauro, Montepaone Lido, per giungere quindi a Soverato, snodo della Calabria centro-meridionale. Qui, dalla 106, si può imboccare la SS 182 delle Serre Calabre per raggiungere Vibo Valentia. Presto la SS 106 sarà collegata con la strada statale 713 "Trasversale delle Serre" nuova variante della strada statale 182 delle Serre Calabre, ancora incompleta che attraversa i comuni di Gagliato, Argusto, Chiaravalle Centrale, Cardinale, Torre di Ruggiero, Simbario, Spadola, Vallelonga, Vazzano, Serra San Bruno Nord, Serra San Bruno Sud, Vibo Valentia.

I rimanenti centri del Basso Ionio catanzarese attraversati sono i lidi di Davoli, San Sostene, Sant'Andrea Apostolo dello Ionio, Isca sullo Ionio, Badolato, Santa Caterina dello Ionio e Guardavalle.

Tratto reggino (132 km: dal km 0 al km 132)[modifica | modifica wikitesto]

A questo punto si entra nella provincia di Reggio Calabria: la SS 106 passa all'interno di Monasterace Marina, della località Torre Ellera di Camini, di Riace Marina, attraversa il territorio di Stignano e oltrepassa la marina di Caulonia e si dirige verso importanti località costiere, Roccella Ionica (in questo comune la statale entra letteralmente all'interno dell'area abitata, divenendo una vera e propria strada urbana) e Marina di Gioiosa Ionica, da dove nasce lo sbocco della trasversale, dalla zona Jonica a quella Tirrenica con la Strada Grande Comunicazione Jonio-Tirreno (Gioiosa-Rosarno) SS 682, per raggiungere l'autostrada A2 SA-RC in direzione di Rosarno.

Proseguendo all'interno della Locride, si attraversa prima Siderno e poi la stessa Locri, dove incrocia la ex SS 111 (attuale SP1), per poi passare ai centri limitrofi di Sant'Ilario dello Ionio, Ardore e Bovalino (da dove la ex SS 112 (attuale SP2) offre un raccordo con l'A2 verso Bagnara Calabra, attraversando le montagne dell'Aspromonte), la SS 106 attraversa Bianco, Africo, la località Canalello di Ferruzzano, Brancaleone, Palizzi.

Giunta all'estrema punta della Calabria e dell'intero "stivale" italiano, la SS 106 passa per Bova Marina, Condofuri Marina, Marina di San Lorenzo, il centro di Melito di Porto Salvo, le Saline Ioniche di Montebello Ionico, Motta San Giovanni per giungere infine all'interno del centro urbano di Reggio.

Qui attraversa la zona sud della città, nel quartiere Pellaro, e, in corrispondenza dello svincolo per l'Aeroporto "Tito Minniti", confluisce nel Raccordo Autostradale di Reggio, il quale la congiunge all'Autostrada A2.

  • Recentemente è stata aperta al traffico la variante della nuova SS 106-E90 da Roccella Jonica a Locri (km 24), che by-passa i centri abitati di Roccella Jonica, Marina di Gioiosa Jonica, Siderno e Locri ed è collegata con lo Svincolo "Marina di Gioiosa Jonica" della S.G.C. SS 682 Jonio-Tirreno (Gioiosa-Rosarno).

Tracciato[modifica | modifica wikitesto]

Da Sibari a Rocca Imperiale Marina[modifica | modifica wikitesto]

