Václav Kadlec

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Václav Kadlec
Nazionalità  Rep. Ceca
Altezza 181 cm
Peso 72 kg
Calcio
Ruolo Attaccante
Squadra Sparta Praga
Carriera
Giovanili
1997-2008 Bohemians 1905
Squadre di club1
2008-2013Sparta Praga111 (32)
2013-2015Eintracht Francoforte25 (6)
2015Sparta Praga13 (9)
2015Eintracht Francoforte5 (0)
2015-2016Midtjylland13 (3)
2016-Sparta Praga12 (2)
Nazionale
2007  Rep. Ceca U-162 (1)
2007-2009  Rep. Ceca U-1726 (18)
2009  Rep. Ceca U-182 (0)
2009-2010  Rep. Ceca U-193 (1)
2011-2015  Rep. Ceca U-2114 (7)
2010-  Rep. Ceca16 (4)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 aprile 2017

Václav Kadlec (Praga, 20 maggio 1992) è un calciatore ceco, attaccante dello Sparta Praga e della Nazionale ceca.

È il primatista di presenze (26) e di reti (18) con la maglia della Nazionale ceca Under-17.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Ala destra, può giocare anche come prima o seconda punta, potendo svariare su tutto il fronte offensivo.[1] È abile nel tiro con entrambi i piedi.[1]

Secondo molti esperti di calcio, Kadlec è il miglior talento ceco dopo Tomáš Rosický.[2]

Il giocatore è molto apprezzato soprattutto per la sua mobilità e per il fiuto del gol.[2] Spesso è egoista in attacco, ma riesce a segnare da qualsiasi posizione offensiva.[2] Nonostante la giovane età, Kadlec non ha problemi a trovare spazio, e soprattutto, è freddo e lucido sotto porta nella maggior parte delle occasioni, infatti raramente manca il bersaglio.[2]

Nel 2010 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1989 stilata da Don Balón.[3] Nel 2012 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1991 stilata da Don Balón.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Sparta Praga[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato nelle giovanili della società praghese Bohemians 1905 per molti anni, nel 2008, a 16 anni esordisce con lo Sparta Praga - una delle squadre più forti del paese - il 25 ottobre 2008 in Sparta Praga-Příbram subentrando a pochi minuti dalla fine a Martin Zeman e sul risultato di 3-0. Dopo aver disputato alcuni incontri nella squadra riserve nella stagione 2008-2009 viene promosso titolare e date le ottime prestazioni fornite diviene presto titolare fisso nel reparto offensivo dei granata. In Champions ha finora realizzato 1 rete in 4 presenze: il 13 luglio 2010 segna l'1-0 in Liepājas Metalurgs-Sparta Praga che terminerà sul 3-0 giocando tutto l'incontro.[5]

In Europa League partecipa alla fase a gironi della competizione: gioca quasi tutto l'incontro fra Sparta e Palermo realizzando il 3-1 che chiude definitivamente l'incontro a favore dello Sparta e viene sostituito da Lukáš Třešňák.[6]

A fine anno viene premiato talento dell'anno della Repubblica Ceca nel 2010.

L'esperienze all'estero[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto 2013 il giocatore si trasferisce all'Eintracht Francoforte per una cifra intorno ai 3 milioni di euro.[7] Il 1º settembre segna all'esordio contro il Borussia Dortmund, per poi ripetersi il 14 settembre con una doppietta al Werder Brema.

Il 19 novembre 2015 il Midtjylland annuncia l'acquisto del calciatore ceco in cambio di € 2,1 milioni: Kadlec firma un quadriennale.[1]

Ritorno allo Sparta Praga[modifica | modifica wikitesto]

Dopo neanche un anno, il 1º settembre 2016, lo Sparta Praga ricompra Kadlec per 2,7 milioni di euro. Il suo terzo debutto nello Sparta è datato 10 settembre 2016, schierato subito come attaccante titolare contro il Mladá Boleslav (2-2).[8] Nonostante le 8 presenze in Europa League con il suo precedente club, il Midtjylland, Kadlec riesce a giocare la stessa edizione della competizione europea anche con i cechi: cinque giorni dopo gioca da titolare il primo incontro della fase a gironi contro il Southampton perso 3-0.[9] Segna il suo primo gol stagionale il 19 settembre successivo, in casa dello Fastav Zlín (1-1).[10]

