-

Risultati 1 - 10 su circa 55 per  Wikipedia / Cairo egitto egypt sepoltura / Wikipedia    (1834145 articoli)

Storia dell'antico Egitto print that page

All_Gizah_Pyramids

La storia dell’Antico Egitto (o Storia egizia), ovvero della civiltà dell’Africa settentrionale sviluppatasi lungo le rive del fiume Nilo a partire dalle cateratte , a sud ed al confine con l’attuale Sudan) [N 1] , alla foce, a delta , nel Mar Mediterraneo , per un’estensione complessiva

Valle dei Re print that page

Luxor,_Tal_der_K%C3%B6nige_(1995,_860x605)

La cosiddetta Valle dei Re è un'area geografica dell' Egitto , di rilevante importanza archeologica , situata nei pressi dell'antica Tebe ( Waset , o Uaset , per gli egizi), l'odierna Luxor , il cui accesso è a meno di 3 km dalla riva occidentale del Nilo [2] . Per circa 500 anni, a partire

Cittadella del Cairo print that page

Flickr_-_HuTect_ShOts_-_Citadel_of_Salah_El.Din_and_Masjid_Muhammad_Ali_%D9%82%D9%84%D8%B9%D8%A9_%D8%B5%D9%84%D8%A7%D8%AD_%D8%A7%D9%84%D8%AF%D9%8A%D9%86_%D8%A7%D9%84%D8%A3%D9%8A%D9%88%D8%A8%D9%8A_%D9%88%D9%85%D8%B3%D8%AC%D8%AF_%D9%85%D8%AD%D9%85%D8%AF_%D8%B9%D9%84%D9%8A_-_Cairo_-_Egypt_-_17_04_2010_(4)

La Cittadella di Saladino (in arabo : قلعة صلاح الدين ‎, Qalʿat Ṣalāḥ al-Dīn ) è una fortificazione del Cairo , in Egitto . Il sito, parte della collina del Muqaṭṭam, vicina al centro del Cairo , era un tempo famoso per la fresca brezza e per la superba visione

Makuria print that page

Old_Nubian_manuscript

Alla fine del VI secolo il regno si convertì al Cristianesimo della chiesa ortodossa copta , ma nel 641 l'Egitto venne conquistato dall' Islam e la Nubia venne tagliata fuori dal resto della cristianità, anche se ad essa passò il compito di rappresentare politicamente il Patriarca copto

Intef print that page

Stele_Intef_CG20009_Maspero

personaggio a cui re Sesostri I della XII dinastia dedicò una statua in postura da scriba Cairo CG 42005), la cui iscrizione recita: "Realizzata dal Re dell'Alto e Basso Egitto Kheperkara come monumento per suo padre, il principe Intef il Grande [...] nato da Iku" . [3] Intef fu anche

TT127 print that page

TT127

fine del regno di Hatshepsut e l'ultimazione sotto quello del suo successore Thutmosi III . La sepoltura venne riutilizzata in periodo ramesside , da Piay che era forse figlio, o più verosimilmente discendente, di Senemiah [N 9] . Benché il nome di Piay sia sempre accompagnato dall'epiteto

TT181 print that page

TT181

l'epoca, dovettero occupare un posto di prestigio nella gerarchia di Corte tanto da meritare la sepoltura nei pressi di Deir el-Bahari . Gli studiosi si sono posti il quesito del perché i due abbiano condiviso una stessa sepoltura giacché una tale usanza non era usuale e deve perciò ritenersi

TT196 print that page

TT195_196_406

sud del lungo corridoio su cui pure si aprono gli accessi alle tombe TT194 e TT189 [N 7] Alla sepoltura si accedeva dalla TT189 ; planimetricamente, si presenta alquanto articolata con l'ingresso originale che si apriva nel lato est e che immetteva in una sala oblunga con quattro camere

TT233 print that page

TT233_FP

Kampp 183" [N 11] [18] che, da frammenti testuali rinvenuti all'ingresso, si suppone fosse la sepoltura di Amenhotep-Huy; questa presenta la struttura tipica a "T" rovesciata delle sepolture della XVIII dinastia tanto da far ritenere che si sia trattato di un riuso [19] . Di riuso, risalenti

TT100 print that page

TT100

che Rekhmira non sia mai stato sepolto in questa che doveva perciò essere solo la cappella della sepoltura , sepoltura che, ad oggi, non risulta essere stata ancora scoperta [N 14] . Un nuovo intervento ai danni delle pitture parietali avvenne circa 100 anni dopo durante il regno di Amenhotep