-

Risultati 1 - 10 su circa 69 per  Wikipedia / Epicentro malesia collaudatore indietro / Wikipedia    (10867 articoli)

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Unione sovietica-92 print that page

Mi-24

L'esperienza fondamentale per l'impiego degli elicotteri militari è un conflitto prolungato e a bassa intensità, magari con punte particolarmente virulente che servono per 'testare' le capacità di combattere anche in situazioni difficili e intense. Questo accadde agli Americani in Vietnam

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Canada print that page

Canadian_AVGP_obstacle_course

Pur essendo uno dei più grandi Paesi del mondo, il Canada è quasi una nazione artica, con un clima freddo, foreste enormi e una popolazione di circa un decimo rispetto a quella degli USA, i dirimpettai di sempre. Le forze armate canadesi sono poco sviluppate, situazione che si è verificata

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Guerre Arabo-israeliane print that page

internazionale. Tra i volontari c'erano anche Beurling, il grande asso canadese, e Slick Goodblin, un collaudatore americano parimenti noto. In zona c'era solo la Royal Egyptian Air Force con una forza ade

wikibooks.org | 2015/7/9 14:38:40

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Italia: Marina SSK e seconda linea print that page

All'inizio degli anni '70 la US Navy cedette alla Marina Militare due sommergibili di classe 'Tang': USS Trigger SS 564 e USS Harder SS 568 che ribattezzati rispettivamente Piomarta e Romei prestarono servizio fino alla seconda metà degli anni '80, costituendo la Classe Piomarta. I sommergibili

wikibooks.org | 2018/8/4 0:38:39

Colico/Personalità legate a Colico print that page

MonteLegnone

Un prodotto della scuola lecchese di canottaggio, quella della Moto Guzzi, nel 1955 partecipa ai campionati italiani di iole. Nel 1956 apre la stagione con il terzo posto ai campionati europei di Bled, quindi con Trincavelli, Vanzin, Alberto Winkler e Stefanoni vince le Olimpiadi a Melbourne

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Svezia-2 print that page

J29F_%27Yellow_F%27_(Zeltweg_-_Hangar_8)

La Svezia, come anche la Francia, ha mantenuto fino ad oggi la sua indipendenza nella progettazione dei suoi caccia tattici. A differenza dei Francesi, tuttavia, non ha potuto anche diventare indipendente per la progettazione integrale di armi, motori e sensori, ma anche così è il miglior

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Malaysia print that page

FA-18_Hornet_breaking_sound_barrier_(7_July_1999)

Shortland, SB401. Questi i corazzati, tutti leggeri e non senza ragione, date le caratteristiche della Malesia . La componente importante dell'esercito malese era forse, sopratutto l'artiglieria. Data la necessità di equipaggiamenti 'leggeri' non mancavano 114 obici someggiabili Mod. 56, e

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Olanda-2 print that page

E' senz'altro interessante rivedere come il Ministero della Difesa olandese fosse interessato a cambiare la sua capacità militare alla fine della Guerra Fredda. In base al Libro Bianco della Difesa del 1991 v'era la volontà di mantenere unita la NATO, con appoggio anche alle missioni multinazionali

wikibooks.org | 2018/3/24 17:14:42

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Singapore print that page

Satellite_image_of_Singapore_(Landsat_7)_-_20000428

Questo mini-stato è protagonista di uno dei più notevoli esempi di come le dimensioni territoriali contino relativamente quando si tratta di costruire una forza armata supportata da una ricca economia e una popolazione ragionevolmente numerosa. Nel tempo, Singapore, ex-colonia britannica

Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Italia: Aeronautica 3 print that page

Italian_G-91T

L' Aerfer Ariete era un prototipo di aereo da caccia progettato dall'Ing. Sergio Stefanutti , eccellente anche se dimenticato esperto in disegni di notevole finezza aerodinamica (era il 'papà' di apparecchi come l'S.7 e l'SS.4); esso era l'evoluzione di una serie di prototipi che però non