Strada statale 541 Traversa Maremmana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strada statale 541
Traversa Maremmana
Localizzazione
Stato  Italia
Regioni  Toscana
Dati
Classificazione Strada statale
Inizio ex SS 73 presso il castello di Montarrenti
Fine Colle di Val d'Elsa
Lunghezza 25,047[1] km
Provvedimento di istituzione D.M. 12/04/1967 - G.U. 141 dell'8/06/1967[2]
Gestore Tratte ANAS: nessuna (dal 2001 la gestione è passata alla Provincia di Siena)

La ex strada statale 541 Traversa Maremmana (SS 541), ora strada provinciale 541 Traversa Maremmana (SP 541)[3], è una strada provinciale italiana, il cui percorso si snoda nella Provincia di Siena.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Il bivio tra la SS 73 e la SS 541: la cosiddetta colonna di Montarrenti di epoca granducale

La strada ha origine dalla ex strada statale 73 Senese Aretina nei pressi del castello di Montarrenti, nel comune di Sovicille.

Il percorso segue l'andamento del fiume Elsa, in direzione nord-ovest, passando non lontano da Casole d'Elsa. Da qui prosegue verso nord fino ad arrivare nel centro abitato di Gracciano dell'Elsa e poi in quello di Colle di Val d'Elsa, all'interno del quale si innesta sulla ex strada statale 68 di Val Cecina.

Attualmente il tracciato della SP 541 non attraversa più i centri abitati di Gracciano di Val d'Elsa e Colle di Val d'Elsa, bensì devia verso nord-est, andandosi ad innestare sulle SP 5 e SP 70, nei pressi dello svincolo di Colle di Val d'Elsa Sud del RA 3 Firenze-Siena.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001, la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Toscana che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Siena[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Toscana (PDF), gazzette.comune.jesi.an.it.
  2. ^ Decreto ministeriale del 12/04/1967
  3. ^ Classificazione delle strade provinciali (JPG), Provincia di Siena.
  4. ^ D.C.R. 19 dicembre 2000, n. 274, Regione Toscana.
Portale Toscana
Portale Trasporti