drago

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.
Jump to navigation Jump to search


Italiano[modifica]

Sostantivo

drago  ( approfondimento) m sing (pl: draghi)

  1. (mitologia) creatura favolosa, di solito rappresentata come una gigantesca lucertola alata sputafuoco, che simboleggia spesso il male
  2. (senso figurato) persona che possiede qualità eccezionali in qualcosa
  3. (araldica) figura araldica chimerica rappresentata, di norma, alato e con le fauci aperte, le zampe anteriori possono essere sia d'aquila che di leone, il corpo è di rettile , come la coda, e le zampe posteriori, se presenti, sono di leone

Sillabazione[modifica]

drà | go

Pronuncia[modifica]

IPA: /'drago/

Etimologia / Derivazione[modifica]

dal greco δράκων (dràkon), probabilmente derivato di δέρκομαι, guardare, perché si credeva che questo mostro paralizzasse con lo sguardo

Citazione[modifica]

«Ogni drago genera un S. Giorgio che lo uccide »

Sinonimi[modifica]

Termini correlati[modifica]

Traduzione

Vedi le traduzioni
  • spagnolo: dragón m
  • svedese: drake c (1)
  • Thai: มังกร (munggorn)
  • Template:tu: ejderha, ejder
  • urdu: اژدہا (eždeha)
  • Vietnamese: rồng
  • Welsh: draig f


Note / Riferimenti[modifica]

Altri progetti[modifica]

  • Wikiquote contiene citazioni di o su drago
  • Wikipedia contiene una voce riguardante drago
  • Commons contiene immagini o altri file su drago
  • Wikipedia contiene una voce riguardante drago (araldica)