Tram di Bolzano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai a: navigazione, cerca
Tram di Bolzano
Inaugurazione 1 Luglio 1909
Chiusura 24 Dicembre 1948
Gestore SAER
Città Bolzano, Laives
Tipo tranvia
Mezzi utilizzati tram a trazione elettrica
Elettrificazione 750 V
scartamento 1000 mm
Trasporto pubblico

La tranvia di Bolzano fu costruita all'inizio del XX secolo per collegare i vari paesi del circondario alla stazione ferroviaria di Bolzano e alla città.

Indice

Storia

Tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo con l'aumentare del turismo e dei commerci, a Bolzano e dintorni si sentì sempre di più la necessità di collegamenti più efficienti. Infatti, le stazioni della linea del Brennero erano spesso lontane dai centri abitati come nel caso di Laives o San Giacomo. Inoltre all'epoca Bolzano, Gries e Dodiciville erano ancora tre comuni distinti fra loro (sarebbero stati uniti solo nel 1913) e si voleva collegarli in maniera più efficiente anche perché Gries era una importante località di villeggiatura.

Nel 1907 fu costruita la Ferrovia del Renon che nella tratta iniziale da piazza Walther a Bolzano a Dodiciville fungeva anche da tram cittadino.

Nel 1909 fu inaugurata la prima linea tranviaria (Grieser Bahn) che collegava Gries a Bolzano confluendo nella ferrovia del Renon con cui condivideva l'ultimo tratto.

Il 1 gennaio 1914 fu inaugurata la linea per San Giacomo (Jakober Bahn). Il grande ritardo fu dovuto soprattutto all'opposizione della società che gestiva la linea del Brennero e che vedeva nel tram per San Giacomo un possibile concorrente.

Il 26 giugno 1931 la linea di San Giacomo fu prolungata fino a Laives.

Il 1 gennaio 1936 la gestione delle linee passo alla SAER.

Durante la II Guerra Mondiale le linee tranviarie subirono alcuni danni soprattutto nella città di Bolzano a causa dei bombardamenti.

Il 24 dicembre 1948 le linee furono chiuse. Le cause furono soprattutto il continuo deficit economico della loro gestione, la costruzione di nuovi quartieri non serviti dalle linee e il successo del trasporto su strada. Il servizio fu sostituito dagli autobus della SASA.

Tra il 2011 e il 2012 è stato proposta la ricostruzione di una linea tranviaria a Bolzano per il collegamento con l'Oltradige. A causa dei notevoli costi e nonostante il parere favorevole del comune, si è preferita un'altra soluzione consistente in una linea di bus su sede propria denominata MetroBus[1][2].

Caratteristiche

Pur condividendo parte del percorso e la rimessa, inizialmente le due linee tranviarie erano gestite da società distinte. Quindi, la società che gestiva la linea per San Giacomo pagava un affitto a quella che gestiva il tram di Gries per l'utilizzo dell'infrastruttura in comune.

La rimessa si trovava vicino a ponte Talvera, all'incrocio tra via Orazio e via Peter Mayr. Fino agli anni ottanta era ancora come deposito degli autobus, finché al suo posto non vi fu costruita la nuova sede della Banca d'Italia[3].

Percorso

Stazioni e fermate
Ferrovia del Renon da Collalbo
via Brennero
via Stazione
0,00 Stazione di Bolzano
Stazione di Bolzano (fermata sud)
0,31 piazza Walther
piazza Domenicani
ex tracciato della Ferrovia Bolzano-Merano
Isarco
Ferrovia del Brennero
Aslago
Pfarrhof
Wurzer Hof
Laives
0,50 via Rainer
0,61 via Goethe
0,82 Liceo verso Gries
0,86 Liceo verso Bolzano
1,06 ponte Talvera verso Gries
Talvera
1,18 ponte Talvera verso Bolzano
1,31 via Eisenstecken
Rimessa
1,68 Villa Viktoria
1,89 Hotel Trafojer
2,22 via Mendola
2,31 piazza Gries
2,44 via Fago verso Bolzano
2,49 via Fago verso Gries
2,76 Passeggiata Guncina verso Bolzano
2,79 Passeggiata Guncina verso Gries
2,97 Hüttlhof
3,24 via Guncina

La linea per Gries iniziava dall'odierna via Guncina, passando per piazza Gries raggiungeva il ponte sul Talvera. Il percorso però non seguiva corso Libertà che fu costruito solo negli anni '30. Dopo il ponte Talvera il tram proseguiva per il centro raggiungendo piazza Walther. Da qui condivideva la linea con la ferrovia del Renon fino a via Dodiciville, dove si staccava per terminare in via Brennero.

La seconda linea partiva da Laives e, seguendo la statale del Brennero, arrivava a Bolzano. Poco prima del colle del Virgolo, si staccava dalla strada per passare sotto la ferrovia e attraverso via Trento e ponte Loreto raggiungeva piazza dei Domenicani e piazza Walther per confluire con le altre linee. Poco prima della stazione ferroviaria di Bolzano, la linea si staccava dalle altre due per terminare poco a sud dell'entrata principale della stazione.

Traffico

Le due linee si distinguevano per la tipologia di traffico: mentre la tranvia per Laives aveva principalmente passeggeri locali e quindi un traffico più o meno costante tutto l'anno, la linea per Gries era utilizzata molto dai turisti e quindi il traffico era più incostante.

La linea per San Giacomo aveva una frequenza di 15 minuti nella parte di vicina alla città, di 30 minuti nella restante. La frequenza poteva essere raddoppiata in caso di bisogno nella tratta cittadina.

Materiale rotabile

La tranvia per San Giacomo disponeva di 5 elettromotrici costruite dalla Grazer Waggonfabrik con motori elettrici da 45 cavalli della Siemens & Schuckert. In sequito all'allungamento della linea altre 2 elettromotrici furono acquisite dal Tram di Merano.

La linea per Gries disponeva della stessa tipologia di tram anche se la potenza dei motori era più bassa: 38 cavalli.

Note

  1. ^ http://www.provinz.bz.it/lpa/285.asp?aktuelles_action=4&aktuelles_article_id=368842
  2. ^ http://www.provinz.bz.it/lpa/285.asp?_cate_id=10557&aktuelles_action=4&aktuelles_article_id=389029
  3. ^ Tengler: Die Bozner Straßenbahn. 1984, pagina 35

Bibliografia

Collegamenti

Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti
© Copyright Wikipedia authors - The articles gathered in this document are under the GFDL licence.
http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html