Jonica
tratto Sibari - Rocca Imperiale Marina
Tipo Indicazione km Note Provincia Strada Europea
Sibari
Viabilità locale
Mare
369,000 In entrambe le direzioni Taranto e Reggio Calabria CS
Villapiana Scalo
Viabilità locale
Mare
372,200 Solo in direzione Reggio Calabria CS
Villapiana Scalo
Viabilità locale
Mare
372,500 Solo in direzione Taranto CS
Villapiana lido
Viabilità locale
Mare
373,700 Solo in direzione Reggio Calabria CS
Villapiana lido
Viabilità locale
Mare
374,0000 Solo in direzione Taranto CS
Villapiana
Viabilità locale
Mare
376,72000 Solo in direzione Reggio Calabria CS
Trebisacce
Villapiana
Viabilità locale
Mare
377,000 Solo in direzione Taranto CS
Trebisacce sud
Viabilità locale
Mare
380,900 In entrambe le direzioni Taranto e Reggio Calabria CS
Trebisacce
Viabilità locale
Mare
383,100 In entrambe le direzioni Taranto e Reggio Calabria CS
Trebisacce Nord
Albidona
Alessandria del Carretto
Viabilità locale
Mare
385,500 In entrambe le direzioni Taranto e Reggio Calabria CS
Marina di Albidona
Viabilità locale
Mare
388,500 Solo in direzione Taranto CS
Marina di Albidona
Viabilità locale
Mare
389,000 Solo in direzione Reggio Calabria CS
Area di servizio 390,300 Solo in direzione Reggio Calabria CS
Tarianni
Marina di Amendolara
Viabilità locale
Mare
391,100 Solo in direzione Reggio Calabria CS
Strada Provinciale 253 Marina di Amendolara
Viabilità locale
Mare
391,600 Solo in direzione Taranto CS
Strada Provinciale 266 Marina di Amendolara
Viabilità locale
Mare
392,700 CS
Marina di Amendolara
Viabilità locale
Mare
393,200 CS
della Valle del Ferro
Viabilità locale
395,5500 CS
Viabilità locale - Borgata Marina 396,3500 Solo in direzione Taranto CS
Viabilità locale - Borgata Marina 396,500 CS
Marina di Roseto Capo Spulico 397,500 CS
Roseto Capo Spulico
Castello Federiciano di Petrae Roseti
398,500 Solo in direzione Reggio Calabria CS
Inizio viabilità locale - complanari 399,500 Solo in direzione Reggio Calabria CS
viabilità locale - complanari align="right" Solo in direzione Reggio Calabria CS
Inizio variante di Montegiordano Marina
Montegiordano
Montegiordano Marina
Corso della Vittoria
403,300 Solo in direzione Taranto CS
Fine variante di Montegiordano Marina
Montegiordano Nord
Corso della Vittoria
405,600 Solo in direzione Reggio Calabria CS
Rocca Imperiale
Canna
Nocara
411,200 CS
Autostrada Salerno-Reggio Calabria 412,400 CS
Rocca Imperiale Marina
Rocca Imperiale
Canna
Nocara
412,500 CS

Da Marina di Nova Siri a Taranto[modifica | modifica wikitesto]

Jonica
tratto Marina di Nova Siri - Taranto
Tipo Indicazione km Note Provincia Strada Europea
Nova Siri Sud - Inizio Variante di Nova Siri 414,080 Solo in direzione Taranto CS
Jonica
Reggio Calabria
Marina di Nova Siri
418,5 MT
Rotondella 418,6
Centro ricerche E.N.E.A. 419,2
Sinnica
Salerno-Reggio Calabria
Zona artigianale
420,4
Area di servizio 424,3 Solo in direzione Reggio Calabria
Policoro Sud
Ospedale
Lido di Policoro
424,9
Area di servizio 425,4 Solo in direzione Reggio Calabria
Area di servizio 426,3 Solo in direzione Taranto
Policoro
Ospedale
427,0 Solo in direzione Reggio Calabria
Area di servizio 427,2 Solo in direzione Reggio Calabria
Scanzano Jonico Sud
Salerno-Reggio Calabria
Montalbano Jonico
di Fondo Valle d'Agri
di Brienza
Zona artigianale
429,0
Scanzano Jonico Centro 430,7
Scanzano Jonico Nord
Montalbano Jonico
Mare
432,3
Scanzano Jonico
Montalbano Jonico
Andriace
Terzo Cavone
Mare
435,7
Terzo Cavone
Viabilità di servizio
437,2 Solo in direzione Reggio Calabria
Marconia
Pisticci
Marina di Pisticci
San Basilio
439,3
Borgo Casinello 441,1 Solo in direzione Reggio Calabria
San Teodoro
Marina di Pisticci
442,2
Area di servizio 444,6 Solo in direzione Taranto
Basento
Marconia
Pisticci
Ospedale Tinchi
445,4
Metaponto
Mare
Scavi archeologici
447,1
Basentana
Potenza
Salerno-Reggio Calabria
Pantanello
Centro sperimentale A.L.S.I.A.
Centro commerciale
448,5
Zona commerciale
Viabilità di servizio
449,5 Solo in direzione Taranto
Metaponto
Mare
Scavi archeologici
Stazione di Metaponto
450,1
Matera
SP ex Montescaglioso
Tavole Palatine 452,0 Solo in direzione Taranto
Tavole Palatine 452,5
Contrada Pantano 454,6 TA
Area di servizio 455,2 Solo in direzione Taranto
SP ex Ginosa
Ginosa Marina
457,9
Area di servizio 458,4 Solo in direzione Taranto
Riva dei Tessali 461,8
Castellaneta
Castellaneta Marina
464,1
Area di servizio 464,8 Solo in direzione Reggio Calabria
Castellaneta
Laterza
Castellaneta Marina
466,5
Viabilità di servizio 468,5 Solo in direzione Taranto
Area di servizio 470,1 Solo in direzione Reggio Calabria
Viabilità di servizio 470,8
Palagiano
Pino di Lenne
473,9
Area di servizio 474,4 Solo in direzione Reggio Calabria
Area di servizio 475,9 Solo in direzione Reggio Calabria
Chiatona 476,4
Palagiano
Bari
Matera
Palagianello
Bologna-Taranto
Massafra
Chiatona
477,5
Area di servizio 478,8 Solo in direzione Taranto
Massafra
Lido Azzurro Ovest
Lido Verde Mare
483,0
Area di servizio 483,8 Solo in direzione Taranto
via Appia
Lido Azzurro Est
Stazione Cagioni
484,8
Zona industriale 486,0
Molo polisettoriale
Taranto Container Terminal
Agenzia delle entrate
488,0
Jonica
Taranto
489,2

