Risultati 1 - 10 su circa 10 per  Wikipedia / Polcenigo  / Wikipedia    (1834145 articoli)

Polcenigo print that page(0 KM)

Polcenigo_Livenza

Nel territorio sono presenti: Il Palù di Livenza, ampia area paludosa di interesse archeologico e naturalistico. Il Palù di Livenza è uno dei 111 siti palafitticoli preistorici attorno alle Alpi dichiarati patrimonio dell'umanità e protetti dall' UNESCO dal 2011 [6] Le sorgenti della

Castello di Polcenigo print that page(0 KM)

Castello_di_Polcenigo_01

Il castello di Polcenigo è una villa veneta di Polcenigo ( provincia di Pordenone ), costruita nella seconda metà del Settecento sui resti di un fortilizio medievale. Si colloca sull'altura detta colle del Castello, dominando il paese da nord. Indice 1 Storia 2 Descrizione

Sorgente del Gorgazzo print that page(0 KM)

Gorgazzo

La sorgente del Gorgazzo (conosciuta anche con il nome dialettale di " Al bus ") è una grotta subacquea dove ha origine l'omonimo torrente, affluente del fiume Livenza . La sorgente valchiusana è situata nei pressi di Polcenigo ( Pordenone ). Il nome deriva dal friulano gorc che significa

Budoia print that page(4 KM)

Budoia_-_Chiesa_di_S._Andrea_-_Foto_di_Paolo_Steffan

Il comune si trova nella zona collinare ai piedi del massiccio del Monte Cavallo. È attraversato dal torrente Artugna che è un affluente del fiume Livenza . Toponimo [ modifica | modifica wikitesto ] "Budoia" deriva dal latino betulla , in virtù della diffusione di tale pianta nei boschi

Stazione di Budoia-Polcenigo print that page(4 KM)

Stazione_di_Budoja-Polcenigo

La stazione di Budoia-Polcenigo è una stazione ferroviaria posta al km 10+419 della ferrovia Sacile-Pinzano a servizio dei comuni di Budoia e di Polcenigo , in provincia di Pordenone ( Friuli-Venezia Giulia ). Storia [ modifica | modifica wikitesto ] La stazione venne inaugurata il

Dardago print that page(4 KM)

PanoramaDardago

Il paese si trova in una zona collinare, ad una altitudine cha varia dai 180 ai 220 m.l.m. A nord-ovest di esso si innalzano le Prealpi Friulane di cui la cima più alta è il Monte Cavallo (Cima Manera) m. 2252. Il paese lambito da un torrente di nome Artugna che nasce ad un'altitudine di

Ronche print that page(7 KM)

Dal XIV secolo fino al 1957 ha ospitato una fornace per la produzione di mattoni in laterizio delle dimensioni di un vero stabilimento industriale. Luoghi d'interesse [ modifica | modifica wikitesto ] Chiesa del Santissimo Redentore, costruita per volere della famiglia Bertoja. Consacrata

wikipedia.org | 2017/5/24 0:17:08

Castello di Caneva print that page(8 KM)

Castello_Caneva_01

Il castello medievale di Caneva , secondo alcuni studiosi, è stato edificato nei pressi di una precedente torre di avvistamento romana, costruzione comune nei colli pedemontani del Veneto e del Friuli , derivata a sua volta forse da un castelliere paleo-veneto . Probabilmente il colle su

Val Bona print that page(8 KM)

Val_Bona,_storica

Il villaggio sorse ai primi dell' Ottocento con l'arrivo di Girolamo Azzalini di Roana , seguito poco dopo dai fratelli Giobatta e Pietro. Pare che il figlio di quest'ultimo, Carlo, fosse stato il primo nato di Val Bona, nel 1809 . Nel 1850 la comunità locale accolse un altro cimbro roanese

San Giovanni del Tempio print that page(8 KM)

La chiesa del paese fu costruita nel 1931 in seguito allo smembramento territoriale della parrocchia di S. Nicolò di Sacile. Filiale di Sacile e parrocchia dal 15 maggio 1931. Qui anticamente esisteva il castello detto di S. Leonardo del "Camol". Durante la dominazione longobarda ospitava

wikipedia.org | 2017/9/19 18:53:48