The Great Ray Charles

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Great Ray Charles
Artista Ray Charles
Tipo album Studio
Pubblicazione agosto 1957
Durata 37 min (Lp originale)
64:48 (CD del 1987)
Dischi 1 / 1
Tracce 8 / 14
Genere[1] Rhythm and blues
Jazz
Blues
Piano blues
Etichetta Atlantic Records (1259)
Produttore Ahmet Ertegün, Jerry Wexler
Arrangiamenti Quincy Jones, Ernie Wilkins e Ray Charles
Registrazione New York City; 30 aprile, 20 e 26 novembre 1956
Formati LP / CD
Note ripubblicato nel 1987
Ray Charles - cronologia
Album precedente
(1957)
Album successivo
(1958)

The Great Ray Charles è il secondo album discografico del cantante e pianista statunitense Ray Charles, pubblicato dalla Atlantic Records nell'agosto del 1957.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. The Ray – 3:56 (Quincy Jones) – Registrato a New York City, New York il 20 novembre 1956
  2. My Melancholy Baby – 4:19 (Ernie Burnett. George A. Norton, Maybelle E. Watson) – Registrato a New York City, New York il 26 novembre 1956
  3. Black Coffee – 5:28 (Paul Francis Webster, Sonny Burke) – Registrato a New York City, New York il 30 aprile 1956
  4. There's No You – 4:44 (Tom Adair, Hal Hooper) – Registrato a New York City, New York il 26 novembre 1956

Durata totale: 18:27

Lato B
  1. Doodlin' – 5:49 (Horace Silver) – Registrato a New York City, New York il 26 novembre 1956
  2. Sweet Sixteen Bars – 4:04 (Ray Charles) – Registrato a New York City, New York il 20 novembre 1956
  3. I Surrender Dear – 5:04 (Harry Barris, Gordon Clifford) – Registrato a New York City, New York il 20 novembre 1956
  4. Undecided – 3:36 (Charlie Shavers, Sid Robins) – Registrato a New York City, New York il 26 novembre 1956

Durata totale: 18:33

Edizione CD del 1987, pubblicato dalla Atlantic Records (7567-81731-2)
  1. Dawn Ray – 5:00 (Ray Charles) – Registrato a New York City, New York il 30 aprile 1956
  2. The Man I Love – 4:24 (George Gershwin, Ira Gershwin) – Registrato a New York City, New York il 30 aprile 1956
  3. Music, Music, Music – 2:52 (Bernie Baum, Stephen Weiss) – Registrato a New York City, New York il 30 aprile 1956
  4. Black Coffee – 5:28 (Paul Francis Webster, Sonny Burke)
  5. The Ray – 3:56 (Quincy Jones)
  6. I Surrender Dear – 5:04 (Harry Barris, Gordon Clifford)
  7. Hornful Soul – 5:25 (Ray Charles) – Registrato a New York City, New York il 20 novembre 1956
  8. Ain't Misbehavin' – 5:37 (Harry Brooks, Andy Razaf, Fats Waller) – Registrato a New York City, New York il 20 novembre 1956
  9. Joy Ride – 4:30 (Ray Charles) – Registrato a New York City, New York il 20 novembre 1956
  10. Sweet Sixteen Bars – 4:04 (Ray Charles)
  11. Doodlin' – 5:49 (Horace Silver)
  12. There's No You – 4:44 (Tom Adair, Hal Hooper)
  13. Undecided – 3:36 (Charlie Shavers, Sid Robins)
  14. My Melancholy Baby – 4:19 (Ernie Burnett. George A. Norton, Maybelle E. Watson)

Durata totale: 64:48

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

The Ray, My Melancholy Baby, There's No You, Doodlin', I Surrender Dear , Undecided, Ain't Misbehavin', Hornful Soul e Joy Ride

Sweet Sixteen Bars

  • Ray Charles - pianoforte, voce
  • Roosevelt Sheffield - contrabbasso
  • William Peeples - batteria[2]

Black Coffee, Dawn Ray, The Man I Love e Music, Music, Music

Note aggiuntive
  • Jerry Wexler - supervisore, produttore
  • Nesuhi Ertegun - supervisore, produttore
  • Quincy Jones - arrangiamenti (brani: The Ray, There's No You, Doodlin', I Surrender Dear e Undecided)
  • Ray Charles - arrangiamenti (brani: My Melancholy Baby, Ain't Misbehavin' e Sweet Sixteen Bars)
  • Ernie Wilkins - arrangiamenti (brano: Undecided)
  • Earl Brown - ingegnere del suono
  • Tom Dowd - ingegnere del suono[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Scott Yanow, The Great Ray Charles, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ a b c informazione estratta dalle note di retrocopertina dell'ellepì originale
  3. ^ a b (EN) Atlantic Records Discography:1956 - session index, su jazzdisco.org. URL consultato il 5 giugno 2015.
  4. ^ dalle note di retrocopertina dell'ellepì originale

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica