jobs act

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.
Jump to navigation Jump to search

Inglese[modifica]

Locuzione nominale

jobs act

  1. riforma del lavoro

Italiano[modifica]

Locuzione nominale

jobs act  ( approfondimento)

  1. (forestierismo) (neologismo) (politica) (diritto) riforma del lavoro, specie quella proposta in Italia nella seconda metà degli anni dieci dal premier Matteo Renzi, che prevede l'introduzione di un contratto unico a tutele crescenti, la creazione di un'agenzia nazionale per l'impiego, l'assegno universale di disoccupazione, la semplificazione delle regole lavorative esistenti e la riforma della rappresentanza sindacale

Sillabazione[modifica]

Lemma non sillababile

Pronuncia[modifica]

Etimologia / Derivazione[modifica]

Letteralmente riforma del lavoro; l'espressione risale ad una precedente riforma simile, attuata negli Stati Uniti dal presidente Barack Obama, col fine di promuovere la creazione e lo sviluppo di aziende di elettronica

Traduzione

Vedi le traduzioni

Note / Riferimenti[modifica]

Altri progetti[modifica]

  • Wikipedia contiene una voce riguardante jobs act