Strada statale 106 radd Jonica[modifica | modifica wikitesto]

Strada statale 106 radd
Jonica
Localizzazione
Stato  Italia
RegioniCalabria
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioInnesto con la SS106 presso località Amica
FineInnesto con la SS106 presso lo scalo di Sibari
Lunghezza29,7[6] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 16/11/1959 - G.U. 41 del 18/02/1960[7]
GestoreANAS

La strada statale 106 radd Jonica (SS 106 radd) è una strada statale di circa 30 km realizzata in variante rispetto al tracciato originario della SS 106 nel tratto calabrese Sibari-Amica (Rossano). Il tracciato originario non è più gestito dall'ANAS con decreto legislativo n.° 112 del 1998.

Strada statale 106 dir Jonica[modifica | modifica wikitesto]

Strada statale 106 dir
Jonica
Localizzazione
Stato  Italia
RegioniPuglia
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioInnesto con la SS 106 presso la stazione di Chiatona
FineInnesto con la SS 7 presso Palagiano
Lunghezza7,030[6] km
Provvedimento di istituzioneD.P.R. 702/1953[8]
GestoreANAS

La diramazione di Palagiano della strada statale 106 Jonica, ovvero la strada statale 106 dir Jonica (SS 106 dir), è una strada statale di raccordo tra la SS 106 e l'Autostrada A14, che collega Palagiano alla sua frazione marittima Chiatona. Tutto il tratto è a due corsie per ogni senso di marcia e la maggior parte del tracciato è corredata da viabilità complanare.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La strada statale 106 dir venne istituita nel 1953 con il seguente percorso: "Dal bivio presso la stazione di Chiatona all'innesto con la S.S. n. 7 (Palagiano)."[8]

La variante di Palagiano, sormontata da quattro cavalcavia, ha fatto sì che parte del tracciato originario, che attraversava il centro urbano e terminava in un'intersezione oggi rotatoria (il viale Chiatona), per un tracciato di 6,5 km, trasferisse le competenze sul vecchio tratto al Comune di Palagiano.

Il percorso dopo i lavori[modifica | modifica wikitesto]

Jonica
diramazione per Palagiano
Tipo Indicazione km Note Provincia
Stazione di Palagiano-Chiatona
Chiatona
-1,3 TA
Reggio Calabria 0,0
Taranto
Palagiano Sud 3,8
Area di servizio 6,4 Solo in direzione SS 7
Palagiano Nord
Palagianello
Castellaneta
Matera
7,0
Via Appia
Taranto
Massafra
Bari
Mottola
Bologna-Taranto

Strada statale 106 var Variante di Montegiordano[modifica | modifica wikitesto]

Strada statale 106 var
Variante di Monte Giordano
Localizzazione
Stato  Italia
Regioni Calabria
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioInnesto con la SS 106 al km 403+400
FineInnesto con la SS 106 al km 406+700
Lunghezza3,233 km
GestoreANAS

La strada statale 106 var "Variante di Monte Giordano" è una strada statale italiana.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La strada statale 106 var venne aperta al traffico il 28 febbraio 2011[senza fonte].

