ladro

Da Wikizionario, il dizionario a contenuto aperto.
Jump to navigation Jump to search

Italiano[modifica]

Aggettivo

ladro

  1. riferimento a chi ruba ovvero chi commette uno o più furti e/o frodi
    Vergognati, ladro!
  2. nei giochi o nello sport, in riferimento a chi ottiene o ha ottenuto risultati barando, tramite favoritismi o altre scorrettezze
    Ladri! Ridateci la coppa!
  3. (spregiativo) usato per indicare un negoziante o commerciante coi prezzi elevati

Sostantivo

ladro  ( approfondimento) m sing

   singolare   plurale 
 maschile    ladro     ladri  
 femminile    ladra     ladre  
  1. (diritto) chi compie furti o ruba
  2. (spregiativo) negoziante o commerciante coi prezzi elevati

Sillabazione[modifica]

là | dro

Pronuncia[modifica]

IPA: /'la dro/

Etimologia / Derivazione[modifica]

dal latino latro

Citazione[modifica]

«Quando si ha una cosa, questa può essere portata via. [...] Ma quando si dà una cosa, questa è data. Nessun ladro può prendertela »

Sinonimi[modifica]

Contrari[modifica]

Parole derivate[modifica]

  • ladreria, ladresco, latrocinio, baby-ladro

Termini correlati[modifica]

Alterati[modifica]

  • (accrescitivo) ladrone
  • (diminutivo)ladroncello, ladruncolo (coll'accezione di bandito di scarsa capacità o pericolosità)

Proverbi e modi di dire[modifica]

  • al ladro! : esclamazione tipica per segnalare la presenza di un ladro
  • che ladri! : si dice di fronte a un prezzo inaspettatamente alto trovato in un negozio o in un locale di ristorazione, o più in generale con qualsiasi prezzo o tariffa eccessivi
  • ladro di polli : usata anche in senso generico per indicare un delinquente di poco conto
  • piove, governo ladro! questa frase è usata come parodia dell'abitudine che hanno molti di attribuire ogni male al governo, includendo tra questi anche la pioggia
  • vergognarsi come un ladro : si dice quando si prova una vergogna particolarmente intensa

Traduzione

Vedi le traduzioni

Note / Riferimenti[modifica]