Portalesclose
-

Risultati 1 - 10 su circa 88 per  Wikipedia / Cargeghe sardegna / Wikipedia    (1834145 articoli)

Cargeghe print that page

Veduta_di_Cargeghe_in_primavera

Gli stanziamenti umani nel territorio di Cargeghe in epoca preistorica sono documentati dalla presenza di alcuni nuraghi quali Cherchizzos e Santa Maria, inoltre avanzi di un nuraghe sono visibili nel centro storico del paese, come tramandato anche da una fonte parrocchiale ottocentesca

Torralba (Italia) print that page

Torralba,_panorama_(02)

dubbio il complesso nuragico di nuraghe Santu Antine , uno dei più grandi e meglio conservati della Sardegna , con la torre centrale alta 17 metri. Il centro abitato di Torralba è menzionato per la prima volta in documento storico datato intorno al 1064 - 65 . Il paese nel medioevo apparteneva

Usini print that page

Usini,_panorama_(02)

stradali che nella viabilità dell'antica Roma costituivano deviazioni dell'arteria principale della Sardegna , la Caralibus – Turrem, la strada romana che partendo da Turris Lybissonis (l'attuale Porto Torres ) attraversava longitudinalmente la Sardegna conducendo a “Carales” (oggi

Ollolai print that page

Panoramaa

esserne il centro più importante) praticavano ancora il paganesimo , mentre nelle pianure della Sardegna il Cristianesimo si era rapidamente imposto ( IV secolo ). L'imperatore bizantino Maurizio , comprendendo che il dominio non sarebbe mai stato completo fino a che i Barbaricini fossero

Gallura print that page

Capo_di_testa

La Gallura ( Gaddùra / ga'ɖːura / in gallurese , Caddùra in sardo ) è una subregione storica e geografica della Sardegna . Comprende la parte nord-orientale dell'isola, dal fiume Coghinas che la delimita a ovest, passando poi per il massiccio del Limbara , che ne delimita la parte

Banari print that page

Banari,_panorama_(04)

Il toponimo Banari potrebbe derivare etimologicamente dal nome della popolazione nuragica dei Balari . Storia [ modifica | modifica wikitesto ] Il territorio fu abitato fin dal Neolitico , come testimoniano antiche strutture sepolcrali ( Domus de Janas ) risalenti al 1800 - 1500 a.C.

Giave print that page

Giave_-_Panorama_(03)

Il comune fa parte della Comunità montana del Logudoro e della Regione Agraria numero 6 - Colline del Meilogu. Conta 289 nuclei familiari e 496 abitazioni [ senza fonte ] , ed è dotato di una fermata ferroviaria a valle, dove è presente un piccolo insediamento industriale. Indice 1

Berchidda print that page

Berchidda_-_Panorama_(02)

villa passarono ai Doria e tramite questi al giudicato di Arborea . All'arrivo degli aragonesi in Sardegna la villa e il castello passarono più volte dagli aragonesi agli arborensi, per diventare una roccaforte arborense contro gli aragonesi. Alla sconfitta del giudicato (circa nel 1420

Bonorva print that page

Bonorva_-_Panorama_(01)

Denominata da Giovanni Spano la Siena sarda, per la purezza della Lingua sarda logudorese che viene parlata nel paese. Indice 1 Geografia fisica 1.1 Territorio 2 Storia 2.1 Preistoria 2.2 Epoca romana 2.3 Medioevo 3 Monumenti e luoghi d'interesse 3.1 Architetture

Tula (Italia) print that page

Tula_-_Panorama_(01)

In località Sa Turrina Manna è sito un parco eolico gestito dell' Enel con 68 aerogeneratori per una capacità di 60+23,80   M W . Indice 1 Storia 2 Monumenti e luoghi d'interesse 2.1 Architetture religiose 3 Società 3.1 Evoluzione demografica 3.2 Etnie e minoranze