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada statale 106 var ha inizio sulla SS 106 al chilometro 403+400 e termina sulla stessa SS 106 al chilometro 406+700.

La strada, che ha la funzione di evitare l'attraversamento del centro abitato di Montegiordano Marina, ha una lunghezza di 3,233 chilometri ed è gestita dal Compartimento di Catanzaro.

Strada statale 106 var/A di Catanzaro Lido[modifica | modifica wikitesto]

Strada statale 106 var/A
di Catanzaro Lido
Localizzazione
Stato  Italia
Regioni Calabria
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSvincolo di Squillace con la SS 106
FineSvincolo di Simeri Crichi con la SP 16
Lunghezza17,020 km
GestoreANAS

La strada statale 106 var/A "di Catanzaro Lido" è una strada statale italiana.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada statale 106 var/A ha inizio sulla SS 106 presso lo svincolo di Squillace e termina sulla SP 16 presso lo svincolo di Simeri Crichi.

La strada, che ha la funzione di evitare l'attraversamento del centro abitato di Catanzaro Lido, ha una lunghezza di 17,020 chilometri ed è gestita dal Compartimento di Catanzaro.

Strada statale 106 var/B Jonica[modifica | modifica wikitesto]

Strada statale 106 var/B
Jonica
Localizzazione
Stato  Italia
Regioni Calabria
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioInnesto con viabilità comunale in contrada Canneti
FineInnesto con la SS 106 (km 118+850) presso Roccella Jonica
Lunghezza23,150 km
GestoreANAS

La strada statale 106 var/B "Jonica" è una strada statale italiana.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La strada statale 106 var/B venne aperta in tre fasi:

  • Variante: Locri-Marina di Gioiosa Jonica (dal km 95 al km 107.5),aperta al traffico il 30/11/2013
  • Variante di Marina di Gioiosa Jonica (dal km 107.5 al km 110), aperta al traffico il 09/07/2015
  • Variante di Roccella Jonica (dal km 110.5 al km 118.5), aperta al traffico il 09/07/2015[senza fonte]

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada statale 106 var/B ha inizio in località Canneti, nel territorio comunale di Locri, e termina sulla SS 106 presso Roccella Jonica, all'altezza del chilometro 118+850.

La strada, che ha la funzione di evitare l'attraversamento dei centri abitati di Locri, Siderno, Marina di Gioiosa Jonica e Roccella Jonica, ha una lunghezza di 23,150 chilometri ed è gestita dal Compartimento di Catanzaro.

Strada statale 106 var/C Variante di Nova Siri[modifica | modifica wikitesto]

Strada statale 106 var/C
Variante di Nova Siri
Localizzazione
Stato  Italia
Regioni Basilicata
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioInnesto con la SS 106 (km 414+080) presso Nova Siri
FineInnesto con la SS 106 (km 419+300) presso Nova Siri
Lunghezza5,220 km
GestoreANAS

La strada statale 106 var/C "Variante di Nova Siri" è una strada statale italiana.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La strada statale 106 var/C venne aperta al traffico il 5 novembre 2014.[senza fonte]

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La strada statale 106 var/C ha inizio sulla SS 106 al chilometro 414+080 e termina sulla stessa SS 106 al chilometro 419+300.

La strada, che ha la funzione di evitare l'attraversamento del centro abitato di Nova Siri, ha una lunghezza di 5,220 chilometri ed è gestita dal Compartimento di Potenza.

Varianti in costruzione[modifica | modifica wikitesto]

È presente una sola variante in costruzione:

  • variante Palizzi (in fase di appalto dopo essere stato rescisso il contratto per infiltrazioni mafiose e per via del crollo di una galleria a doppia canna il 3 dicembre 2007)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Anas S.p.A. - Consistenza
  2. ^ Anas S.p.A. - SS. 106 Ionica
  3. ^ Legge 17 maggio 1928, n. 1094
  4. ^ Anas S.p.A. - SS. 106 Ionica
  5. ^ La Strada Statale 106 è famosa anche in Canada, in SiViaggia, 24 settembre 2016. URL consultato il 02 gennaio 2017.
  6. ^ a b http://www.stradeanas.it
  7. ^ Decreto ministeriale del 16/11/1959
  8. ^ a b Decreto del presidente della Repubblica 27 maggio 1953, n. 782, articolo 4, in materia di "Classificazione nella rete statale di strade del Mezzogiorno per la lunghezza di circa 3000 chilometri."

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti