Tinetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isola del Tinetto
Geografia fisica
Localizzazione Mar Tirreno
Coordinate 44°01′25.4″N 9°51′03.9″E / 44.023722°N 9.851083°E44.023722; 9.851083Coordinate: 44°01′25.4″N 9°51′03.9″E / 44.023722°N 9.851083°E44.023722; 9.851083
Arcipelago Arcipelago Spezzino
Superficie 0,006 km²
Dimensioni 0,006 km
Altitudine massima 17 m s.l.m.
Geografia politica
Stato  Italia
Regione  Liguria
Provincia  La Spezia
Comune Porto Venere
Cartografia
Isola del Tinetto
Isola del Tinetto

voci di isole d'Italia presenti su Wikipedia
 Bene protetto dall'UNESCO
 Patrimonio dell'umanità
Porto Venere, Cinque Terre, e le Isole (Palmaria, Tino e Tinetto)
(EN) Porto Venere, Cinque Terre, and the Islands (Palmaria, Tino and Tinetto)
Tipo naturalistico
Criterio C (ii)(iv)(v)
Pericolo No
Riconosciuto dal 1997
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

L’isola del Tinetto si trova nel Mar Ligure, all'estremità occidentale del Golfo della Spezia; il suo territorio fa parte del comune di Porto Venere.

Dal 1997 l'isola del Tinetto, insieme alle altre isole Palmaria e Tino, Porto Venere e alle Cinque Terre è stata inserita tra i Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il Tinetto, rispetto alle tre isole del Golfo, è quella che ha dimensioni più ridotte e che si trova più a sud, a poca distanza dal Tino. In realtà il Tinetto con i suoi circa 6000 m² di superficie è poco più di uno scoglio, privo di vegetazione arborea (sono presenti alcuni arbusti tipici della macchia mediterranea); tuttavia esso conserva tracce della presenza di comunità religiose sul suo angusto territorio. Nella parte più occidentale vi è infatti il rudere di un piccolo oratorio, risalente al VI secolo; spostandosi verso est invece si trovano i resti di un edificio più complesso, una chiesa a due navate con celle per i monaci, costruita in varie fasi sino all'XI secolo e distrutta definitivamente dai saraceni. Pochi metri a sud dell'isolotto, sulla sommità di uno scoglio semisommerso, un tempo incubo dei diportisti, è stata installata una statua della Madonna (nelle vesti di Stella Maris) alta circa due metri.

Accesso[modifica | modifica wikitesto]

A differenza del Tino, il Tinetto è accessibile ai privati cittadini, che possono ormeggiare i mezzi natanti e sostarvi nel rispetto del regolamento per la tutela marina del parco naturale regionale di Porto Venere.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Sul Tinetto è presente un rettile endemico assai raro, la Lucertola muraiola del Tinetto, una sottospecie della Podarcis muralis tinettoi.

Da diversi anni sul Tinetto è presente anche una colonia di gabbiani che diventano molto aggressivi durante il periodo delle nascite.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Arcipelago Spezzino - Golfo della Spezia
Isola Palmaria Isola del Tino Isola del Tinetto Torre Scola
Portale Isole
Portale Patrimoni dell'umanità
Portale Provincia della Spezia