-

Risultati 1 - 10 su circa 33 per  Wikipedia / Il Corriere della Sera dimissioni / Wikipedia    (1833985 articoli)

Corriere della Sera print that page

Corriere_5_marzo_1876

Il Corriere della Sera è uno storico quotidiano italiano, fondato a Milano nel 1876 . Pubblicato da RCS MediaGroup , è il primo quotidiano italiano per diffusione [5] e per lettorato [8] . Il suo slogan è: «La libertà delle idee». Indice 1 Storia 1.1 Dalle origini al 1900

Giuliano Ferrara print that pageTimeline of Giuliano Ferrara

Giuliano_Ferrara

È stato europarlamentare del PSI (1989-94) e poi Ministro per i rapporti con il Parlamento del primo Governo Berlusconi (1994-95). È fondatore (1996) ed è stato direttore del quotidiano Il Foglio (fino al 27 gennaio 2015 , quando dal 28 gennaio la direzione è passata a Claudio Cerasa

Ferruccio de Bortoli print that page

Ferruccio_De_Bortoli_-_Festival_Economia_2013

Milano . La sua carriera giornalistica inizia nel 1973 , quando viene assunto come praticante al Corriere dei ragazzi . Lavora successivamente per il Corriere d'Informazione (pomeridiano del Corriere ), il Corriere della Sera e L'Europeo . Nel 1986 è nominato caporedattore al Sole

Renato Brunetta print that pageTimeline of Renato Brunetta

Renato_Brunetta_2011

CAPOGRUPPO di Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente alla Camera dei deputati Sito istituzionale Dati generali Partito politico Forza Italia (dal 2013) Precedenti : PSI (1983-1994) FI (1994-2009) PdL (2009-2013) Tendenza politica Liberalsocialista

Renzo Bossi print that page

suo " delfino ". [1] Indice 1 Biografia 1.1 Carriera politica 1.1.1 Lo scandalo e le dimissioni 2 Procedimenti giudiziari 2.1 Appropriazione indebita 2.2 La laurea in Albania 2.3 Offese al capo dello stato 3 Note 4 Voci correlate 5 Altri progetti 6 Collegamenti

wikipedia.org | 2018/9/27 9:42:08

Silvio Berlusconi print that pageTimeline of Silvio Berlusconi

Silvio_Berlusconi_2018

Nell'ottobre dello stesso anno entra in politica lanciando il partito politico di centro-destra Forza Italia , [11] strutturatosi nel gennaio successivo, [12] confluito nel 2008 ne Il Popolo della Libertà [13] e poi rifondato nel 2013, segnando la vita politica italiana dalla metà

Antonio Di Pietro print that pageTimeline of Antonio Di Pietro

Antonio_Di_Pietro_Siena_2010

1.2 Malattia 2 Carriera in magistratura 2.1 Il pool di Mani Pulite e Tangentopoli 2.2 Dimissioni dalla magistratura 3 Carriera politica 3.1 Prima chiamata in politica 3.2 Ministro dei Lavori pubblici nel Governo Prodi I 3.3 Elezione al Senato e al Parlamento Europeo 3

Francesco Cossiga print that pageTimeline of Francesco Cossiga

Cossiga_Francesco

conferito l'incarico a cinque Presidenti del Consiglio : Bettino Craxi (del quale ha respinto le dimissioni di cortesia presentate nel 1985 ), Amintore Fanfani ( 1987 ), Giovanni Goria ( 1987 - 1988 ), Ciriaco De Mita ( 1988 - 1989 ) e Giulio Andreotti ( 1989 - 1992 ) [4] . Ha nominato

Federica Guidi print that page

Federica_Guidi

inserimento dell'emendamento. Federica Guidi, travolta dallo scandalo, annuncia il giorno stesso le dimissioni dall'incarico di ministro [13] [14] , che sono accettate il 5 aprile. [15] In seguito alle dimissioni , la guida del Ministero dello Sviluppo Economico è affidata ad interim al

Maffio Maffii print that page

Il_Regno

belliche, scrivendo una serie di articoli che furono in seguito raccolti e pubblicati [1] . Dopo le dimissioni di Cesare Rossi , a seguito delle vicende del rapimento e uccisione di Giacomo Matteotti , nel 1924 Maffii lo sostituì alla direzione dell'Ufficio stampa della Presidenza del Consiglio