Wellerismi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Il personaggio Sam Weller raffigurato da Kyd (Joseph Clayton Clarke), 1889. Sam Weller è un personaggio del romanzo di Charles Dickens, Il Circolo Picwick, il termine "wellerismo" deriva proprio dal cognome di questo personaggio e di suo padre, Tony Weller.

Raccolta di wellerismi.

Wellerismi[modifica]

  • Come dice Freud, "Chi cita, ha bisogno di fare sesso". (Rat-Man)
  • Come dice Godzilla a Mothra: conosco un posticino da mangiare. (Vizio di forma)
  • Come diceva sempre il mio sergente istruttore: "È una guerra già persa." (I segreti di Twin Peaks)
  • Come disse il pesce infarinato, sono fritto. (Zucchero)
  • Come disse il vecchio capitano Achab: voglio lanciare il mio arpione! (Roswell Conspiracies)
  • Come disse la marchesa camminando sugli specchi, | me la vedo nera. (Zucchero)
  • Come disse la moglie di Matusalemme dopo una scopata: "Ce la fai a ripetere?" (Snatch - Lo strappo)
  • Come disse lo scorpione alla fanciulla morente: "Sapevi che sono velenoso quando mi hai raccolto." (Stephen King)
  • Come disse Michael Jackson, cercherò di essere più chiaro. (Fiorello)
  • Concetto terra terra, come disse Colombo. (Alessandro Bergonzoni)
  • "La lepre ama la polenta". Lo dice il cuoco. (Stanisław Jerzy Lec)
  • La matematica non è un pignone, come diceva Coppi... (Renato Pozzetto)
  • "Mary! Staremo a vedere", disse il cieco Hugh. (John Heywood)
  • Non è bello quello che è bello, disse il rospo alla rospa, ma è bello quello che piace. (Bruno Munari)
  • Non tutti i giorni ci si può svegliare ridendo, come diceva quel tale in coma. (Giovanni Arpino)
  • "Non sono certo il primo arrivato, io!" come disse il giovanotto presuntuoso che, invitato a colazione in villa, arrivò quando già tutti erano a tavola da un buon quarto d'ora. (Alphonse Allais)
  • "Ogni bella cosa ha il suo lato brutto", come disse quello lì che gli morì la suocera, però dovette pagare il funerale. (Io, mammeta e tu)
  • Perché ogni medaglia ha il suo rovescio, come disse quell'uomo a cui presentarono le spese del funerale della suocera. (Jerome K. Jerome)
  • "Quando si imbocca una strada, si va fino in fundo", come diceva mio nonno, prima che sparisse in una tonnara. (La lunga notte dell'investigatore Merlo)

Roberto Benigni[modifica]

  • "E il grosso è fatto", disse la mamma di Ferrara quando partorì.
  • "Io prendo il largo", come disse la moglie di Giuliano Ferrara quando lo sposò.
  • Non ce la fo più, come disse quello che fece la popò in mezzo all'ortiche.
  • «Non ho più il fisico», come disse la mamma di Galileo Galilei quando il figlio se ne andò di casa.
  • «Tutto grasso che cola», come dice Ferrara quando suda.

Charles Dickens[modifica]

