-

Risultati 1 - 10 su circa 113 per  Wikipedia / Incendio basil / Wikipedia    (1834145 articoli)

Santa Maria di Sala print that page

Villa_Farsetti_(Santa_Maria_di_Sala)

Il capoluogo comunale sorge lungo l'antica Via Miranese , storica arteria di collegamento tra Mestre e Padova (denominata localmente "via Cavin di Sala"). Nel centro storico di S. Maria di Sala, presso la cosiddetta "curva Beccante", la provinciale Miranese (SP 32) confluisce, senza soluzione

Acciano print that page

Acciano_08_(RaBoe)

Circondata dal verde dei boschi di quercia, Acciano è arroccato su uno sperone di roccia tra i monti Bufame e Pietre Fitte dal quale si gode una bellissima vista delle creste rocciose del Sirente . I ripidi pendii che delimitano il paese incorniciano la valle nella quale scorre il fiume Aterno

Casoria print that page

Casoria

Gode di un clima mediterraneo , con inverni miti e piovosi e estati calde e secche, ma comunque rinfrescate dalla brezza marina che raramente manca sul suo golfo . Il sole splende mediamente per 250 giorni l'anno. [2] Secondo la classificazione climatica italiana, è ubicata nella zona C.

Nemi print that page

Nemi_-_panorama_1

Posizionato quasi al centro dei Colli Albani , a 521 m   s.l.m. , [4] Nemi è il comune più piccolo dell'area dei Castelli Romani , noto per la coltivazione delle fragole sulle sponde del Lago di Nemi e per la relativa sagra, [5] che si svolge ogni anno la prima domenica di giugno. Il

Provincia di Forlì-Cesena print that page

Palazzo_della_Provincia_di_Forl%C3%AC

La provincia di Forlì-Cesena è una provincia italiana della regione Emilia-Romagna di 394.273 abitanti, con capoluogo la città di Forlì . [2] Fino al 1992 era denominata "provincia di Forlì" e comprendeva anche il riminese : col distacco del territorio destinato a costituire la provincia

Costa Volpino print that page

Panorama_di_Costa_Volpino_(Gianmaria_Barone)

Situato al termine della Val Camonica , dove il fiume Oglio confluisce nel Lago d'Iseo , al confine tra le province di Brescia e Bergamo, dista circa 46 chilometri a nord-est dal capoluogo orobico. Il territorio comunale si estende fino alla vetta del Monte Alto (1723 m s.l.m.). In territorio

Poggio Bustone print that page

20110517_Poggio_Bustone_024_(5762464278)

È noto soprattutto per ospitare un santuario fondato da San Francesco , per essere il paese natale di Lucio Battisti , e per la produzione della porchetta . Indice 1 Geografia fisica 1.1 Territorio 1.2 Clima 2 Origine del nome 3 Storia 3.1 Onorificenze 4 Monumenti e

Bressanone print that page

Brixen2005_035

Secondo la tradizione Bressanone venne fondata nel 901 , tre secoli prima della costituzione della Contea del Tirolo . [6] Dal 1004 e durante il corso dei secoli è stata sotto dominazione ecclesiastica del principe vescovo di Bressanone , del quale fu la residenza principale. È sede - insieme

Carisolo print that page

Carisolo

murali sacre. Carisolo fu più volte devastato da incendi, frane e alluvioni del fiume Sarca. L incendio , scoppiato alle 5 del mattino del 5 agosto 1790 distrusse il paese nel giro di appena un'ora, causando 6 vittime. Nel 1857 si ricorda che fu l'accorrere degli abitanti di Pinzolo a salvare

Airolo print that page

Airolo_Dorf

Airolo è un comune dell'alta valle Leventina , situato 58 km a nord di Bellinzona, ai piedi del passo del San Gottardo ; verso ovest si sviluppa la Val Bedretto . Il comune comprende i laghetti alpini di Ravina e di Prato [3] . Storia [ modifica | modifica wikitesto ] II-XVIII secolo