Il 29 settembre seguente si rende decisivo nella seconda sfida della fase a gironi di Europa League, firmando una doppietta nel successo casalingo ottenuto a sorpresa contro l'Inter nel 3-1 finale.[11]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a giocare nelle nazionali minori dove trova ottime prestazioni realizzando, tra Under-16 ed Under-19, 20 reti su 33 presenze. Si è reso più volte decisivo per le sorti della sua nazionale grazie al suo rendimento costante nell'Under-17 segnando 9 reti in 11 incontri.[2]

A 18 anni passa in Nazionale maggiore dove, il 12 ottobre 2010 esordisce nel girone di qualificazione agli Europei 2012 contro il Liechtenstein realizzando la rete del 2-0 che chiude la partita; verrà sostituito nel secondo tempo al posto di Roman Bednář.[12]

Il 10 agosto 2011 realizza una tripletta contro l'Andorra (8-0), partita valida per le qualificazioni agli Europei.[13][14]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Le statistiche sono aggiornate al 4 settembre 2016.

Club Stagione Campionato Coppa Super Coppa Europa Totale
Presenze Goal Presenze Goal Presenze Goal Presenze Goal Presenze Goal
Sparta Praga 2008–09 12 2 3 1 - - 0 0 15 3
2009–10 29 6 5 2 - - 9 0 43 8
2010–11 25 4 1 0 1 0 11 3 38 7
2011–12 14 3 4 2 - - 4 0 22 5
2012–13 26 14 4 2 - - 10 4 40 20
2013–14 5 3 0 0 - - 2 0 7 3
Eintracht Francoforte 2013–14 21 5 3 1 - - 5 2 29 8
2014–15 4 1 1 1 - - - - 5 2
totale Eintracht Francoforte 25 6 4 2 - - 5 2 34 10
Sparta Praga 2014–15 13 9 1 1 - - - - 14 10
Totale Sparta Praga 124 41 18 8 1 0 36 7 179 56
Totale Carriera 149 47 22 10 1 0 41 9 213 66

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Sparta Praga: 2009-2010

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Talento dell'anno: 1
2010

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (DA) FC Midtjylland henter Kadlec, in Fcm.dk, 19 novembre 2015. URL consultato il 18 gennaio 2016.
  2. ^ a b c d e Sky Sports Scout - Vaclav Kadlec, in skysports.com. URL consultato il 3 marzo 2011.
  3. ^ (EN) Don Balon’s list of the 100 best young players in the world, thespoiler.co.uk, 2 novembre 2010. URL consultato il 22 novembre 2011.
  4. ^ 101 prospetti per il futuro. Ecco la lista di Don Balon, Tuttomercatoweb.com, 13 novembre 2012. URL consultato il 13 novembre 2012.
  5. ^ (EN) Sparta surge ahead of Metalurgs, in uefa.com, 13 luglio 2010. URL consultato l'8 dicembre 2010.
  6. ^ (EN) Vibrant Sparta edge out Palermo, in uefa.com, 16 settembre 2010. URL consultato l'8 dicembre 2010.
  7. ^ Kadlec dallo Sparta all'Eintracht, uefa.com, 18 agosto 2013. URL consultato il 18 agosto 2013.
  8. ^ Sparta Praga 2-2 Mlada Boleslav, soccerway.com, 10 settembre 2016. URL consultato il 30 settembre 2016.
  9. ^ (EN) Southampton 3-0 Sparta Prague, in BBC, 15 settembre 2016. URL consultato il 30 settembre 2016.
  10. ^ Zlin 1-1 Sparta Praga, soccerway.com, 19 settembre 2016. URL consultato il 30 settembre 2016.
  11. ^ Andrea Sorrentino, Un inferno senza fine per l'Inter da 330 milioni la nuova rivoluzione non ha scacciato la crisi, in la Repubblica, 30 settembre 2016, p. 48.
  12. ^ (EN) Czechs take the points in Vaduz, in uefa.com, 12 ottobre 2010. URL consultato l'8 dicembre 2010.
  13. ^ (EN) Czech Republic U21 8-0 Andorra U21 Soccerway.com
  14. ^ (EN) Kadlec hits three as Czech Republic unpick Andorra, in uefa.com, 10 agosto 2011. URL consultato il 10 agosto 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Portale Biografie
Portale Calcio