  • Addoloratissimo di recare un qualunque disturbo, signora, come disse il brigante alla vecchia signora quando la mise sul fuoco. (Sam Weller)
  • All'età mia, sarà un gran colpo, questo è certo; ma io son duro parecchio, questo è che mi consola, come disse il vecchio tacchino quando il pollaiolo gli disse che temeva di dovergli tirare il collo per portarlo al mercato. (Tony Weller)
  • Che poi valga la pena di passar tanti guai per imparar così poco, come disse il ragazzo quando fu arrivato in fondo all'alfabeto. (Tony Weller)
  • Doveva esser così, e così è stato, come disse la vecchia signora dopo che si fu sposato il servitore. (Sam Weller)
  • Io non son troppo abituato a cantare senza lo strumento: ma tutto pel quieto vivere, come disse il marinaio quando fu nominato custode della lanterna del molo. (Sam Weller)
  • Non c'è nulla di così rinfrescante come il sonno, come disse la fantesca prima di sorbirsi il guscio d'ovo pieno di laudano. (Sam Weller)
  • Non ci badate; tutto pel mio meglio, come disse lo scolare pentito quando gli dettero il cavallo. (Tony Weller)
  • Oramai è passata e non c'è più che fare, e questa è una consolazione, come dicono sempre in Turchia, quando tagliano la testa ad uno per un altro. (Sam Weller)
  • Penso che il pover'uomo è vittima della connubiabilità, come disse il cappellano privato di Barba Blù con una lagrima pietosa quando andò a vederlo atterrare. (Sam Weller)
  • Prima gli affari, e i piaceri dopo, come disse il re Riccardo terzo quando ammazzò quell'altro re nella Torre, prima di strangolare i bambini. (Sam Weller)
  • Sicché colgo l'occasione di questo giorno, Maria mia cara, come disse cuel tal debitore che usciva soltanto le domeniche. (Sam Weller)

Proverbi italiani[modifica]

  • "I miei datteri sono più dolci", dice il vischio che cresce sulla palma.
  • Sette in un colpo! disse quel sarto che aveva ammazzato sette mosche.

Bolognesi[modifica]

  • Anche questa è fatta disse quello che cavò gli occhi alla moglie.[1]
  • Come disse colui che ferrava le oche: e' ci sarà da fare.[1]
  • Come disse la volpe all'uva: lasciala stare, che è acerba.[1]

Caggianesi[modifica]

  • Domani, domani... dice la cornacchia.[2]
  • Disse il maiale all'asino: manteniamoci puliti![3]
  • Disse il Tempo agli uomini: Ho fretta, me ne vado.[3]
  • Disse la morte: se tu vai a Catania, io verrò a Catania.[3]
  • È uno – disse colui che cecò un occhio alla moglie.[3]

Napoletani[modifica]

  • Disse il pappagallo: chi vuole vivere felice vede ciò che va male e non lo deve dire.[4]
  • Disse il riccio al serpente dopo che era entrato nel suo covo: ora che stai stretto, esci fuori.[4]
  • Disse la suora di Sant'Anna: sopra le vesti non fa danno. Disse (rispose) la monaca di Santa Rosa: sotto le vesti fa qualcosa![4]
  • Disse lo scarafaggio: può anche piovere inchiostro: più nero di quello che sono non posso diventare.[4]
  • Io sono di poche parole: bofonchiò il pappagallo.[4]
  • Va' piano perché vado di fretta – disse monsignore al cocchiere.[4]
  • Vedi di camminare diritto disse il granchio alla figlia.[4]

Tarantini[modifica]

  • Disse la gazza: "che brutta arte è il lavoro".[5]
  • Disse la mosca sopra le corna del bue: "ariamo!"[5]
  • Disse la volpe alla lepre: "chi fa del bene deve essere ucciso".[5]
  • "Dove hai passato l'estate, passa l'inverno", disse la formica alla cicala.[5]
  • Fatti più là, che ora mi sporchi", disse la caldaia al tegame [di terracotta].[5]
  • "La vita è un'affacciata ad una finestra", disse la vecchia.[5]

Note[modifica]

  1. a b c Proverbio proposto nella traduzione in lingua italiana, l'originale in dialetto è presente nella voce apposita.
  2. Nell'originale in dialetto: «Crài, crài... rèc' la curnàcchia.» Questo detto fa riferimento al verso della cornacchia che somiglia al caggianese «crài» (domani).
  3. a b c d Proverbio proposto nella traduzione in lingua italiana, l'originale in dialetto è presente nella voce apposita.
  4. a b c d e f g Proverbio proposto nella traduzione in lingua italiana, l'originale in dialetto è presente nella voce apposita.
  5. a b c d e f Proverbio proposto nella traduzione in lingua italiana, l'originale in dialetto è presente nella voce apposita.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]

  • Wikipedia contiene una voce riguardante il wellerismo
  • Wikizionario contiene il lemma di dizionario «wellerismo»